Ricetta: tempura mista di pesce e verdure

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La cultura orientale in Italia sta entrando sempre più nella vita quotidiana delle persone e ciò avviene soprattutto nell'ambito culinario. La gastronomia dei giapponesi riesce ad abbinare i prodotti del mare a quelli di terra riuscendone a dare il giusto equilibrio. In merito a ciò quindi abbiamo deciso di creare una guida che spieghi come riuscire a realizzare la ricetta della tempura mista di pesce e verdure. Non tutti sanno che il termine tempura ha origini portoghesi visto che molti anni fa furono proprio gli abitanti di tale nazione ad introdurre la frittura dei gamberi in pastella. Siccome tale pietanza veniva realizzata nei giorni della penitenza, ossia le Quattro Tempora, ha preso tale nome. Seguendo i passi qui di seguito verrà facile riuscire ad effettuarla al meglio.

26

Occorrente

  • 4 fiori di zucca
  • 1 carciofo
  • 50 gr. di carota
  • 150 gr. di melanzane
  • 400 gr. di branzino sfilettato
  • 8 gamberi
  • 1 litro di olio di semi di mais o girasole
  • 100 gr. di farina
  • 1 tuorlo d'uovo
  • 160 ml. di acqua ghiacciata
36

Preparare la salsa

La salsa Tentsuyu è la prima cosa che va preparata per accompagnare la frittura e per realizzarla occorreranno 250 ml di brodo Nibandashi con un litro di acqua fredda dove per 10 minuti dovranno bollire 10 cm di alga Kombu e 5 grammi di scaglie di tonnetto stagionato ed essiccato denominato Katsuobushi. Una volta finito il brodo si passerà ad utilizzare un pentolino dove all'interno ci saranno due cucchiai di salsa di soia, un cucchiaio di zucchero e due cucchiai di mirin. A fuoco basso dovrà bollire il tutto e per un minuto la cottura andrà avanti, una volta spento questa salsa andrà adoperata tiepida oppure calda.

46

Cucinare pesce e verdure

Gli ingredienti di questa ricetta culinaria sono personalizzabili ma solitamente vanno utilizzati i carciofi, le melanzane e le carote, a cui si aggiungono i fiori di zucca, il branzino sfilettato ed i gamberi. Si inizia poi tagliando il carciofo in 8 spicchi ed eliminando le foglie più dure, poi è la volta della carota ad aghi di pino, si continua con la melanzana e si puliscono i fiori di zucca. Anche il filetto di pesce andrà tagliato in 8 pezzi mentre i gamberi andranno sia sgusciati che privati della testa e dell'intestino.

Continua la lettura
56

Fare la pastella

Adesso prepariamo la pastella riponendo il tuorlo d'uovo in una ciotola fredda di frigo, sbattiamo e uniamo l'acqua ghiacciata amalgamando bene. Setacciamo la farina e mescoliamola al composto senza lavorare troppo per evitare che l'impasto risulti troppo appiccicoso, al costo di far rimanere qualche grumo. Scaldiamo l'olio a 175°C in un wok oppure in una friggitrice e infiliamo un tipo di verdura per volta nella pastella e quindi friggiamo, avendo cura di girare da ogni lato fino a farle risultare ben croccanti e, successivamente, riponiamole ad asciugare su carta da cucina. Ora tocca ai gamberi e al pesce: infariniamoli per bene, passiamoli nella pastella e friggiamoli con lo stesso procedimento delle verdure. Una volta ultimato servire subito accompagnando il tutto con la salsa ed a piacere con zenzero grattugiato,.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Praticando alcune incisioni sull'addome dei gamberi, non si arricceranno durante la cottura.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucina Etnica

Ricetta: tempura di polpo e salsa piccante

Se per deliziare il palato dei vostri familiari o di eventuali ospiti che avete invitato a cena, intendete preparare qualche ricetta particolare e nel contempo gustosa, allora vi conviene optare per una tempura di polpo e salsa piccante. Si tratta di...
Cucina Etnica

Come preparare le seppie in tempura al pepe

Il pesce come tutti sanno, è un ingrediente dalle grandi proprietà, dal sapore piacevole e dal gusto raffinato, soprattutto se viene preparato nella maniera giusta. Esistono molte ricette che prevedono la cottura del pesce in olio bollente, che regalano...
Cucina Etnica

Ricetta: tempura giapponese senza glutine

Ultimamente va molto di moda frequentare nuove tipologie di cucine, per provare sapori nuovi e diversi dalle nostre classiche tradizioni. Sicuramente una cucina che sta prendendo sempre più piede negli ultimi anni è quella giapponese. Come ben si sa...
Cucina Etnica

Come preparare la pastella per la tempura

La tempura è una piatto della tradizione giapponese che consiste nell'impastellare e friggere verdure, code di gambero o calamari. Nonostante si tratti di frittura, il piatto è fresco e delicato, grazie soprattutto alla pastella molto leggera e croccante....
Cucina Etnica

Ricetta: noodles di soia alle verdure

I noodles sono tipici soprattutto della cucina orientale, in particolar modo di quella cinese. Lo spessore varia a seconda delle culture; l'impasto base è quello tipico di acqua e farina, cui vengono aggiunte le uova se si desidera. Per quanto riguarda...
Cucina Etnica

Ricetta: cous cous di verdure in agrodolce

Il cous cous è una ricetta tipica delle popolazioni che risiedono nell’Africa del nord, e mentre in alcuni paesi si prepara ad esempio con il pesce (Libia), in altri si preferisce condirlo con pollo, agnello oppure con le verdure, ma in tutti i casi...
Cucina Etnica

Ricetta: couscous con verdure profumate alla curcuma

Il couscous è un piatto tipico del Nordafrica, della Sardegna e della Sicilia.Esso viene preparato con semola di grano duro e poi accompagnato con carne, verdure, pesce, ovvero con le più svariate combinazioni. Esistono, infatti, molteplici ricette...
Cucina Etnica

Ricetta: empanadas con verdure

Le empanadas sono dei piatti tipici dell'America latina, che in base alla tradizione, dovrebbero essere state importate dagli spagnoli che avevano comprato l'arte di farcire il pane con la carne dai paesi arabi. In Perù ad esempio, si preparavano per...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.