Ricetta: strudel di mele con pistacchi e mandorle

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Lo strudel è un piatto tipico della tradizione culinaria del nord Italia e dell'Austria. Questo piatto può essere realizzato sia in versione dolce che in versione salata ed esistono tantissime varianti per personalizzarlo a seconda dei propri gusti. In questa ricetta vi insegnerò come cucinare un buonissimo strudel di mele con pistacchi e mandorle, perfetto anche per i meno esperti in cucina.

26

Occorrente

  • Base: pasta brisè, pan grattato, uova, zucchero di canna
  • Ripieno: mele, pistacchi, mandorle, zucchero, fichi e uva sultanina
36

Base dello strudel

Per cucinare lo strudel di mele con pistacchi e mandorle iniziate preparando la base utilizzando della pasta brisè rettangolare (se non trovate la pasta brisè al supermercato potrete tranquillamente utilizzare anche la pasta sfoglia). Srotolate la pasta brisè con molta delicatezza direttamente sulla leccarda del forno. Con i rebbi di una forchetta realizzate dei piccoli fori sulla base della sfoglia. Quindi spolverizzate la base con del pan grattato. Il pan grattato vi consentirà di evitare che la sfoglia si bagni eccessivamente in cottura.

46

Ripieno dello strudel

Procedete quindi realizzando il ripieno del vostro strudel con pistacchi e mandorle. Prendete quindi 2 mele gialle, a piacere sbucciatele e togliete il torsolo. Procedete quindi tagliando le mele a dadini abbastanza regolari e ponetele in una ciotola. Aggiungete, all'interno della ciotola con le mele, pistacchi, mandorle, zucchero, fichi e uva sultanina e mescolate il tutto. A piacere spolverizzate con cannella in polvere. Unite al composto 2/3 cucchiai di zucchero di canna. Con un cucchiaio disponete il composto al centro dello strudel (riempiendo completamente la zona centrale orizzontale da cima a fondo). Ripiegate quindi le estremità a destra e sinistra del composto e chiudete lo strudel. Ripetete lo stesso chiudendo anche i bordi laterali.

Continua la lettura
56

Cottura dello strudel

A questo punto dovrete terminare la ricetta del vostro strudel di mele con pistacchi e mandorle quindi eseguite delle incisioni con il coltello nella parte superiore dello strudel (per consentire al calore di uscire in cottura). Rompete un uovo e spennellate lo strudel con esso per ottenere una cottura dorata e, a piacere, spolverizzate con dello zucchero di canna. Accendete il forno e, quando sarà caldo, fate cuocere lo strudel di mele con pistacchi e mandorle a 180° per circa 25/30 minuti. Quando sarà trascorso il tempo di cottura togliete lo strudel dal forno e fatelo raffreddare completamente. Servite su un piatto e guarnite con pistacchi e mandorle fresche. A piacere accompagnate lo strudel con del gelato.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Fate raffreddare lo strudel prima di mangiarlo e servitelo, a piacere, con gelato alla vaniglia o al pistacchio.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Dolci

Ricetta: strudel di mele, pistacchi e nocciole

I dolci: che passione. Ne esistono di vari tipi e sono sempre pronti ad allietare il nostro palato e quello degli ospiti. Nelle serate uggiose, accanto a una tazza di tè o a fine pasto, sono in grado di dare una nuova prospettiva alla giornata e strapparci...
Dolci

Ricetta: strudel di mele e lamponi

Lo strudel (dal tedesco Strudel, vortice) è il dolce altoatesino per definizione. Caldo o a temperatura ambiente, lo strudel può essere servito indistintamente a colazione, a merenda o come dessert a fine pasto, magari accompagnato con del succo di...
Dolci

Ricetta: strudel di zucca e mele

Se si vuole preparare un dolce dalla nota salata si può provare il famoso strudel. Si tratta di una ricetta tipica dell'Austria, dove una deliziosa pasta sfoglia avvolge un ripieno dolce e succulento. Il più famoso è sicuramente lo strudel di mele,...
Dolci

Ricetta: lo strudel di mele

Lo strudel di mele è il simbolo della cucina altoatesina. Però non tutti sanno che questo dolce ha origini mediorientali. L'importante produzione di mele delle valli trentine ha sicuramente contribuito alla diffusione dello strudel e di tanti altri...
Dolci

Ricetta: biscotti al miele con mandorle e pistacchi

I biscotti sono delle leccornie a cui nessuno sa rinunciare. Paragonati a quelli venduti nei negozi, i biscotti fatti in casa risultano sempre migliori. Infatti, sono talmente squisiti che una volta sfornati finiscono subito! Oltretutto, sono dei piccoli...
Dolci

Ricetta: bignè ripieni di crema alle mandorle e pistacchi

I bignè sono un classico della pasticceria, se poi sono ripieni di crema di mandorle e pistacchi diventano speciali e super buoni. In questa ricetta cominceremo dalla base per la pasta dei bignè (pasta choux) poi prepareremo la crema seguendo i vari...
Dolci

Ricetta: torta di mele e pistacchi

Forse non tutti sanno che la torta di mele, sicuramente uno dei dolci più famosi, ha origini anglosassoni.La torta di mele nasce intorno al 1600 quando era necessario cuocere i cibi per allungarne la conservazione e le mele, cotte in forno, venivano...
Dolci

Ricetta di baci di dama con mandorle e pistacchi

La stragrande maggioranza degli individui adorano i prodotti dolciari, ma il loro consumo non deve risultare eccessivo. I dolci vanno comunque mangiati ogni tanto, soprattutto quelli che vengono preparati in casa. Si possono infatti eliminare degli ingredienti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.