Ricetta: trofie al forno con speck, scamorza e noci

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Se state cercando l'idea giusta per un primo piatto invitante, sostanzioso e facile, da proporre ad una cena tra amici, potete sicuramente optare per le trofie al forno con speck, scamorza e noci. In questo articolo troverete tutti i passi necessari per poter realizzare questo primo stuzzicante di origini altoatesine che soddisferà certamente anche i palati più raffinati. La combinazioni di ingredienti dal costo contenuto e dal sapore così contrastante tra loro è il punto di forza di questa gustosissima ricetta molto apprezzata anche dai bambini. In pochissimo tempo e con un costo molto contenuto anche i più inesperti ai fornelli potranno portare in tavola un primo accattivante e sorprendere in modo positivo i loro invitati. Scopriamo insieme come procedere alla realizzazione di questo sfiziosissimo piatto.

26

Occorrente

  • 500 gr di trofie
  • 10 noci
  • 150 gr di speck
  • 150 gr di scamorza (dolce o affumicata)
  • Olio extravergine d'oliva q.b.
  • sale q.b.
36

Una volta che ci siamo assicurati di avere a disposizione tutti gli ingredienti necessari possiamo passare alla parte pratica facendo cuocere le nostre trofie (in abbondante acqua salata) e preoccupandoci di tirarle fuori quando sono ancora abbastanza al dente. Nel frattempo tagliamo a cubetti il nostro speck e mettiamolo in una pentola antiaderente aggiungendo sul fondo tre cucchiai di olio d'oliva. Facciamo rosolare lo speck a fuoco basso per circa sette minuti. Negli ultimi due minuti di cottura aggiungiamo nella pentola le noci già sgusciate e tritate grossolanamente. In questa fase non abbiamo necessariamente bisogno di un mixer, ma possiamo semplicemente schiacciare le noci servendoci del fondo di un bicchiere.

46

Procuriamoci una teglia da forno antiaderente abbastanza grande e versiamo sul fondo una parte delle nostre trofie al dente. A questo punto tagliamo a cubetti la scamorza affumicata (o quella dolce se preferiamo un sapore meno intenso) e disseminiamola sul primo strato della nostra pasta aggiungendo lo speck e le noci tritate. Ricordiamoci di tenere da parte almeno un terzo del nostro condimento che ci servirà in seguito per ultimare la preparazione.

Continua la lettura
56

Ricopriamo il tutto con un altro strato di pasta e aggiungiamoci la restate parte del condimento fatto da noci, speck e cubetti di scamorza. Mettiamo dunque la nostra teglia in forno statico a 180 gradi per circa 30 minuti. Una volta finita la cottura facciamo raffreddare leggermente il nostro piatto di trofie, speck, scamorza e noci prima di servire. Possiamo abbinare al nostro piatto un bicchiere di vino rosso dolce.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Ricetta: trofie con pancetta, noci e gorgonzola

Per un primo piatto veloce e goloso, la ricetta delle trofie con pancetta, noci e gorgonzola è l'ideale. Il sapore avvolgerà morbidamente il palato dei nostri commensali. Mentre il gusto piccante del gorgonzola si fonderà perfettamente con quello dolce...
Primi Piatti

Ricetta: trofie con zucchine e speck

Le trofie sono un tipo di pasta alimentare sottile, di forma allungata ed attorcigliata di origine ligure. Simili a trucioli di legno, le trofie trovano nel termine genovese strufuggià ("strofinare") la propria origine etimologica: tale termine indica...
Primi Piatti

Ricetta: trofie al pesto di lattuga e noci

Le trofie sono un formato di pasta proveniente dalla Liguria. Vengono preparate con la farina di grano duro e con l'acqua. Le trofie tengono molto bene la cottura e sono ottime da gustare accompagnate con svariati condimenti. Uno di questo sicuramente...
Primi Piatti

Ricetta: penne speck e scamorza

La pasta è un alimento tra i più gustosi del mondo: ogni formato, ogni ricetta ha un suo diverso carattere. La cucina italiana è tra le più copiate del mondo, perché con pochi ingredienti riesce ad ottenere dei piatti dal risultato eccellente. Vediamo...
Primi Piatti

Ricetta: trofie con salsina alle noci e rosmarino

Se intendete preparare un primo piatto davvero gustoso e nel contempo veloce, potete cimentarvi nell'elaborazione di una ricetta che prevede delle trofie con salsina alle noci e rosmarino. Il procedimento elencato nei passi successivi se eseguito a regola...
Primi Piatti

Ricetta: trofie al forno con salsiccia zucchina e provola

Se volete portare in tavolo un piatto completo, provate a fare le trofie al forno con salsiccia, zucchina e provola. Questo è un formato di pasta particolare, che si può condire in molti modi. Inoltre, ha una consistenza tale da riuscire a mantenersi...
Primi Piatti

Ricetta: ravioli scamorza e speck

I ravioli sono da sempre considerati un piatto caratteristico dell'Italia centrale. Sono perfetti da servire con una noce di burro ed una spolverata di formaggio grattugiato, oppure serviti con il brodo. La ricetta che vi proponiamo qui di seguito è...
Primi Piatti

Come preparare le trofie con provola affumicata e noci

Le trofie sono una tipologia di pasta, solitamente fresca, che viene fatta attorcigliando su se stesso un filo di pasta. Sono ottime per trattenere qualunque tipo di sugo, ed ideali quindi per abbinarle a tanti tipi di ricette. Durante il periodo invernale...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.