Ricetta: risotto saporito con foglie di cavolo nero

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Ricetta: risotto saporito con foglie di cavolo nero

Il cavolo nero è una varietà del cavolo coltivata soprattutto in Toscana. Si tratta di una pianta invernale costituita da lunghe foglie carnose e grinzose di colore verde scuro. Questo ortaggio è apprezzato non solo per il suo gusto, più dolce e meno intenso rispetto ai suoi parenti (broccolo, cavolfiore, rapa, cavolino di Bruxelles, verza), ma anche per le sue numerose proprietà benefiche. Infatti il cavolo nero è ricco di vitamine (A e C), sali minerali (calcio, ferro, fosforo, magnesio, potassio) e acido folico. Inoltre è un alimento protettivo del tratto gastrointestinale perché è dotato di una potente azione antinfiammatoria e detossificante. Il cavolo nero è perfetto sia se consumato crudo, nelle preparazioni fredde, che cotto, nelle zuppe, nei primi piatti o nei contorni. Di seguito vi presentiamo una tra le tante ricette in cui potete usare questo ortaggio: il risotto saporito con foglie di cavolo nero. Indossate il vostro grembiule e cominciamo!

26

Occorrente

  • 500 g di cavolo nero;
  • 6 patate;
  • 2 cipolle;
  • 1 gambo di sedano;
  • 2 carote;
  • 3 pomodorini;
  • 1 chiodo di garofano;
  • 50 g di burro;
  • 300 g di riso;
  • 50 g di formaggio grattugiato.
36

Pulitura e cottura del cavolo nero

La parte centrale del cavolo nero, che è di colore bianco, ha un gusto poco gradevole e una consistenza troppo dura, per cui risulta necessario eliminarla prima di procedere. Quindi prendete il cavolo nero, sfogliatelo e rimuovete le coste, lasciando solo le bande verdi e più tenere della pianta. A questo punto, dopo aver pulito tutte le foglie, lavatele e lessatele in abbondante acqua salata (1 l circa per ½ Kg di cavolo nero) per 5 minuti o preparatele al vapore per 20-25 minuti. È importante che la cottura non sia eccessivamente prolungata affinché questo ortaggio non perda le sue vitamine e non diventi indigesto. Infine scolate il cavolo nero, fatelo raffreddare, sminuzzatelo in piccoli pezzi e riponetelo da parte.

46

Preparazione del brodo vegetale

Lavate e tagliate a dadini le patate, una cipolla, il gambo di sedano, le carote e i pomodorini. Mettete il trito in una pentola di terracotta insieme al chiodo di garofano. Coprite le verdure con acqua fredda. Salate, pepate e portate a ebollizione. Incoperchiate e cuocete per un paio d’ore prima di filtrare.

Continua la lettura
56

Realizzazione del risotto

Fate sciogliere 40 g di burro in un tegame. Affettate la cipolla rimasta e lasciatela rosolare con il burro. Aggiungete il riso e fatelo tostare. Unite il cavolo nero sminuzzato e lasciatelo tirare. Proseguite versando, un mestolo per volta, il brodo vegetale, rimestando costantemente il composto con un cucchiaio di legno fino a far arrivare il riso a cottura. Completate con i 10 g di burro avanzati e il formaggio grattugiato. Incoperchiate e cuocete per altri due minuti. Ora non vi resta che impiattare il vostro risotto saporito con foglie di cavolo nero e servirlo caldo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Ricetta: zuppa di cavolo nero

La zuppa di cavolo nero è uno dei piatti più antichi e gustosi dell'antica tradizione culinaria toscana. La preparazione di questa prelibatezza dal sapore rustico richiede circa tre ore e la presenza molte verdure e molti legumi da tenere in ammollo...
Primi Piatti

Come fare la zuppa di cavolo nero

Il cavolo nero è una verdura che si caratterizza per le foglie di colore alquanto scuro e dotate di differenti bolle. Si distingue, inoltre, dagli altri tipi di cavolo perché non ha la consueta forma rotonda. È universalmente riconosciuto come fonte...
Primi Piatti

Come cucinare la zuppa di cavolo nero e ceci

Di origine toscana, la zuppa di cavolo nero e ceci è un primo piatto nutriente e gustoso particolarmente adatto anche a chi segue una dieta vegana. Se da una parte i ceci sono infatti una importante fonte di energia, proteine e fibre in grado anche di...
Primi Piatti

Come preparare il pesto di cavolo nero

Se volete realizzare una salsa davvero gustosa e dal sapore originale potete senza dubbio orientarvi sul pesto di cavolo nero. Si tratta di una ricetta piuttosto comune che conferisce ai piatti un gusto unico e può essere utilizzata per la preparazione...
Primi Piatti

Come fare la vellutata di cavolo nero e patate

Vogliamo cucinare una ricetta deliziosa, calda e particolare da servire in una nostra cena di famiglia o amici? Non ci viene in mente alcun piatto o stiamo cercando una preparazione originale a base di verdure gradita anche dai bambini? Per fortuna, esistono...
Primi Piatti

Come preparare la pasta col cavolo nero

La natura mette a nostra disposizione un'infinità di prodotti differenti che potremo utilizzare per preparare moltissime pietanze molto gustose e salutari, ma se siamo alle prime armi con il mondo della cucina, riuscire a combinare i vari ingredienti...
Primi Piatti

Come fare il risotto al nero di seppia

Il risotto al nero di seppia è un delizioso primo piatto di mare. Questo piattoè molto originale ed oltre che molto gustoso, è anche molto estetico. Il nero di seppia viene ricavato, appunto, dalla seppia ed è quello che comunemente viene detto inchiostro....
Primi Piatti

Come preparare il risotto al cavolo cappuccio viola

Il campo culinario è segnato da numerorissimi tipi di ricette, tra primi, secondi, antipasti e dolci l'imbarazzo della scelta è palesemente un dato di fatto incontrastabile. È però possibile che in base a ciò che desideriamo e al nostro stile di...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.