Ricetta sarda: malloreddus al pecorino

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

I malloreddus al pecorino sono una pietanza tipica sarda, facili e veloci da preparare. La ricetta tradizionale prevede la farina di semola ma si presta anche a numerose altre varianti. I malloreddus al pecorino sono un piatto corposo, saziante ma leggero. Risultano particolarmente adatti per un regime alimentare sano ed ipocalorico. Questo delizioso piatto conquisterà anche i palati più esigenti dei bambini e degli adulti.

27

Occorrente

  • Farina di semola
  • Acqua
  • Sale
  • Pecorino
  • Pepe nero
  • Zafferano
  • Olio extravergine di oliva
  • Arriccia-gnocchi
37

I malloreddus sono disponibili già pronti in tutti i supermercati oppure pastifici. In alternativa, preparare in casa gli gnocchetti della tradizione sarda. La ricetta è molto semplice. Unire la farina di semola e l'acqua fino ad ottenere un impasto omogeneo e senza rugosità. Lavorare con le mani e formare dei lunghi filoncini dallo spessore di un centimetro. Tagliare il cordoncino a tocchetti ed imprimere la caratteristica rigatura dei malloreddus. Procedere con un arriccia-gnocchi infarinato o in mancanza, con i rebbi di una forchetta. Lasciare riposare in un luogo fresco e ventilato per circa mezz'ora. In questo modo la pasta si seccherà leggermente e tratterrà il condimento.

47

Riempire una casseruola capiente con abbondante acqua salata e portare ad ebollizione. Quindi, versare con attenzione i malloreddus freschi o confezionati. Lasciare cuocere il tempo necessario. La pasta fresca solitamente impiega qualche minuto. Per quella confezionata, controllare le indicazioni sull'etichetta. Intanto, versare in una ciotola il pecorino grattugiato grossolanamente e sciogliere a bagnomaria. Se necessario, aggiungere acqua di cottura. Ridurre il pecorino in una crema densa e senza grumi. A piacimento, unire al formaggio cremoso lo zafferano, già stemperato in acqua. Questo ingrediente è facoltativo: non a tutti piace.

Continua la lettura
57

Quando i malloreddus saranno pronti, scolarli ed unire la crema al pecorino. Mantecare bene gli ingredienti per amalgamare il tutto. Servire la pietanza sarda ancora calda. Raffreddandosi il condimento si rapprenderà eccessivamente e formerà sgradevoli grumi. Per un tocco finale a questo delizioso primo piatto, spolverare i malloreddus al pecorino con abbondante pepe nero macinato. Irrorare con un filo di olio extravergine di oliva. I bambini apprezzeranno particolarmente la crema di formaggio. Gli adulti ne rimarranno estasiati per la raffinatezza. Abbinare questo gustoso primo piatto ad un buon vino rosso fresco, dal gusto intenso e corposo.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per la preparazione, utilizzare preferibilmente i malloreddus freschi
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

I 5 primi piatti della cucina sarda

La Sardegna è una delle più belle regioni d’Italia, è conosciuta in tutto il mondo per le sue bellezze naturali, e per la sua cucina tradizionale ricca di storia e fascino. I primi piatti in particolare sono uno spettacolo culinario per tutti quelli...
Primi Piatti

Ricetta: fregola sarda ai frutti di mare

La fregola ai frutti di mare è una ricetta tipica della Sardegna, molto buona e saporita. Ricorda molto il couscous, perché è una pasta secca a forma di piccole sfere. La fregola di solito, viene preparata come un risotto con i frutti di mare oppure...
Primi Piatti

Ricetta: linguine porro e pecorino

Le linguine porro e pecorino, è una ricetta facilissima, che può essere fatta sia durante le stagioni più calde che per quelle più fresche. Può essere modificata con tanti ingredienti a gusto personale, e potete scegliere anche altri tipi di pasta...
Primi Piatti

Ricetta: pasta con uova e pecorino

Vediamo, qui di seguito come realizzare la ricetta della pasta con uova e pecorino. La ricetta della pasta con uova e pecorino è tipica del napoletano. Un primo piatto molto semplice, realizzato con ingredienti economici. Si tratta infatti di una preparazione...
Primi Piatti

Spaghetti alici e pecorino: la ricetta

La ricetta degli spaghetti alici e pecorino è perfetta per qualsiasi occasione. Il sugo è un perfetto mix di sapori, che vanno dal salato delle alici al leggermente acidulo dei pomodorini. Il pecorino andrà ad esaltare il tutto con il suo gusto inconfondibile....
Primi Piatti

Ricetta: sugo alla campidanese

Il sugo alla campidanese, è una ricetta tipica della tradizione sarda, della pianura del Campidano, una delle pianure più estese della Sardegna. Un mix di odori e sapori che ricordano l'estate, unisce l'odore della salsiccia aromatizzata all'anice,...
Primi Piatti

Ricetta: risotto carciofi zafferano e pecorino

Ogni volta che invitiamo amici e parenti per un pranzo o una cena, cerchiamo sempre di preparare qualcosa di particolare e che lasci tutti quanti a bocca aperta. Su internet, ormai, è possibile reperire moltissime ricette adatte ad ogni palato, ma se...
Primi Piatti

Ricetta: spaghetti limone e pecorino

La pasta, che passione! Un piatto che rappresenta appieno la nostra tradizione culinaria. Si può preparare in un'infinità di modi. Ed è per questo che nel nostro ricettario abbondano diverse interessanti ricette. Ma al di là degli accostamenti più...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.