Ricetta: scaloppine all'uva e rosmarino

tramite: O2O
Difficoltà: media
Ricetta: scaloppine all'uva e rosmarino
16

Introduzione

Nella seguente guida potete scoprire una ricetta che unisce alla bontà della carne il piacevole profumo del rosmarino. Per cucinare le scaloppine all'uva e rosmarino dovete acquistare gli ingredienti che ho elencato nella sezione apposita e seguire tutti i passaggi. Assicuratevi che la carne sia di ottima qualità e che l'uva sia fresca per mettervi subito all'opera. Se non avete il rosmarino nel vostro giardino valutate la possibilità di piantarlo per averlo sempre a disposizione. Sappiate comunque che potete trovarlo anche in campagna qualora ce ne fosse una nelle vostre vicinanze.

26

Occorrente

  • 500 grammi di carne di girello
  • un rametto di rosmarino
  • un grappolo d'uva nera (circa 300 grammi)
  • sale q.b.
  • 70 grammi di farina
  • 1 spicchio piccolo di aglio
  • olio d'oliva
  • una noce di burro
36

Preparare il composto di farina e rosmarino

Prendete il mixer e tritate il rosmarino e la farina. Questo passaggio è molto importante quindi se non avete il mixer potete sminuzzare il rosmarino e mischiare alla farina.
Con una forchetta schiacciate l'uva in modo da ricavare tutto il succo. Quindi separate in maniera grossolana la buccia e colate con un colino. Dovrà rimanere solo il liquido.
Tagliate il girello a fettine sottili se l'avete acquistato intero dal vostro macellaio di fiducia. Ora passate ogni fetta nella polvere di farina e rosmarino. Con le mani schiacciate bene per far appiccicare il composto come fareste con le fettine impanate.

46

Affettare il girello

Prendete una padella antiaderente sufficientemente grande da accogliere le vostre scaloppine ben distese. Fate sciogliere una noce di burro e un pezzo d'aglio. Per insaporire ulteriormente aggiungete un filo d'olio e lasciate soffriggere per pochi istanti.
A questo punto adagiate le fettine di girello al profumo di rosmarino e lasciate cuocere fino alla doratura.

Continua la lettura
56

Versare il succo d'uva

Ora aggiungete il succo d'uva sopra le scaloppine aiutandovi con un cucchiaio. Attendete qualche minuto e poi mettete il sale. Se volete insaporire ancor di più il vostro piatto potete distribuire sopra un po' di pepe. Non esagerate!
La ricetta delle scaloppine all'uva e rosmarino è così veloce da poter essere preparata in poco tempo per pranzo e per cena. Bastano pochi ingredienti ed è così gustosa da accontentare tutta la famiglia. Aumentate le dosi in base ai vostri ospiti e stupiteli con questa bontà. Per accelerare i tempi di cottura dovete stare attenti a non tagliare le fettine troppo spesse. In ogni caso dovete badare a non asciugarle troppo nel tegame altrimenti perderanno la loro morbidezza e sarebbero pressoché immangiabili.  

66

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Carne

Come preparare le scaloppine alla senape

Con un buon contorno fresco, un piatto di scaloppine è davvero l'ideale per concludere il pasto, lasciando spazio a frutta e dolce. Una ricetta sfiziosa per le scaloppine, da preparare semplicemente per assecondare i gusti della famiglia, può essere...
Carne

Ricetta: scaloppine al vino bianco e funghi

Le scaloppine sono sempre un secondo piatto indovinato sia per loro leggerezza che per la loro bontà. Infatti potranno essere presentate anche per un pranzo importante e non solo come piatto unico per una cena frugale. Sono facili e veloci da preparare,...
Carne

Scaloppine prosciutto cotto e provola

Quello che vi propongo oggi è un secondo piatto tipico della cucina italiana, saporito e gustoso. Molto semplice e veloce da realizzare, sto parlando delle scaloppine prosciutto cotto e provola. Possiamo rispettare la ricetta della tradizione utilizzando...
Carne

Come preparare le scaloppine ripiene

La cucina milanese si basa sui prodotti del territorio, come riso e carne, e annovera numerosi piatti rigorosamente locali. Allo stesso tempo, la città di Milano ha subito nei secoli molte influenze e scambi con altre culture Per questo la cucina è...
Carne

Come preparare le scaloppine ai porri

Le scaloppine ai porri rappresentano senza dubbio un piatto molto particolare ma al contempo molto facile da realizzare. Si tratta di una ricetta che può essere preparata in qualsiasi periodo dell'anno e che non richiede troppo tempo. Nella seguente...
Carne

Scaloppine al vin santo con zucca

Per festeggiare in compagnia l'arrivo dell'autunno che porta con sé i suoi caldi colori ed i suoi gustosi sapori, può essere un'ottima idea quella di preparare un goloso piatto a base di scaloppine condite con il vin santo ed insaporite con la zucca!...
Carne

Come preparare le scaloppine in salsa yogurt

Se avete poco tempo a disposizione per preparare la vostra cena ma volete ugualmente offrire ai vostri ospiti un secondo molto saporito, vi conviene preparare delle scaloppine. Queste, possono essere preparate sia con petti di pollo che con fettine di...
Carne

Ricetta: scaloppine di tacchino alle noci

Le scaloppine di tacchino alle noci risulta essere una ricetta particolarmente gustosa e sfiziosa, infatti è estremamente apprezzata sia dagli adulti che dai bambini. Inizialmente, potreste pensare che l'esecuzione di questa ricetta sia complessa, in...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.