Ricetta: tartufini di pandoro e cacao

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Il pandoro durante le festività natalizie non manca proprio mai nelle nostre case, anzi a volte non riusciamo a consumarlo del tutto. A tal proposito possiamo utilizzarlo per preparare delle ricette davvero gustose e sfiziose. Questa guida ha come scopo quello di proporre una ricetta davvero facile, veloce e molto originale. Infatti vedremo come realizzare tartufini di pandoro e cacao. Il pandoro sbriciolato verrà per l'appunto utilizzato per creare l'impasto con della scorza grattugiata di arancia e panna fresca, poi verrà modellato in piccole palline affogate nel cacao in polvere, quindi infine ricoperte con una ganache al coccolato e decorate con mandorle e nocciole tritate. Insomma una vera e propria delizia irresistibile che potremmo servire dopo un pranzo o una cena molto speciale. Vediamo più nel dettaglio come poter fare questi tartufini.

25

Occorrente

  • Granella di mandorle q.b.
  • Pandoro 400 g
  • Granella di nocciole q.b.
  • Scorza d'arancia 1
  • Panna fresca liquida 150 ml
  • Cioccolato fondente 50 g
  • Cacao amaro in polvere 120 g
35

Per la preparazione dei tartufini di pandoro e cacao occorre prima di tutto sbriciolare il pandoro con le nostre mani, quindi aggiungiamo la scorza grattugiata di arancia, meglio se non trattata, e infine cento millilitri di panna. Impastiamo per bene, sempre con l'ausilio delle nostre mani, fino a quando non otterremo un composto abbastanza omogeneo, privo di grumi e modellabile. Quindi setacciamo il cacao amaro in polvere su di un vassoio e cominciamo a dare forma alle palline, utilizzando all'incirca venti grammi di impasto per ognuna.

45

Facciamo rotolare la pallina nel cacao spolverato sul vassoio, e quindi collochiamola in un piccolo pirottino di carta. Continuiamo a preparare le altre nella medesima maniera. Una volta che avremo terminato di formare le palline, possiamo preparare la ganache che servirà poi come copertura per i nostri tartufini.

Continua la lettura
55

Lasciamo sciogliere il cioccolato fondente a bagnomaria, oppure possiamo anche utilizzare un forno a microonde. Quindi versiamo cinquanta millilitri di panna fresca, quest'ultima già riscaldata fino ad arrivare quasi a bollore. Mescoliamo per bene il cioccolato fuso e la panna e quindi con un semplice cucchiaino versiamo un po' di ganache sulle palline, precedentemente preparate. In questo modo daremo vita ai nostri tartufini, che possono anche essere decorati con nocciole e mandorle tritate in maniera grossolana. Finalmente potremo gustare i nostri tartufini di pandoro e cacao. Potremmo anche utilizzare il cioccolato al latte invece che il cioccolato fondente, tutto dipende dai nostri gusti.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Dolci

Ricetta: tartufini Nutella e cocco

I dolci sono l'alimento più amato dalle persone, il loro sapore può addolcire una giornata e renderla molto più piacevole. Ma sono anche molto apprezzati in diverse occasioni, come feste o riunioni tra amici ecc... Esistono moltissimi dolci in commercio...
Dolci

Ricetta: Lo zuccotto di pandoro

Lo zuccotto è un tipico dolce della tradizione culinaria fiorentina, le cui origini risalgono ad un' invenzione di Caterina De' Medici di Firenze, rielaborata in maniera molto originale: lo zuccotto di pandoro. Un dolce per i più golosi, veramente delizioso,...
Dolci

Ricetta: Mattonella di pandoro

Il pandoro è uno dei dolci natalizi più mangiati in Italia, un tipico dessert veronese soffice e buonissimo, e proprio nel periodo natalizio non manca mai sulle nostre tavole. Delizioso anche gustato così com'è, in questa guida viene proposta una...
Dolci

Torta di pandoro con panna e lamponi: la ricetta

Un classico della cucina italiana è la ricetta della torta di pandoro con panna e lamponi. Dolcissima e soffice come una nuvola, accontenta i palati di grandi e piccini. Si rivela inoltre perfetta come dessert natalizio. La preparazione è abbastanza...
Dolci

Ricetta: Pandoro al gelato

Il pandoro è un dolce da sempre associato al periodo natalizio ma aggiungendo degli ingredienti possiamo effettuare una vera e propria rivoluzione di questo alimento molto amato ed apprezzato da grandi e piccini. In questa breve guida, infatti, dimostreremo...
Dolci

Ricetta: tiramisù con il Pandoro

Stanchi del classico tiramisù? Cercate una ricetta alternativa per stupire i vostri commensali e gratificare il palato? Vi proponiamo il tiramisù con il pandoro: un modo nuovo ed originale per consumare gli avanzi del dolce tipico delle feste natalizie....
Dolci

Ricetta: salame di cioccolato con il pandoro

I dolci fanno impazzire i palati non solo dei bambini, ma anche degli adulti. Chi non ama infatti gustare o sgranocchiare un buon dolce dopo pranzo o dopo cena, per lasciare al palato un gusto dolce e delicato? Molti sono i dolci che possono essere preparati...
Dolci

Ricetta: fette di pandoro allo zabaione e Nutella

Ecco qui una nuova ed interessante ricetta, attraverso il cui aiuto potremo essere in grado di trasformare e rendere il classico pandoro, a cui siamo abituati, un dolce veramente unico e speciale, da proporre ai nostri ospiti, durante le feste del Natale.Il...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.