Ricetta: risotto allo stracchino

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Con la ricetta di oggi, vi proporremo un primo piatto gustoso e dal sapore delicatissimo: il risotto allo stracchino. Si tratta di una variante ben più leggera del classico risotto ai quattro formaggi, che ben si presta ad essere gustata durante la stagione estiva. La preparazione del risotto allo stracchino, come vedrete, si rivelerà estremamente semplice, e gli ingredienti necessari sono tutti facilmente reperibili in qualunque supermercato.

27

Occorrente

  • 350 grammi di riso Arborio
  • 1 cipolla bianca
  • 200 grammi di stracchino
  • 50 grammi di burro
  • 1 litro di brodo vegetale
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.
  • Parmigiano reggiano
  • 1 bicchiere di vino bianco
37

Preparare il brodo

Per prima cosa bisognerà preparare il brodo vegetale: sbucciate e tagliate grossolanamente una cipolla, del sedano e due carote, quindi ponete il tutto in una pentola abbastanza capiente. Aggiungete un litro d'acqua salata e fate bollire per almeno quaranta minuti. Se non avete a portata di mano le verdure necessarie o semplicemente voleste risparmiare del tempo, potete ottenere il brodo vegetale utilizzando un classico dado.
Lasciate la pentola sul fornello con la fiamma al minimo fino al termine della preparazione, in modo che il brodo vegetale sia ancora caldo nel momento in cui lo aggiungerete al riso.

47

Tostare il riso

Sbucciate una cipolla bianca e tagliatela finemente. In una padella dai bordi alti, fate sciogliere 30 grammi di burro, quindi lasciatevi rosolare la cipolla per qualche minuto. Aggiungete a questo punto 350 grammi di riso Arborio e fate tostare per cinque minuti, rimestando continuamente per evitare che si bruci. Sfumate con un bicchiere di vino bianco e lasciate evaporare.

Continua la lettura
57

Cuocere il riso

Aggiungete adesso due mestoli di brodo vegetale e, man mano che si sarà asciugato, versatene dell'altro, mescolando frequentemente affinché il riso non si attacchi alla padella. Fate cuocere per tutto il tempo di cottura indicato sulla confezione del riso. Potete insaporire ulteriormente il risotto allo stracchino (e conferirgli allo stesso tempo un tocco di colore) aggiungendo in questa fase della preparazione delle erbe aromatiche, come salvia fresca o erba cipollina.

67

Unire lo stracchino

Una volta ultimata la cottura del riso, aggiungete 200 grammi di stracchino poco alla volta, così da ottenere la giusta cremosità. Versate ancora due cucchiai di brodo vegetale e mescolate fino a quando il formaggio non sarà del tutto sciolto. A questo punto, spegnete il fuoco, aggiungete un pizzico di pepe e mantecate il risotto con una noce di burro ed una spolverata di parmigiano reggiano. Coprite infine il risotto allo stracchino con un coperchio e lasciatelo intiepidire per cinque minuti, quindi servite nei piatti.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Questa ricetta non contiene glutine, e potrà quindi essere gustata anche dai celiaci.
  • Consumate il risotto allo stracchino ancora caldo.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Ricetta: risotto al melograno e stracchino

Il frutto del melograno è una bacca dalla buccia coriacea e rotonda. I semi interni al frutto sono rossi, traslucidi e brillanti, circondati da una pellicina piuttosto amarognola. Ma il succo che se ne estrae ha un sapore fresco ed abbastanza dolce....
Primi Piatti

Ricetta: risotto con cuori di carciofo e stracchino

I carciofi sono degli ortaggi che si prestano bene a tantissime ricette: possono essere preparati come secondi piatti facendoli ad esempio ripieni, oppure come contorno nei secondi. Questo tipo di ortaggio si presta bene anche nei primi, in particolar...
Primi Piatti

Ricetta: ravioli con fiori di zucca e stracchino

Per portare in tavola un primo piatto capace di rapire il palato dei nostri commensali, perché non preparare dei golosi ravioli con fiori di zucca e stracchino? Una ricetta delicata e ricca di sapore, resa ancora più golosa dal ripieno morbido e cremoso....
Primi Piatti

Ricetta: trofie cremose broccoli e stracchino

Riuscire a trovare una ricetta che metta d'accordo tutti i palati dei commensali non sempre è un'azione facile. Fortunatamente esistono tantissime pietanze che possono essere cucinate in poco tempo, quando magari si hanno tante commissioni da compiere....
Primi Piatti

Ricetta: risotto alla zucca e rosmarino

Perfetto come primo piatto, specialmente serale, al risotto non si rinuncia mai. Di una versatilità estrema, si accosta indifferentemente a tutti gli ingredienti. Risotto alle verdure, ai funghi, al tartufo, ai crostacei o ai vari tipi di pesce o di...
Primi Piatti

Ricetta: risotto nocciole e spinaci

Il risotto è uno dei piatti più amati e utilizzati nella cucina italiana. Ottenere un buon risotto non è facile e richiede una buona praticità in cucina. Esistono svariati tipi di risotti. In questa guida vedremo una ricetta davvero gustosissima e...
Primi Piatti

Ricetta: risotto al radicchio rosso e gorgonzola

Un primo da portare in tavola pieno di colore è il risotto al radicchio rosso e gorgonzola. Una ricetta davvero insolita che stupirà gli ospiti. Arricchito con il radicchio e il gorgonzola, diventa un gustoso risotto unico e appetitoso. Prepararlo...
Primi Piatti

Ricetta: risotto con tarassaco e squacquerone

Il tarassaco è una pianta selvatica molto simile alla cicoria dal gusto leggermente amarognolo. Nonostante abbia proprietà depurative, il tarassaco è poco usato nella cucina di tutti i giorni. Oltre che depurare l'organismo, ha proprietà digestive...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.