Ricetta: Seppie alla Napoletana

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

La preparazione in cucina un buon piatto di pesce per molti rappresenta un vero e proprio muro invalicabile. In realtà approntare una ricetta a base di pesce è molto semplice. Basta seguire attentamente alcuni passaggi per evitare di compromettere il risultato finale. In questa vedremo un modo molto gustoso di preparare le seppi. Vediamo, quindi, la ricetta delle seppie alla napoletana.

27

Occorrente

  • 800 gr di seppie
  • 400 gr di pomodori maturi
  • 1/2 bicchiere di olio
  • 3 spicchi di aglio
  • 1 mazzetto di prezzemolo
  • Sale
  • Pepe
37

Puliamo innanzitutto le seppie, togliendo gli occhi, la bocca e la vescichetta interna che contiene l'inchiostro nero; eliminiamo anche anche l'ossicino interno. Con la punta delle forbici incidiamo la pellicola in modo da poterla rimuovere con più facilità. Mettiamo le seppie sul tagliere e battiamole con forza con un batticarne. In questo modo romperemo le fibre e renderemo la carne della seppia più tenera e digeribile.

47

Laviamo le seppie in acqua corrente, tagliamole a pezzi e mettiamole in un tegame, preferibilmente di terracotta. Aggiustiamo di sale e pepe ed aggiungiamo l'olio. Uniamo i pomodori dopo averli lavati, sbucciati, privati dei semi e fatti a pezzettini. Prepariamo il prezzemolo, lasciando attaccato alle foglie qualche pezzetto di gambo. Laviamolo, asciughiamolo e tritiamolo finemente insieme all'aglio. Aggiungiamo alle seppie una parte di questo trito. Prima di mettere il tegame sul fuoco sigilliamo l'apertura con della carta oleata, che fermeremo intorno all'imboccatura del tegame con uno spago.

Continua la lettura
57

Appoggiamo sul tegame il coperchio e mettiamo a cuocere a fuoco lento per circa due ore. Di tanto in tanto scuotiamo il tegame in modo che le seppie non si attacchino. Togliamo il coperchio, eliminiamo la carta oleata, aggiungiamo al sughetto il rimanente trito di prezzemolo ed aglio. Lasciamo insaporire il tutto per alcuni minuti. Serviamo in tavola le seppie alla napoletana direttamente nel tegame di cottura, accompagnandole con del pane abbrustolito. Per questo piatto è preferibile utilizzare seppie lunghe al massimo quindici centimetri; quelle più piccole sono più gustose. Possiamo friggere le seppie lunghe fino a trenta centimetri, oppure cuocerle ripiene al forno. Le seppie che stiamo acquistando sono fresche se hanno un colore variegato. Inoltre non devono avere macchie sul corpo e non devono odorare di mare. Invece di buttare l'osso della seppia, possiamo utilizzarlo per i canarini. Questo gli permetterà di levigare il becco, che altrimenti crescerebbe fino a provocare loro problemi. Inoltre le sostanze minerali che contiene serviranno ad integrare la loro alimentazione.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • La seppia è ricca di vitamine, proteine, fosforo, potassio e calcio: non dovrebbe mancare nella nostra dieta
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pesce

Ricetta: seppie ripiene

Le seppie ripiene sono uno tra i piatti più conosciuti ed amati della cucina tradizionale italiana presente soprattutto lungo le coste del sud. Semplice, gustoso e veloce da preparare, vi farà fare un ottima figura con amici e parenti. La ricetta che...
Pesce

Baccalà alla napoletana: ricetta tradizionale

La ricetta tradizionale del baccalà alla napoletana è una vera e propria delizia ed è un classico della cucina del Sud. L'inconfondibile sapore del pesce verrà esaltato dalla panatura, che lo renderà dorato e croccante una volta fritto. Il piatto...
Pesce

Ricetta: spiedini seppie e gamberi al pangrattato

Gli spiedini seppie e gamberi al pangrattato sono una portata deliziosa e ricca di sapore. Sono perfetti da servire come antipasto ad una cena a base di pesce. Sono ottimi come secondo leggero accompagnati da un'insalata mista. Potete anche presentarli...
Pesce

Come realizzare le seppie in umido con porcini

In molti sono i piatti a base di pesce che è possibile preparare, che vanno per esempio dalla pasta alle vongole e dagli spaghetti allo scoglio, fino ad arrivare al merluzzo con patate e al pesce spada alla messinese. Tuttavia esistono diverse pietanze...
Pesce

Come preparare le seppie alla veneziana

Avete mai assaggiato le seppie alla veneziana? Aromatiche, golose e molto versatili le seppie alla veneziana sono un piatto molto amato da chi non sa resistere ai piaceri della buona tavola. Possono essere gustate come secondo piatto assieme a un contorno...
Pesce

Ricette: seppie con patate

Le seppie con patate rappresentano un secondo piatto davvero delizioso e sicuramente sarà in grado di stupire tutte le persone che avete invitato a cena. Il sapore di questi due ingredienti si amalgama alla perfezione e anche la loro consistenza si sposa...
Pesce

Come fare le seppie ripiene di riso venere

Per portare in tavola tutto il profumo del mare, non è necessario essere dei provetti chef! Alcune ricette sono davvero semplici da preparare e ricche di gusto. Perché allora non divertirci a stupire i nostri commensali con un piatto veramente originale...
Pesce

Come preparare le seppie alla pizzaiola

Le seppie alla pizzaiola costituiscono un goloso secondo piatto gustoso e molto semplice da preparare. Procuratevi delle seppie fresche e di buona qualità presso il vostro pescivendolo di fiducia e dei pomodori ben maturi: questi due ingredienti sono...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.