Ricetta: Torta di Santiago

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

La torta di Santiago è un dolce tipico della Galizia. Secondo la tradizione, gli spagnoli la offrivano come ristoro ai pellegrini diretti verso Santiago de Compostela. Si tratta di una ricetta estremamente semplice e gustosa da mangiare. Un trito di mandorle dolci si unisce, gradevolmente, allo zucchero ed alle uova. In definitiva, un tocco di cannella impartisce una sapidità piacevolmente appetitosa al dessert. Rappresenta l'ideale per la prima colazione oppure per accompagnare una tazza di tè. Ecco come prepararla.

27

Occorrente

  • 200 g di mandorle tritate
  • 4 uova
  • 180 g di zucchero semolato
  • Un pizzico di cannella in polvere
  • Burro e farina 00 (per la teglia)
  • Zucchero a velo (per la decorazione)
37

Preparazione delle mandorle

Versare dell’acqua in una pentola sufficientemente capiente, che dovrà essere posizionata sul fuoco. Appena si noteranno le prime bollicine, è opportuno spegnere il fuoco, per poi trasferirci le mandorle. In seguito occorre lasciare in ammollo per 5 minuti circa, per poi scolare e passare sotto l’acqua corrente. Questa procedura renderà, in pratica, molto più semplice l’eliminazione della pellicola. Per ottenere la farina di mandorle da incorporare all'impasto della Torta di Santiago, una buona idea è quella di utilizzare un semplice mixer. L'obiettivo è quello di ottenere una polvere dalla consistenza sottile ed omogenea.

47

Preparazione dell'impasto

A questo punto si devono prendere le uova, per poi dividere gli albumi dai tuorli. Successivamente si devono lavorare questi ultimi mediante l'ausilio di una frusta, fino ad ottenere un risultato dalla consistenza spumosa. A seguire si deve aggiungere metà dello zucchero, per poi continuare a manipolare con molta cura. Successivamente si dovrà insaporire il tutto con un pizzico di cannella in polvere. In una terrina, è necessario montare a neve ferma gli albumi con il restante zucchero semolato. Quindi di deve addizionare al resto dell’impasto, mescolando con dei movimenti indirizzati dall'alto verso il basso. In ultima battuta, è opportuno addizionare la farina di mandorle.

Continua la lettura
57

Cottura

A questo punto è necessario infarinare ed imburrare uno stampo, per poi collocarci l’impasto della Torta di Santiago. Quindi si dovrà inserire in forno, per poi lasciare cuocere il composto ad una temperatura di 180 gradi centigradi, per sessanta minuti circa. Non appena la torta risulterà dorata, è opportuno tirare fuori e lasciare raffreddare l'impasto. Il prossimo passo consiste nel trasferire la Torta di Santiago su piatto di portata, per poi spolverizzare con lo zucchero a velo. Nel caso in cui si dovesse avere l'intenzione di impartire il tocco tipico della tradizione galiziana, un buona idea è quella di riprodurre la Croce di Santiago con uno stencil.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se gradite, potete aggiungere all’impasto la buccia grattugiata di mezzo limone. Assegnerà alla torta di Santiago un sapore più intenso ed agrumato.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Dolci

Ricetta: meringhe con panna e cioccolato

Risulta alquanto difficile riuscire a trovare una persona che non adora la croccantezza e la dolcezza della meringa. Nel presente tutorial di cucina vi presenterò una variante deliziosa e semplice da preparare, ovvero le meringhe con panna e cioccolato....
Dolci

5 dolci con pinoli

I pinoli sono i deliziosi semi dell'albero di pino. Si formano all'interno delle pigne, ricoperti da un duro involucro. Una volta estratti da questo, si possono impiegare in cucina in molteplici creazioni. Accompagnano perfettamente insalate, risotti...
Dolci

Ricetta: cookies ai cornflakes

I cookies ai cornflakes, o rose del deserto, sono golosi biscotti ideali a colazione oppure a merenda. Friabili e leggeri, sono molto semplici e veloci da preparare.La ricetta originale conosce interessanti varianti al riso soffiato ed ai cereali al cioccolato....
Analcolici

Ricetta: frullato cocco e banane

Lo sanno specialmente le mamme quanto possa essere nutriente, fresco e gustoso un bellissimo frullato di frutta fresca. In cucina il frullatore viene infatti tenuto a portata di mano per preparare, in men che non si dica, questa bevanda dolce e tutta...
Primi Piatti

Come preparare i tagliolini al tartufo

Un primo piatto che è tipicamente italiano e, nello specifico appartiene alla tradizione gastronomica del Piemonte, sono i tagliolini al tartufo. La guida che stai leggendo, come abbiamo accompagnato nel titolo della nostra guida, si occuperà proprio...
Antipasti

Come fare gli hamburger di spinaci

Il lavoro in cucina richiede, oltre che una certa padronanza e conoscenza, anche un pizzico di creatività e fantasia. A tal proposito si potrebbe pensare di rivisitare in maniera del tutto originale e nuova una ricetta classica. In questa guida vedremo...
Analcolici

Come fare un frullato con le verdure di stagione

Il frullati di frutta e verdura, detti anche smoothie, sono un vero toccasana in tutti i periodi dell’anno ed in particolar modo nella stagione calda. Ricchi di vitamine e sali minerali preziosissimi per l’organismo aiutano a combattere efficacemente...
Antipasti

Ricetta: Spinaci con besciamella

Gli spinaci rappresentano il contorno ideale per accompagnare piatti di carne oppure di pesce. Inoltre, costituiscono l'ingrediente immancabile, per farcire la pasta ripiena ed i rustici al forno. Hanno molte qualità, tra le quali quella di essere particolarmente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.