Ricetta: tartare di sarago in agrodolce

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

La cucina italiana come tutti ben sanno ha una vasta gamma da piatti da poter realizzare, essi si differenziano per tante cose, come ad esempio il tempo per prepararli o come le stagioni più adatte per metterli in atto. Tenendo conto di quest'ultimo fattore, ci sono pietanze che si preferisce non mangiare fuori stagione perché non avrebbero lo stesso effetto sulla persona che dovrà degustarlo. Infatti quando arriva l'estate si tende a voler mangiare piatti più freschi e più leggeri, può capitare che nel fare ciò si cerca qualcosa di particolare per dare al proprio palato un sapore nuovo. Ancor più viene la voglia di preparare qualcosa di diverso se a pranzo, o cena, ci possono essere degli ospiti, quindi si va alla ricerca di un piatto che possa stupire davvero. In questa guida ci siamo permessi di fornire delle valide informazioni per poter preparare in maniera perfetta la tartare di sarago in agrodolce. Tutto quello che dovrà fare lo chef di turno, sarà di leggere attentamente i vari passaggi e fornirsi di tutti gli ingredienti utili per avere poi un ottimo risultato. Si potrà stare certi che chi avrà modo di assaggiare tale ricetta ne rimarrà davvero felice e ringrazierà colui che l'avrà preparato con tanto amore e dedizione.

25

Occorrente

  • 5 cucchiai di sciroppo d'acero
  • 300 gr. di tonno fresco
  • 5 cucchiai di salsa di soia
  • qualche foglia di wasabi fresca
  • 5 cucchiai di aceto di lamponi
  • 5 cucchiai di sciroppo d'acero
  • wasabi tobiko (1 cucchiaio)
  • qualche foglia di senape rossa
35

Marinare il sarago

La ricetta menzionata poco fa, inizia con il sarago che verrà affettato in cubetti regolati, ma tale mossa verrà anticipata dalla sua battitura. Il passaggio successivo invece vedrà la marinatura e per farla occorrerà la salsa di soia giapponese, ovvero la tamari, con essa però ci dovrà essere anche l'aceto di lamponi e lo sciroppo d'acero.

45

Dividere le porzioni

Per quanto riguarda le porzioni si dovrà fare in modo da farle risultare uguali, nel frattempo il sarago e la marinatura, che sono stati già preparati a dovere, dovranno raffreddarsi ognuno in separata sede e si uniranno solo quando si dovrà comporre il piatto così non si vanno ad alterare le fibre ed il colore del pesce.

Continua la lettura
55

Comporre la tartare

A questo punto la ricetta che si sta preparando sarà già a buon punto e così si va a comporre il piatto andando a mettere i cubetti di tonno preparati in precedenza nella posizione verticale dando modo di pensare che si sta creando la classica tartare. Sarà la volta della marinatura che andrà a condire il piatto preparato e darà quel gusto particolare che delizierà i palati, si ultimerà tale piatto con il tobiko di wasabi e le foglie di quest'ultimo, purché esse siano fresche. Il tocco finale sarà quello dell'aggiunta della senape rossa.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pesce

Ricetta: sarago farcito al cartoccio con timo e menta

In questa guida andrete a vedere come realizzare una ricetta meravigliosa. Parlo del sarago farcito al cartoccio con timo e menta. Per realizzarlo non ci vorrà molto tempo. Anzi, servirà pochissima mano d'opera, ma moltissima passione. Infatti, per...
Pesce

Ricetta: tartare di tonno crudo e zucchine

Con l'arrivo della bella stagione si ha voglia di mangiare qualcosa di fresco, leggero e veloce. Senza però essere costretti a rinunciare al sapore! Il pesce si presta bene a questo scopo. Sushi, carpacci, ma anche e soprattutto tartare! Le tartare sono...
Pesce

Ricetta: tartare di branzino con vongole e cime di rapa

Il branzino è un pesce dalla carne bianca, comunemente chiamata e conosciuta come spigola. Si compone facilmente con i piatti, realizzando sapori dai gusti forti e decisi. Le vongole invece, come ben si sa, sono dei molluschi dotati di conchiglie, ottime...
Pesce

Ricetta: tartare di spada al latte di cocco e lime

Portare a tavola qualcosa di nuovo e originale ogni giorno può essere un compito arduo per tanti. In particolare durante l'estate, quando l'afa scoraggia l'uso di fornelli e forno. La soluzione ideale sembrerebbero delle fresche insalate, facili e veloci....
Pesce

Ricetta: gnocchi di riso con tartare di salmone marinato

Gli gnocchi sono amati da grandi e piccini e possono essere serviti in tavola per svariate occasioni. Come tutti sanno è possibile preparare gli gnocchi anche in casa, utilizzando pochissimi ingredienti sani e genuini. Oltre alla ricetta classica per...
Pesce

Ricetta: tartare di tonno e avocado

Se vogliamo preparare una pietanza molto particolare e diversa dalle classiche, dovremo per prima cosa essere in grado di abbinare i vari ingredienti, ma se siamo alle prime armi con il mondo della cucina, questa operazione potrebbe risultare abbastanza...
Pesce

Come cucinare un sarago

Il sarago è un pesce dalla caratteristica forma tondeggiante, di colore grigio con riflessi argentei, ha come particolarità una macchiolina nera sulla coda. Della stessa famiglia dell'orata, le sue carni bianche sono molto pregiate, ricche di omega...
Pesce

Come preparare il sarago al forno

Se volete preparare un secondo piatto semplice, gustoso e anche poveri di calorie, ecco a voi il sarago al forno. Con pochi e semplici ingredienti riuscirete a proporre in tavola una specialità tipica mediterranea che sicuramente piacerà a tutti, bambini...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.