Ricetta: stufato alle prugne

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
16

Introduzione

Durante i mesi invernali spesso non si sa cosa preparare in alternativa alle solite zuppe e minestre. Una buona soluzione è rappresentata dallo stufato alle prugne, un secondo piatto davvero gustoso ed invitante. Si tratta di una ricetta piuttosto facile da realizzare e che non richiede troppo tempo nella preparazione. Essa rappresenta una pietanza molto sostanziosa che può essere consumata come piatto unico a pranzo oppure a cena. Nella seguente guida pertanto verrà spiegato, in pochi e semplici passaggi, come fare per poter cucinare correttamente lo stufato alle prugne.

26

Occorrente

  • 600 g di lonza di maiale
  • 4 cipollotti
  • 250 g di prugne fresche
  • 50 g di prugne secche
  • 2 bustine di zafferano
  • 1 bicchiere di vino bianco
  • 20 g di farina
  • 4 cucchiai di olio di oliva extravergine
  • 1 dado
  • 1 pizzico di cannella
  • sale e pepe
36

Procurarsi gli ingredienti

Il primo passaggio da compiere per poter preparare un buon stufato alle prugne consiste sicuramente nel procurarsi tutti gli ingredienti necessari alla realizzazione della ricetta. Bisogna ricordarsi di acquistare sempre ingredienti freschi e di ottima qualità al fine di non compromettere la buona riuscita della ricetta. Gli ingredienti inoltre sono abbastanza economici e di facile reperibilità. Successivamente bisogna cominciare tagliando la carne a dadini e lavando i cipollotti. In seguito bisogna lavare le prugne sotto il getto dell'acqua corrente ed eliminare il nocciolo centrale.

46

Infarinare la carne

Successivamente mettete sul fuoco un pentolino d'acqua, versatevi al suo interno il dado e lo zafferano, portate a ebollizione e non appena il tutto sarà pronto spegnete. Nel frattempo fate scaldare l'olio in un tegame, infarinate la carne e fatela insaporire per circa cinque minuti. In seguito unite il vino, il sale e il pepe, lasciate evaporare per altri 5 minuti dopodiché coprite e fate cuocere il tutto per dieci minuti. Versate un bicchiere di brodo e cuocete ancora per venti minuti. Aggiungete le prugne, i cipollotti e la cannella.

Continua la lettura
56

Cuocere

Arrivati a questo punto mescolate e versate il resto del brodo e cuocete ancora per venti minuti e non appena sarà pronto servite la pietanza ancora ben calda. Le prugne si usano in polpa e in decotti come blando lassativo, indicato per bambini e per anziani (mantengono libero l'intestino durante le malattie infiammatorie). Se si persevera nella cura si ottengono ottimi risultati contro la stitichezza. A questo scopo però è necessario che le prugne vengano prima bollite. Ecco un rimedio consigliabile: tagliate le prugne secche, apritele ed eliminate il nocciolo. Dopo averle messe a macerare lasciatele cuocere con molta acqua per circa tre ore, cambiando di tanto in tanto il liquido di cottura.

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pesce

Come preparare il nasello prugne e birra

Se avete del nasello a disposizione ma volete presentarlo in tavola in una maniera decisamente diversa dal solito questa è la ricetta che fa al caso vostro. Il nasello prugne e birra, è un piatto leggero che può essere consumato tranquillamente anche...
Carne

Come preparare l'arrosto alle prugne

L'arrosto è una delle pietanze tipiche dei pranzi e delle cene importanti. Questo, per essere pieno di sapore, può essere preparato il giorno prima ed essere servito sia freddo che caldo. Oltre all'arrosto tradizionale esistono delle ricette alternative...
Dolci

Ricetta: Crumble di prugne

Il crumble è un dolce di origine inglese, risalente alla Seconda Guerra Mondiale. La variante salata adopera verdure e formaggi vari; mentre la ricetta dolce impiega la frutta secca o fresca come le mele, le pesche, l’uva, le pere e le prugne. Il crumble...
Carne

Ricetta: coniglio alle prugne

La carne bianca di coniglio è tra i migliori alimenti di origine animale: saporita e piuttosto magra (meno del 5% di grassi), si digerisce velocemente e contiene poco colesterolo. Un etto di carne di coniglio fornisce solo 118 kcal, una quantità che...
Primi Piatti

Come preparare gli gnocchi con le prugne

Le prugne sono vere miniere di nutrimento, contengono molte vitamine e anche abbastanza sali minerali. Possono essere cotte in diversi modi: lessate o cotte al vapore, passate o schiacciate. Possono diventare un cremoso purè o la base per morbidi gnocchi...
Dolci

Come preparare il dolce soffice di prugne in terrina

Il dolce soffice di prugne in terrina è un perfetto dessert da servire a fine pasto magari accompagnandolo con una crema inglese o con panna montata. È molto semplice da preparare e, per ottenere un eccellente risultato finale, è necessario scegliere...
Consigli di Cucina

Ricetta: risotto alle prugne e spek

Il risotto è un caposaldo della cucina italiana, preparato in tante varianti diverse ma tutte ugualmente gustose. Un primo piatto perfetto per portare in tavola un classico come quello alla milanese, o per sperimentare nuovi mix di sapori. Altamente...
Antipasti

Come fare le prugne in conserva

Le conserve mantengono invariate le proprietà nutrizionali ed il sapore degli alimenti per lungo tempo. Nel gergo culinario, la conserva blocca temporaneamente il naturale deterioramento, come l'attività di batteri ed altri microrganismi. Questo particolare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.