Ricetta: risotto zucca e pancetta

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Questa guida ha l'obiettivo di dare degli utili consigli su come preparare la ricetta risotto con zucca e pancetta. La zucca è ricca di fibre, minerali e vitamine ed ha anche un'elevata percentuale di acqua per cui è molto indicata per le ricette come il risotto. Se si vuole arricchire il piatto si possono utilizzare dei tocchetti di pancetta affumicata. In questo modo si realizza un portata sana, leggera, gustosa e colorata. Il vino consigliato per accompagnare questa pietanza è quello bianco fermo, profumato e secco.

25

Preparare il brodo vegetale

La prima cosa da fare è quella di preparare il brodo vegetale in cui bisogna cuocere il riso. Si devono lavare e mondare la carota, il sedano, la cipolla, la patata, gli spinaci ed i pomodorini. Nella pentola gli ortaggi vanno messi interi e si devono coprire con l'acqua salata. Successivamente si fa cuocere il tutto per circa due ore, a fuoco lento; in seguito si filtra il brodo, ma non bisogna farlo raffreddare. In alternativa, se non si ha molto tempo a disposizione, si può utilizzare un dado da brodo.

35

Amalgamare gli ingredienti

Ora è il momento di togliere i semi dalla zucca e tagliarla a dadini; successivamente bisogna tagliare a pezzi anche la pancetta. In seguito, in un tagliere a parte, si tritano finemente la cipolla e la salvia e si mettono i 2 ingredienti in una casseruola con dell'olio. Adesso si fanno soffriggere e poi si aggiunge la pancetta. Si lascia rosolare fino a quando la pancetta non diventa croccante; poi, si aggiungono i dadini di zucca e si mescola di tanto in tanto. Infine, si aggiungono le foglie di spinaci per dare colore e sapore alla pietanza.

Continua la lettura
45

Tostare il riso

Dopo circa 4 minuti bisogna aggiungere il riso e farlo tostare. È fondamentale, durante questa operazione, mescolare continuamente, utilizzando un cucchiaio di legno. Così facendo non si corre il rischio che il riso si attacca sul fondo oppure ai bordi della pentola. Dopo che il riso è stato tostato bisogna bagnarlo con il vino bianco. Poi, si lascia evaporare il vino e si continua la cottura del riso come si fa per un classico risotto.

55

Completare la ricetta

Adesso si mette nella casseruola un mestolo di brodo caldo e si mescola fino a quando non viene assorbito totalmente dal riso. Successivamente bisogna continuare ad aggiungere il brodo, poco alla volta. Per completare la ricetta si regola di sale e si spolverizza del pepe. Poi, si toglie il risotto dal fuoco, si aggiungono il grana ed il burro e si manteca. Dopo aver mescolato si mette in ogni piatto un mestolo di riso e si decora con delle foglioline di salvia.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Risotto alla zucca con robiola e pancetta

Se esiste un alimento che può essere preparato in tantissimi modi differenti, questo è il riso. Uno dei metodi più efficaci per cucinare questo alimento è usando ingredienti semplici, ma al contempo saporiti ed economici. Ecco qui che saltano fuori...
Primi Piatti

Ricetta: risotto con zucca e bacon

Siamo in pieno inverno, periodo in cui la fa da padrona una delle verdure più versatili della nostra cucina. Di chi sto parlando? Ma naturalmente della zucca. Questo ortaggio dal sapore dolce e delicato viene utilizzato per preparare tanti gustosi piatti,...
Primi Piatti

Ricetta: mezze maniche zucca e pancetta

Quando arriva la stagione autunnale si vedono nei piatti l'utilizzo di tanti prodotti tipici, come la zucca, di importante ricorrenza tra il mese di ottobre e quello di novembre. Se si vuole preparare qualche interessante ricetta con questo ingrediente...
Primi Piatti

Ricetta: risotto all'onda con pancetta croccante

Il risotto all'onda rappresenta un particolare tipo di riso da preparare in modo speciale per fare in modo che il risultato sia soffice e morbido, non troppo brodoso ma nemmeno troppo secco ed asciutto all'assaggio. La caratteristica del risotto all'onda...
Primi Piatti

Ricetta: risotto con wurstel e zucca

La ricetta che andrò ad illustrarvi in questa guida è fortemente influenzata dalla cucina americana e, molto probabilmente, farà storcere il naso ai puristi. Tuttavia, potrà trovare larga approvazione fra i più piccini e potrà anche essere considerata...
Primi Piatti

Ricetta: risotto alla zucca e rosmarino

Perfetto come primo piatto, specialmente serale, al risotto non si rinuncia mai. Di una versatilità estrema, si accosta indifferentemente a tutti gli ingredienti. Risotto alle verdure, ai funghi, al tartufo, ai crostacei o ai vari tipi di pesce o di...
Primi Piatti

Ricetta: risotto ai funghi porcini e pancetta

Il risotto ai funghi porcini e pancetta è un piatto prelibato, tipico della cucina italiana, un classico mai ignoto ai palati più sopraffini. Già noto al tempo dei Romani, il "Suillus", ben tradotto da noi con "porcino", è il nome comune di specie...
Primi Piatti

Ricetta: pasta ai fiori di zucca e pancetta

I fiori di zucca si utilizzano spesso nell'ambito della cucina italiana. Si trovano sulle zucche e sulle zucchine e li si riconosce per i loro colori decisamente coreografici in giallo e arancio. Sono di forma allungata ed all'interno contengono un grosso...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.