Tartufi siciliani alla panna

Tramite: O2O 15/06/2018
Difficoltà: media
18

Introduzione

Siamo alla ricerca di un dolcetto facile, economico e veloce da preparare ma non vogliamo deludere i nostri ospiti e magari neanche il nostro palato? Allora, i tartufi siciliani alla panna sono il dessert perfetto che strabilierà il palato di grandi e piccini. Dall'impasto molto goloso, i tartufini sono il dolce tipico della Sicilia e sono composti da grandi bignè ripieni solitamente di crema al mascarpone, ma si possono creare numerose varianti, ed esternamente spennellati con della panna montata per dolci e poi cosparsi da briciole piccolissime di pan di spagna. In tutte le numerose varianti che si possono trovare, i tartufi siciliani risultano comunque essere dei dolci sicuramente ipercalorici ma gustosi buonissimi. Considerata la ricetta abbastanza semplice, possiamo prepararli sul momento ma per non fare le cose di fretta è bene organizzarsi per tempo e lasciarli "riposare" per qualche ora. Vediamo quindi insieme come preparare tale ricetta nel miglior modo possibile.

28

Occorrente

  • Per 25 tartufi: 200 ml di panna per dolci, un disco di pan di spagna, due cucchiai di cacao.
  • Crema al mascarpone: 500 g di mascarpone, 5 uova, 5 cucchiai di zucchero semolato, 3 cucchiai di nutella o di cacao.
  • Utensili: carta da forno, teglia, fruste elettriche, cucchiai, tasca da pasticcere
38

Preparare la crema al mascarpone

Innanzitutto, occupiamoci per prima cosa della crema al mascarpone, che ci servirà per riempire i tartufini, in quando dovrà poi "riposare" per circa 60 minuti in frigorifero. Prendiamo quindi le uova e iniziamo a separare i tuorli dagli albumi. Per fare questa operazione nel modo più semplice possibile, aiutiamoci con un piatto fondo nel quale verseremo l'intero contenuto dell'uovo e con una bottiglietta di plastica che, "puntata" verso il tuorlo con una leggera pressione lo risucchierà e nel piatto rimarrà il solo albume. Quindi, montiamo a neve gli albumi (la parte bianca) e aggiungiamo un pizzico di sale. Quando il composto risulterà abbastanza solido, mettiamolo da parte e in un'altra ciotola lavoriamo i tuori (la parte rossa) con lo zucchero. Quando il composto risulterà di colore giallo chiaro, uniamolo con gli albumi e mescoliamo con un cucchiaio. Aggiungiamo quindi il mascarpone e mescoliamo grossolanamente con il cucchiaio. Continueremo quindi a mescolare finché non otterremo una crema omogenea e priva di grumi. Infine, suddividiamo la crema al mascarpone in due parti uguali e in una delle due aggiungiamo la nutella per rendere i tartufini poi ancora più gustosi. Mettiamo quindi i due preparati, ricoperti con una pellico, nel frigorifero.

48

Preparare i bignè

Passiamo quindi alla preparazione dei bignè ma prima prepariamo la panna prendendo una ciotola molto capiente nella quale andremo a montarla dopo averla precedentemente messa in frigo (circa 30 minuti prima). Dopo aver montato la panna, riponiamola nuovamente in frigorifero e nel frattempo prepariamo i bignè (per velocizzare il tutto, possiamo prendere i bignè già pronti al supermercato). Prendiamo quindi un pentolino e mettiamo a riscaldare acqua, un pizzico di sale, zucchero e burro a pezzi. Quando inizierà a bollire, versiamoci la farina. Mescoliamo attentamente finché il composto risulterà omogeneo e lasciamo poi raffreddare. Una volta freddo, aggiungiamo le uova e impastiamo energicamente. Quando il composto risulterà abbastanza solido, mettiamolo in una tasca da pasticcere e con una punta arricciata da 1 cm, in una teglia da forno rivestita con carta da forno, formiamo delle palline. Lasciamo quindi la teglia in forno per 20 minuti a 180 gradi e successivamente lasciamo raffreddare i bignè.

