Ricetta: risotto con zucca e taleggio

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

La zucca è un tipico vegetale autunnale ed è presente in natura in diverse forme e in diverse dimensioni, ma anche in diversi colori. Si presta molto bene ad essere cucinata in tanti modi e si abbina con qualunque tipo di alimenti. Può essere utilizzata in primi piatti, ma anche in secondi piatti e può essere abbinata sia a piatti di carne che di pesce. Inoltre è perfetta come antipasto, sotto forma di zucca sott’olio o anche come contorno e può essere cucinata in vari modi. Uno dei modi migliori è sicuramente il risotto alla zucca, che può essere rivisitato trasformandosi in risotto con zucca e taleggio. È una ricetta non eccessivamente complicata da preparare e non richiede moltissimo tempo. Vediamo insieme come prepararlo.

25

Occorrente

  • 400 gr di riso bianco
  • 500 gr di zucca
  • Cipolla
  • Carota
  • Sedano
  • 200 gr di taleggio
  • Sale
  • Olio
  • Aglio
  • Vino bianco
  • Prezzemolo
35

Preparate la zucca

La prima cosa da fare sarà preparare la zucca per il vostro risotto. Eliminate la scorza della zucca ed eliminate anche i semi, tagliando poi a pezzettini la polpa della zucca. In una pentola aggiungete un po’ di olio di oliva ed uno spicchio di aglio sbucciato e fatelo soffriggere. Quando sarà dorato, togliete l’aglio dalla pentola ed aggiungete la zucca, facendola soffriggere a fiamma bassa. Poi tagliate finemente un quarto di cipolla ed aggiungetela alla zucca. La zucca richiederà vario tempo per cuocersi, poiché impiega tempo per ammorbidirsi. Aggiungete un bicchiere di vino bianco alla zucca e fateli evaporare, dopodiché mixate il tutto velocemente con un mixer da cucina. Poi continuate a far cuocere mentre proseguite con la preparazione degli altri ingredienti.

45

Preparate il brodo ed il taleggio

Mentre la zucca continuerà la sua cottura, preparate un brodo vegetale versando abbondante acqua in una pentola ed aggiungendo una carota, mezza cipolla e una costina di sedano e salando il tutto. Fate bollire per almeno mezz’ora prima di utilizzarlo per la cottura del riso. Tagliate a cubetti di un centimetro quadrato il taleggio che servirà a rendere filante il risotto.

Continua la lettura
55

Cuocete il risotto

Una volta che avrete preparato tutti gli ingredienti potrete cuocere il vostro risotto. Versate il riso nella pentola con la zucca e girate velocemente, facendo tostare il riso. Poi iniziate ad aggiungere il brodo un mestolo per volta, girando spesso il risotto. Fate cuocere il riso per il tempo di cottura indicato sulla confezione e poi assaggiatelo per verificare che sia pronto. Un minuto prima della fine della cottura aggiungete i pezzi di taleggio e mescolate per fare in modo che si amalgami il tutto, diventando quindi filante. Poi impiattate il riso e spolveratelo con il prezzemolo fresco.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Come realizzare il risotto con taleggio e zucca

Uno dei piatti tradizionali che vengono puntualmente riproposti in tavola con l’inizio dei primi freddi autunnali è sicuramente il risotto con taleggio e zucca. Non c’è niente di complicato nel realizzare questa ricetta e vi basterà seguire la...
Primi Piatti

Ricetta: risotto con taleggio e asparagi

Quando si ha in mente di preparare un ottimo risotto in casa, sono moltissimi gli ingredienti che si prestano alla realizzazione di un piatto davvero elaborato, gustoso ma nello stesso tempo leggero e delicato. Una ricetta davvero particolare che potete...
Primi Piatti

Ricetta: risotto al taleggio e profumo d’arancia

Se si presenta un'occasione e non si sa cosa presentare a tavola allora si può pensare a preparare un buon primo fresco e ben saporito. Esistono svariate ricette da poter utilizzare ma in questa guida vedremo l'accostamento del taleggio insieme ad un...
Primi Piatti

Spätzle con zucca e taleggio: la ricetta originale

Gli Spätzle sono teneri gnocchi che provengono dal Tirolo. Tra gli ingredienti principali troviamo il grano e la farina. Questi gnocchetti sono tanto semplici quanto deliziosi. Vengono realizzati con una particolare procedura, che consente di grattugiare...
Primi Piatti

Ricetta: sformato di zucca con salsa al taleggio

La cucina italiana è ricca di pietanze che riescono a legare un'intera nazione al di la delle diversità dialettali e abitudinarie. L'arte culinaria italiana non conosce limiti, estendendosi a campi classici come quelli della cucina marinaresca, fino...
Primi Piatti

Come preparare il risotto con radicchio e taleggio

In questa guida vi spiegherò come preparare il risotto con radicchio e taleggio. Questa ricetta è simbolo della cucina italiana in quanto ci sono ingredienti nostrani tipici. Partendo dal risotto, questo renderà dolce e morbido il piatto in tutta la...
Primi Piatti

Ricetta: risotto alla zucca e rosmarino

Perfetto come primo piatto, specialmente serale, al risotto non si rinuncia mai. Di una versatilità estrema, si accosta indifferentemente a tutti gli ingredienti. Risotto alle verdure, ai funghi, al tartufo, ai crostacei o ai vari tipi di pesce o di...
Primi Piatti

Ricetta: risotto con zucca e bacon

Siamo in pieno inverno, periodo in cui la fa da padrona una delle verdure più versatili della nostra cucina. Di chi sto parlando? Ma naturalmente della zucca. Questo ortaggio dal sapore dolce e delicato viene utilizzato per preparare tanti gustosi piatti,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.