Ricetta: savoiardi fatti in casa

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

I savoiardi, delicati e friabili, vantano un’origine molto antica. Vennero realizzati per la prima volta a metà del XIV secolo, alla corte del Duca Amedeo VI di Savoia, per la visita ufficiale dei reali francesi. Da quel momento, questi biscotti semplici e prelibati, diventarono un classico della nostra cucina. I savoiardi si prestano per svariati dolci tradizionali, come il tiramisù e la zuppa inglese. Possono accompagnare bavaresi e dolci al cucchiaio. La ricetta per ottimi savoiardi fatti in casa è molto semplice. Da ingredienti genuini e naturali nascerà un connubio di gusto e sapore.

27

Occorrente

  • 3 uova
  • 90 g di zucchero semolato
  • 90 g di farina 00
  • 1 pizzico di sale
  • Scorza grattugiata di un limone
  • Zucchero a velo q.b.
37

Per la buona realizzazione di questa ricetta, mantenere le uova a temperatura ambiente per un paio d’ore. Questa piccola accortezza regala ai savoiardi la caratteristica consistenza spugnosa e friabile. Dividere il tuorlo dagli albumi ed incorporare a questi ultimi lo zucchero ed un pizzico di sale. Montare gli ingredienti con le fruste elettriche, fino ad ottenere un composto lucido e duro. Un impasto troppo morbido sarà difficile da lavorare. Inoltre, compromette la lievitazione.

47

Sbattere i tuorli con i rebbi di una forchetta ed incorporarli nella meringa. Utilizzare una spatola e rimestare con movimenti dal basso verso l’alto, per non far smontare il composto. Aggiungere poco per volta la farina setacciata e la scorza grattugiata di un limone. Mescolare con movimenti leggeri per mantenere l’impasto per savoiardi spumoso. Foderare una teglia o una placca con la carta da forno. Versare il composto in una sacca da pasticcere e creare dei bastoncini di 7 o 8 centimetri di lunghezza. Preriscaldare il forno a 180 gradi. Spolverizzare i savoiardi fatti in casa con lo zucchero semolato. Dopo due minuti decorare anche con lo zucchero a velo setacciato con un passino.

Continua la lettura
57

Infornare i savoiardi per circa 10 minuti. Controllare la cottura dei biscotti fatti in casa. Se fosse necessario, cuocere per qualche altro minuto, fino a raggiungere la tipica doratura in superficie. Estrarre la placca dal forno e lasciare intiepidire. A piacimento, aggiungere altro zucchero a velo setacciato. Staccare i savoiardi dalla carta con una spatola, senza romperli. Mantenere i biscotti all’aria aperta per qualche ora. Consumare in giornata come snack o accompagnamento ad una tazza di caffè o tè. Utilizzare i savoiardi fatti in casa anche per preparare tradizionali dolci. Conservarli in una scatola per biscotti, fino a due settimane.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Conservare in luogo fresco ed asciutto. Preferibilmente in una scatola in latta per biscotti
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Dolci

Come fare i savoiardi al cacao

Conosciutissimi biscotti da inzuppo, ottimi da gustare a colazione insieme al latte, i savoiardi vengono anche impiegati nella preparazione di moltissimi dolci. Questi biscotti sono un valido aiuto nella preparazione delle basi di noti dessert come il...
Dolci

Torta con savoiardi e mele

La torta con savoiardi e mele è di origine francese. Questo dolce arriva sulle tavole italiane a partire dal 1800. Ha infatti grande successo soprattutto a nord del paese. Si tratta di una ricetta di facile esecuzione. Essa infatti non ha bisogno dell'utilizzo...
Dolci

Come fare i savoiardi in casa

I savoiardi sono dei biscotti dolci di origine piemontese, molto semplici e versatili. Il nome deriva dalla Savoia, dato che la loro origine risale al XV secolo, in occasione di una visita del re di Francia presso la Corte dei Duchi di Savoia. I savoiardi...
Dolci

Come preparare la mattonella con savoiardi e mirtilli

Avete voglia di un dolce semplice da preparare ma, allo stesso tempo, stuzzicante? La mattonella con savoiardi e mirtilli è proprio il dessert che state cercando. Tutta la morbidezza di una crema allo yogurt e mascarpone incontra le note più fresche...
Dolci

Come conservare i muffin fatti in casa

Molti di noi amano fare i dolci in casa, come biscotti, torte, gelati o quant'altro. Ma una volta fatti, se non vengono consumati immediatamente o nell'arco di pochi giorni, rischiano di rovinarsi e di conseguenza, di finire nella spazzatura. Per evitare...
Dolci

Come mantecare sorbetti e gelati fatti in casa senza gelatiera

Avete organizzato un festa per il vostro bambino, ma quando avete fatto la spesa non vi siete ricordati della gelatiera o semplicemente e una giornata calda e avete pensato di preparare un sorbetto o un gelato ma siete ancora rimasti senza la gelatiera?...
Dolci

Come preparare i Baci fatti in casa

I Baci sono sempre stati (e sempre lo saranno!) i cioccolatini per eccellenza. Oltre ad avere un nome dolcissimo e super romantico, sono famosi in tutto il mondo per la loro infinita bontà. Il bello è che sono semplicissimi e divertentissimi da preparare,...
Dolci

Ricetta: tiramisù ai frutti di bosco

Il nostro Bel Paese si contraddistingue da tempo immemore per la sua tradizione dolciaria. Molti dessert tipicamente nostrani vanno a costituire lo step finale di squisitissimi menù e provengono da una specifica zona. Uno dei dolci italiani maggiormente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.