Ricetta: risotto con seppie e fave

tramite: O2O
Difficoltà: media
Ricetta: risotto con seppie e fave
16

Introduzione

Se vogliamo stupire i nostri amici con un piatto del tutto originale, possiamo fare un risotto con seppie e fave; infatti, si tratta di un primo ricco di principi nutritivi, con poche calorie e adatto anche a chi segue una dieta. In riferimento a ciò, vediamo come preparare questa ricetta in modo semplice e veloce.

26

Occorrente

  • 500 gr. riso
  • 300 gr. seppie pulite
  • 1 lt. di brodo vegetale
  • 200 gr. pomodori
  • 1 bicchiere di vino bianco
  • 1 cipolla
  • Prezzemolo q.b.
  • Olio extravergine d'oliva 50 ml.
  • Sale e peperoncino q.b.
  • 200 gr di fave
  • 1 spicchi d'aglio
36

Pulire le fave

Innanzitutto dopo averci procurati gli ingredienti, incominciamo a preparare la nostra ricetta. Prendiamo dei pomodori ben maturi, li laviamo accuratamente sotto l'acqua corrente, li tagliamo a metà e togliamo i semi, dopodichè puliamo anche le fave eliminando la pelle esterna. Nel caso in cui non ci sono i pomodori freschi, possiamo sostituirli con quelli in barattolo.

46

Lavare le seppie

In una padella ampia e abbastanza larga versiamo un filo d'olio extravergine d'oliva e un aglio, e facciamo soffriggere per alcuni minuti, dopodichè uniamo le fave e portiamo avanti la cottura per circa 20 minuti, irrorando il tutto con del brodo. Quest'ultimo lo prepariamo prima con un dado vegetale, oppure con uno alle verdure a seconda dei gusti. Quando il brodo sarà evaporato, uniamo anche i pomodori e facciamo cuocere per altri 5 minuti, aggiungendo poi un pizzico di sale. A questo punto ci dedichiamo alle seppie che conviene comprare fresche e non surgelate, perché sono più morbide e saporite. Adesso le laviamo accuratamente sotto l'acqua corrente per eliminare ogni residuo di sporco, e poi le mettiamo su di un tagliere e con un coltello a lama sottile le riduciamo a strisce di circa tre centimetri di spessore. Fatto ciò, prendiamo una padella e soffriggiamo uno spicchio d'aglio e dell'olio d'oliva, e quindi dopo alcuni minuti uniamo le seppie e le facciamo cuocere per circa 20 minuti sfumandole con del vino bianco.

Continua la lettura
56

Cuocere il riso

Adesso possiamo procedere con l'ultimo passo, ossia con la cottura del riso. Prendiamo un tegame e facciamo soffriggere la cipolla tagliata finemente dopo avervi versato dell'olio, quindi una volta che sarà ben dorata uniamo il riso, facendolo tostare per qualche minuto, e mescolando con un cucchiaio di legno per evitare che si attacchi al fondo. Aggiungiamo poi del brodo sempre continuando a mescolare, e a circa metà cottura uniamo anche le fave e i pomodorini. Terminata la cottura dopo circa venti minuti, serviamo ai nostri ospiti il risotto con seppie e fave ben caldo, avendo però l'accortezza di guarnire il piatto con una spolverata di prezzemolo tritato e del peperoncino in polvere, ed accompagnando il tutto con un bicchiere di vino bianco.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se vogliamo rendere il nostro risotto ancora più saporito possiamo unire il nero di seppia in fase di cottura.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Come preparare il risotto con fave e basilico

Se in estate decidete di organizzare una cena con degli amici, potete cucinare un piatto semplice, fresco e profumato ossia il risotto con fave e basilico; infatti, è semplice da preparare, occorrono pochi ingredienti e non bisogna essere dei cuochi...
Primi Piatti

Come preparare il risotto con crema di fave e stracciatella di bufala

Se volete preparare un risotto particolarmente gustoso da servire durante una cena fra amici, ecco a voi il risotto con crema di fave e stracciatella di bufala. È molo semplice da realizzare ma per ottenere un risultato eccezionale è indispensabile...
Primi Piatti

Ricetta: maccheroni con le seppie

Il pesce è un alimento che si abbina benissimo con la pasta. Infatti, molte ricette tradizionali e conosciute lo contengono. Una ricetta che spesso viene utilizzata è quella dei maccheroni con le seppie. Questo è un primo piuttosto semplice da realizzare...
Primi Piatti

Come preparare il risotto con seppie e piselli

L'arte culinaria, indipendentemente dalla nazione in cui essa viene espressa, è qualcosa che riesce a deliziare i palati di tutto il mondo, man mano che si vanno a spulciare le varie ricette, si scopre che esistono tantissimi piatti davvero succulenti....
Primi Piatti

Ricetta paste con le fave e ricotta

La pasta con le fave e la ricotta è un piatto della tradizione siciliana. È un piatto semplice, ma incredibilmente ricco di gusto. Una ricetta a base di cipolla bianca, fave fresche e di stagione, ricotta di pecora, menta e origano. È una ricetta che...
Primi Piatti

Insalata di fave cotte, ricetta con noci e parmigiano

Le distese di prati verdi sotto il caldo sole primaverile fanno subito venir voglia di organizzare un picnic con i nostri amici: immaginiamoci distesi sotto la chioma di un grande albero a mangiare fave fresche e pecorino. Perché allora non preparare...
Primi Piatti

Ricetta: calamarata con seppie, pomodorini e piselli

La calamarata è un tipo di pasta di grano duro, che viene utilizzata specialmente in Campania, in quanto Napoli è il luogo di origine di questa pasta.Ha una conformazione somigliante ai paccheri, ma la calamarata è, però, più bassa; il suo nome deriva...
Primi Piatti

Ricetta: pasta fave pancetta e pomodorini

Inutile negarlo: la pasta è il piatto a cui è davvero difficile rinunciare! La dieta mediterranea la considera come l'alimento indispensabile per dare all'organismo il giusto apporto di carboidrati per riuscire ad avere energia a sufficienza per tutta...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.