Ricetta: strudel speck, asiago e mele

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Se state organizzando una cenetta tra amici o un rinfresco per un evento e siete alla ricerca di una ricetta originale, siete approdati nella guida giusta per voi. Che ne dite di stupire i vostri commensali con uno strudel con speck, asiago e mele? La dolcezza della mela ben si sposa con il gusto intenso e saporito dello speck e il formaggio asiago amalgama e ne arrotonda il gusto. Inoltre si può preparare in anticipo e vi permetterà di trascorrere più tempo con i vostri amici. Seguite i pochi e semplici passi che seguono e il risultato sarà perfetto.

26

Occorrente

  • 1 rotolo di pasta sfoglia rettangolare
  • 1 mela
  • 100 grammi di Asiago
  • 10 fettine di speck
  • 1 tuorlo
  • pepe rosa o verde
  • semi di papavero
  • 15 ml di latte
36

Preparare gli ingredienti

Per prima cosa preparate gli ingredienti. Prendete la mela piuttosto grande, sbucciatela e privatela dei semi. Tagliatela a fettine aiutandovi con una mandolina. Per questa ricetta è preferibile scegliere mele della varietà Granny Smith oppure Golden delicius, particolarmente adatte per il loro gusto dolce e acidulo. Prendete il formaggio asiago tagliatelo a bastoncini. Infine preparate lo speck a fettine molto sottili. La pasta sfoglia tiratela fuori dal frigo solo quando sarete pronti per allestire lo strudel, altrimenti si sciolgono i grassi che la compongono e non riuscirete ad arrotolare correttamente.

46

Preparare lo strudel

Srotolate il rotolo di pasta sfoglia, meglio se rettangolare, e adagiatelo sul tavolo da lavoro. Ricoprite la sfoglia con le fettine di speck, lasciando 1 cm di bordo in tutti i lati, che vi servirà per chiuderlo. Aggiungete il formaggio asiago ed infine le fettine di mele. Spolverate con pepe grattugiato fresco e delicatamente iniziate ad arrotolare la pasta fino a formare il classico strudel. Sbattete il tuorlo d'uovo unitamente al latte e con un pennello da cucina cospargetelo su tutta la superficie. Spolverate con i semi di papavero o altri semi a voi graditi. Prima di infornare con un coltello praticate dei tagli sulla superficie, aiuterà il vostro rustico a cuocere in modo uniforme. Preriscaldate il forno a 180 gradi.

Continua la lettura
56

Cottura dello strudel

Ora non vi resta che cuocere lo strudel con speck, asiago e mele. Il forno deve essere a 180 gradi per i primi 7-8 minuti, dopodiché dovete abbassare la temperatura a 160 gradi e lasciar cuocere altri 10-15 minuti. Se non avete un forno che cuoce in modo uniforme, a cottura ultimata potete dare qualche minuto di grill, prestando moltissima attenzione a non bruciare la superficie. Togliete dal forno e lasciate intiepidire prima di tagliarlo. Servite lo strudel tiepido per gustare al meglio questa ricetta. Ricordate di non aggiungere sale in quanto lo speck e il formaggio sono sufficientemente sapidi.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • se vi piacciono potete aggiungere ai semi di papavero anche i semi di girasole, di sesamo o di lino

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Antipasti

Come preparare i crostini con speck e mele

All'interno di buffet e negli aperitivi, i crostini rappresentano un ingrediente immancabile; croccanti e saporiti, sono sfiziosi da consumare preparati nei modi più disparati. Una versione originale, ad esempio, prevede di accostarli a mele e speck....
Antipasti

Orzotto perlato allo speck e mele

L'orzo è il cereale più antico del mondo, di questo e delle sue proprietà parlava già Ippocrate nei suoi scritti. Anche i ricercatori e i nutrizionisti moderni concordano sui suoi effetti benefici. Sembra iknfatti che l'orzo abbia proprietà anti...
Antipasti

Ricetta: strudel salato con cavolo nero e pomodorini pachino

Molto spesso quando si pensa allo strudel, si fa riferimento al classico strudel dolce preparato a base di mele. In realtà lo strudel può anche avere una variante salata davvero particolare e può di conseguenza essere farcito con decine di condimenti...
Antipasti

Ricetta: strudel salato con pomodorini secchi, ricotta e zucchine

Visitare le suggestive terre trentine è un'esperienza che resta nel cuore, ma che tenta anche il palato dei più golosi! Lo strudel è infatti una delle preparazioni dolciarie più rappresentative del Trentino, capace di stregare con il suo sapore semplice...
Antipasti

Ricetta: strudel salato con carciofi e branzino

Lo strudel è un dolce avente origini antichissime, che risalgono sin all'Antica Grecia, e può essere sia dolce, che salato; ovviamente ciò dipende dagli ingredienti utilizzati.La caratteristica principale che contraddistingue questa torta è la pasta,...
Antipasti

Ricetta: strudel di ricotta, spinaci e speack

Quando si vuole preparare un piatto sfizioso che riesca ad accontentare tutti i commensali non c'è niente di meglio che preparare un ottimo strudel di ricotta,spinaci e speack. Si tratta di una ricetta piuttosto facile da preparare e che non richiede...
Antipasti

Ricetta: strudel di funghi e mozzarella

Lo strudel è un tipico dolce sudtirolese, conosciutissimo nella sua versione classica con mele, uvetta e cannella. Come accade spesso per i dolci, però, non è inusuale trovarne delle originali versioni salate ripiene di salumi, formaggi o verdure....
Antipasti

Ricetta: strudel di bietole e ricotta

Quando si vuole preparare qualcosa per una cena che avete organizzato in casa, spesso si entra nel panico, perché non si ha la più pallida idea di cosa poter preparare in breve tempo, utilizzando ingredienti sani e soprattutto gustosi. Esistono svariate...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.