Ricetta: strudel di ricotta, spinaci e speack

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Quando si vuole preparare un piatto sfizioso che riesca ad accontentare tutti i commensali non c'è niente di meglio che preparare un ottimo strudel di ricotta,spinaci e speack. Si tratta di una ricetta piuttosto facile da preparare e che non richiede troppo tempo nella realizzazione. Nella seguente guida pertanto verrà spiegato, in pochi e semplici passaggi, come fare per poter realizzare correttamente questo piatto.

26

Occorrente

  • Mezzo chilo di spinaci
  • 250 gr di ricotta fresca
  • 180 gr di speck
  • 2 panetti di pasta sfoglia
  • olio extra vergine d'oliva
  • sale q.b.
  • pepe a piacere
  • Latte
  • 1 uovo
36

Preparare la farcitura

Per cominciare bisogna preparare la farcitura dello strudel di ricotta, spinaci e speack. La prima operazione da effettuare consiste nel lavare gli spinaci e lessarli in acqua salata. Dopo averli sbollentati, strizzarli bene e frullarli. Successivamente tagliare lo speack a cubetti e aggiungerli nel frullatore. Lasciare qualche fettina da parte per metterla intera, dopodiché frullare il tutto e unire anche l'olio e l'uovo. In seguito continuare a frullare per ottenere una bella crema morbida e salare leggermente. Non abbondare con il sale in quanto lo speack ha già molto sapore. Miscelare ancora per dieci minuti e trasferire il composto in una ciotola. A questo punto preparare una teglia, foderarla con della carta da forno e adagiare sopra il panetto di pasta sfoglia.

46

Infornare

Al centro mettere il ripieno di ricotta, spinaci e speack. Adagiare sopra anche le fettine di speack intere e chiudere la sfoglia. Eseguire questa operazione in modo delicato per evitare che si rompa. Per chiudere i bordi basta usare la punta di un coltello o una forchetta. Con i rebbi praticare dei piccoli fori sulla superficie per evitare che si gonfi durante la cottura. A questo punto spennellare il tutto con qualche goccia di latte ed infornare per trenta minuti a 200 gradi. Il latte sulla superficie servirà a rendere ancora più croccante lo strudel. In alternativa si può usare anche un po' di olio di oliva che ha la stessa funzione.

Continua la lettura
56

Servire

Quando lo strudel sarà ben cotto è possibile spegnere il forno e lasciarlo raffreddare per alcuni minuti. Trascorso questo tempo si può prendere lo strudel e portarlo in tavola. Esso può essere servito intero oppure può essere tagliato a fettine non troppo sottili. Se si opta per quest'ultima soluzione è importante ricordare di tagliare lo strudel solamente quando esso è ben raffreddato, altrimenti potrebbe rompersi e rovinarsi. Questa ricetta è ottima per essere gustato come antipasto, come secondo o semplicemente come piatto unico in quanto risulta essere molto nutriente.

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Antipasti

Strudel con ricotta e prosciutto

Lo strudel è una preparazione tipica del nord Europa, e più precisamente è un piatto tipico dell'Austria e della Germania. Il nome proviene dalla lingua tedesca e significa vortice, riferito alla forma arrotolata su sé stessa della pietanza. Lo strudel...
Pizze e Focacce

Ricetta: strudel con salsiccia e broccoli

Lo strudel è una ricetta tipica del Trentino-Alto Adige, le cui origini risalgono probabilmente all'antica Grecia. Lo strudel consiste in una pasta arrotolata o ripiena: solitamente viene servito come dolce, ma esistono numerose varianti salate di questo...
Dolci

Ricetta: strudel di mele con pistacchi e mandorle

Lo strudel è un piatto tipico della tradizione culinaria del nord Italia e dell'Austria. Questo piatto può essere realizzato sia in versione dolce che in versione salata ed esistono tantissime varianti per personalizzarlo a seconda dei propri gusti....
Dolci

Come preparare lo strudel alle pere

Lo Strudel è una ricetta davvero molto gustosa e golosa che può essere cucinata sia in variante dolce che in variante salata (anche se la versione più conosciuta è quella dolce). Lo strudel è anche molto semplice da cucinare e può essere realizzato...
Dolci

Ricetta: strudel di mele e lamponi

Lo strudel (dal tedesco Strudel, vortice) è il dolce altoatesino per definizione. Caldo o a temperatura ambiente, lo strudel può essere servito indistintamente a colazione, a merenda o come dessert a fine pasto, magari accompagnato con del succo di...
Antipasti

Ricetta: strudel salato con pomodorini secchi, ricotta e zucchine

Visitare le suggestive terre trentine è un'esperienza che resta nel cuore, ma che tenta anche il palato dei più golosi! Lo strudel è infatti una delle preparazioni dolciarie più rappresentative del Trentino, capace di stregare con il suo sapore semplice...
Pesce

Come preparare lo strudel salato di pesce

Lo strudel è una ricetta tipica del Trentino. Nella sua versione originale, lo strudel è farcito con delle mele e viene servito come dessert o come dolce, per colazione o merenda. Lo strudel tuttavia è una preparazione versatile e si presta quindi...
Antipasti

Ricetta: strudel di funghi e mozzarella

Lo strudel è un tipico dolce sudtirolese, conosciutissimo nella sua versione classica con mele, uvetta e cannella. Come accade spesso per i dolci, però, non è inusuale trovarne delle originali versioni salate ripiene di salumi, formaggi o verdure....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.