Ricetta: sformato di grano saraceno

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Lo sformato di grano saraceno è un ottimo modo per gustare questo pseudocereale. Prima di vedere la ricette, scopriamo perché fa bene. Prima di tutto è senza glutine (come la quinoa) e quindi adatto anche ai celiaci. È molto ricco di fibre che agevolano il transito intestina e prevengono la stitichezza. Le proprietà del grano saraceno riguardano anche il contenuto di antiossidanti, vitamine e minerali. Possono mangiarlo anche chi ha problemi di colesterolo e diabete. Di ricette ne esistono davvero tante. Vediamo in particolare come preparare questo sformato e qualche idea per accompagnarlo.

27

Occorrente

  • 200 gr di grano saraceno
  • 500 ml di acqua
  • 10-15 pomodori secchi
  • 1 scatola di mais
  • 2 patate bollite
  • 2 uova sode
  • Pangrattato
  • Formaggio grattugiato
  • Olive denocciolate
  • Spezie a piacere
37

Cuocere il grano saraceno

Prima di preparare lo sformato di grano saraceno vero e proprio dobbiamo cuocerlo. La procedura richiede in tutto mezz'ora. Ovviamente, mentre lo cuociamo possiamo anche preparare gli altri ingredienti per avvantaggiarci. Laviamo quindi bene i chicchi sotto acqua corrente e mettiamoli in una pentola con acqua. Il rapporto dovrà essere di 1:1,5 ovvero ogni tazza di grano saraceno una tazza e mezzo di acqua. Lasciamo quindi bollire e cuocere per 25 minuti circa. Possiamo assaggiare i chicchi o regolarci quando non ci sarà più acqua. A questo punto vediamo come preparare gli altri ingredienti.

47

Preparare il condimento

Passiamo adesso al condimento dello sformato di grano saraceno. Tagliamo a pezzi i pomodori secchi già conditi e bolliamo un paio di uova per 10 minuti. Nel frattempo, in una ciotola aggiungiamo il mais che abbiamo lavato in precedenza e le olive snocciolate. Mettiamo anche i pomodori secchi e una patata bollita e mescoliamo bene. Quest'ultima ammorbidisce l'impasto e permette a tutti gli ingredienti di legare tra loro. Quando le uova sono pronte, sbucciamole e tagliamole a pezzi nella ciotola. Appena pronto il grano saraceno, aggiungiamolo e mescoliamo bene. Insaporiamo con spezie, sale ed erbe aromatiche a piacere. Ottimo il curry, la curcuma ed il coriandolo fresco.

Continua la lettura
57

Infornare lo sformato ed impiattare

Eccoci all'ultimo passo di questa ricetta dello sformato di grano saraceno. Una volta preparati tutti gli ingredienti, ungiamo una teglia da forno. Aggiungiamo un po di pangrattato sul fondo e versiamo il composto. Livelliamo bene con un cucchiaio. Aggiungiamo una spolverata di formaggio grattugiato e pangrattato. Infine, inforniamo a 180° per 15 minuti. Trascorso questo tempo, continuiamo la cottura per altri 5 minuti in modalità grill. In questo modo si formerà la classica crosticina. Facciamo intiepidire e serviamo con maionese, ketchup fatto in casa o patate al forno.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Possiamo anche congelare lo sformato dopo che si è raffreddato
  • Lo sformato si conserva in frigo per massimo 2 giorni
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pizze e Focacce

Come preparare le crepes di grano saraceno

Le crepes sono un tipo di cialde sottili, cotte su una piastra rovente, di forma circolare. La consistenza deve essere morbida, ma non croccante. Sono nate in Francia, ma si sono diffuse velocemente in alcuni paesi europei. In Italia, ormai, si mangiano...
Pizze e Focacce

Ricetta: sformato di cavolfiore e salciccia

Lo sformato di cavolfiore e salciccia è un piatto saporito e poco elaborato. Ricco, sostanzioso, appetitoso, nutriente e sfizioso è tipicamente autunnale. Puoi servirlo come antipasto oppure come secondo, accompagnandolo ad una ricca insalata mista....
Pizze e Focacce

Come fare lo sformato di scarole

In cucina ci si può davvero sbizzarrire, mettendo insieme moltissimi ingredienti genuini, semplici e sani. Anche chi non è molto pratico a creare dei piatti elaborati, può realizzare delle ricette molto semplici e facili da eseguire, usando davvero...
Pizze e Focacce

Come fare la focaccia di grano arso ai pomodorini

Se siete amanti della pizza o delle focacce classiche, non potrete sicuramente resistere alla focaccia di grano arso ai pomodorini. Si tratta di un piatto adatto a tutte le occasioni; che si tratti di un pranzo particolare, un aperitivo o una cena tra...
Pizze e Focacce

Come preparare il pane integrale in casa

Le farine integrali hanno numerose proprietà benefiche per il nostro organismo. Esse, infatti, sono ricche di minerali quali: ferro, calcio e vitamina B (che sono essenziali per trasformare il cibo in energia). Inoltre, aiutano ad abbassare il colesterolo...
Pizze e Focacce

Come fare il pane senza glutine

Se avete la necessità di consumare del pane senza glutine perché state praticando un dieta oppure siete celiaci, è importante sapere che come quello classico è possibile anche prepararlo in casa anziché mettersi alla ricerca di un panifico che lo...
Pizze e Focacce

Ricetta: pastiera napoletana salata

La pastiera napolatena è uno dei piatti più tipici della tradizione culinaria napoletana, caratteristico del periodo pasquale, composto principalmente da pasta frolla, ricotta e grano cotto. Chi non la conosce? Sicuramente tutti! Ma forse non tutti...
Pizze e Focacce

Ricetta per il tortino di carciofi

Il tortino di carciofi è una ricetta semplice, nutriente e gustosa, da presentare come secondo piatto o come antipasto. In quest'ultimo caso, potreste anche scegliere di servirlo tagliato a tocchetti, magari con delle forchettine o degli stuzzicadenti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.