Continua la lettura
58

Riempire i bignè

Quando i bignè si saranno raffreddati, mettiamo la crema al mascarpone in una tasca da pasticcere con una punta arricciata e iniziamo a riempirli. Avendo due creme differenti, potremo riempire parte dei bignè con la crema chiara (senza nutella) e parte con la crema scura (con la nutella).

68

Preparare i tartufi

Una volta riempiti tutti i bignè, sbricioliamo in un piatto un disco di pan di spagna (si acquistano già pronti) e dividiamolo in due contenitori. In uno dei due, aggiungiamo del cacao. Prendiamo quindi i bignè farciti e la panna montata precedentemente e con l'aiuto di una pinza da cucina immergiamo singolarmente i bignè nella panna in modo che si impregnino. Quindi, facciamo rotolare il bignè rivestito di panna nel piatto con le briciole di pan di spagna normale o al cacao. Ed ecco quindi i nostri tartufi alla panna che riporremo in un piatto da portata e lasceremo in frigorifero per circa 60 minuti prima di servire.

78

Guarda il video

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • In alternativa alla crema al mascarpone potete riempire i vostri bignè con una crema più leggera, come quella chantilly.
  • Per creare diverse varianti, invece di far rotolare i tartufi nel pan di spagna, possiamo spolverizzarli con del cacao amaro o del cocco setacciato.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Dolci

Come preparare i tartufi cioccolato e mandorle

I tartufi cioccolato e mandorle sono dei dolcetti molto raffinati e golosi da servire con il caffè o un liquore; sono meno impegnativi di una torta ma altrettanto ricchi e possono essere serviti anche come post dessert per chi è davvero amante del cioccolato....
Dolci

Ricetta: tartufi al cioccolato e Philadelphia

Se ti sei stancata di preparare torte fatte in casa ma ogni giorno hai voglia di mettere sotto i denti qualcosa di dolce e semplice da preparare prosegui con la lettura perché troverai una ricetta che fa al caso tuo. Il caldo soffocante di questi giorni...
Dolci

Come preparare cannoli siciliani alla napoletana

I cannoli siciliani e i cannoli napoletani, nonostante siano due tipologie di dolci profondamente differenti, allo stesso tempo sono legati da un grandissimo successo da parte di tutti i palati del mondo. Con la guida di seguito, proveremo a fare un esperimento:...
Dolci

Pasqua: dolci tipici siciliani

La Pasqua è una tra le feste più importanti dell'anno liturgico. In Sicilia, in particolare, la partecipazione popolare alle feste pasquali viene fortemente sentita dagli abitanti dell'isola. Dopo gli abbondanti pasti è tradizione consumare i dolci...
Dolci

Ricetta: tartufi al cacao e nocciole

Quando si vuole preparare un dessert che sia in grado di stupire i propri ospiti si può senz'altro optare per i tartufi al cacao e nocciole. Si tratta di una ricetta davvero deliziosa che potrebbe sembrare piuttosto complessa da realizzare ma in realtà...
Dolci

Come fare i tartufi di castagne

Volendo preparare un dolce innovativo e dal gusto particolare, possiamo cimentarci nell'elaborazione di tartufi di castagne. La ricetta è tipica del Piemonte, e se ben eseguita ci regala un raffinato dessert da servire ad ospiti di riguardo dopo una...
Dolci

Ricetta: tartufi al rhum

Se desideriamo stupire i nostri ospiti con un fine pasto irresistibile prepariamo dei tartufi al rhum, dolcetti sfiziosi e buonissimi, a cui difficilmente si riesce a resistere, preparati a base di cioccolato ed aromatizzati al rhum. Facilissimi e velocissimi...
Dolci

Ricetta: dolci alle mandorle siciliani

I dolci alle mandorle sono dei prodotti di pasticceria tipicamente siciliani e rientrano nella categoria cosiddetta secca. Sono veramente deliziosi ed hanno un gusto ed un profumo molto particolari ed invitanti. Naturalmente non sono dietetici ma, essendo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.