Ricetta: trofie al pesto di lattuga e noci

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Le trofie sono un formato di pasta proveniente dalla Liguria. Vengono preparate con la farina di grano duro e con l'acqua. Le trofie tengono molto bene la cottura e sono ottime da gustare accompagnate con svariati condimenti. Uno di questo sicuramente è il pesto. Per condire le nostre trofie, prepareremo un pesto velocissimo, con la leggerezza della lattuga e il gusto delle noci. Un piatto semplice da preparare che vi ruba poco tempo. Realizziamo quindi, la ricetta delle trofie al pesto di lattuga e noci.

26

Occorrente

  • Trofie 500 gr.
  • Lattuga romana 1 media
  • Scalogno 1
  • Noci 100 gr.
  • Pecorino
  • Olio - Sale - Pepe
36

Preparazione della lattuga

Il pesto di lattuga e noci è un condimento vegetariano, quindi adatto un poco a tutti. Iniziate subito a preparare la lattuga. Lavatela e asciugatela più che potete. Se possedete lo strizza insalate, utilizzate questo, in modo da togliere più acqua possibile. Tagliatela a pezzetti e trsferitela dentro il frullatore. Aggiungete un filo di olio extravergine di oliva e azionate. Riducete la lattuga in crema e se l'impasto risulta asciutto, aggiungete ancora un poco di olio. Di seguito, versatela in una ciotola capiente e tenetela da parte.

46

Preparazione delle noci

Dedicatevi adesso alla noci. Sbucciatele e mettete i gherigli in una padellina e tostateli leggermente. In questo modo porteranno più sapore al pesto. Fatto ciò, stofinateli con le mani, così da togliere la pellicina staccata. A questo punto rometeli a pezzettini non troppo piccoli. Aiutatevi magari con un batticarne. Se non amate sentire i "granelli" delle noci in bocca, potete frullarli insieme alla lattuga.

Continua la lettura
56

Preparazione del pesto

Prendete lo scalogno, pulitelo e mettetelo nel frullatore con pochissima acqua. Riducete anche questo in crema. A questo punto unitelo alla lattuga messa precedente nella ciotola e mescolate. Concludete col condire il pesto. Aggiungete le noci, il sale, il pepe e il pecorino. Amalgamate tutti gli ingredienti insieme. Anche in questo caso, se risulta troppo denso, allungate con un altro filo di olio. Il pesto di lattuga e noci è pronto.

66

Preparazione del piatto

Adesso che il pesto di lattuga e noci è pronto, potete dedicarvi alla cottura della pasta. Fatela cuocere in abbondante acqua salata. Raggiunta la cottura desiderata, scolatela e mettete da parte un pochettino di acqua di cottura. Potrebbe servirvi successivamente per ammorbidire il tutto. Rimettete le trofie dentro la pentola e versateci dentro il pesto. Girate fino a condire tutta la pasta. Di seguito la distribuite in piatti singoli o in un unico piatto di portata e finite di condire. Spolverate sopra le trofie ancora un poco di pecorino e servite il vostro primo di pesto, ancora caldo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Trofiette al tonno, parmigiano e pomodorini confit con pesto di rucola

Trovare un piatto che sia leggero e allo stesso tempo gustoso non è un'impresa così facile. Capita infatti di voler iniziare la dieta ma non sapere cosa cucinare affinché si perdano dei chili di troppo. Esistono tuttavia tante ricette nella tradizione...
Primi Piatti

Come preparare le trofie alle noci con fagiolini

Se siete alla ricerca di un primo piatto sano, ma dal sapore goloso e fresco, eccovi nel posto giusto. Lungo i passi di questa guida vi sveleremo la ricetta delle trofie alle noci con fagiolini. Un piatto resto appetitoso da una succulenta salsa alle...
Primi Piatti

Come preparare le trofie con sugo d'anatra

Le trofie sono perfette con il pesto, come suggerisce la tradizione ligure. Tuttavia, esistono anche altre varianti che rendono questa pasta decisamente interessante. Qui vedremo come preparare le trofie con sugo d'anatra. Il primo piatto è perfetto...
Primi Piatti

Ricetta: trofie con pancetta, noci e gorgonzola

Per un primo piatto veloce e goloso, la ricetta delle trofie con pancetta, noci e gorgonzola è l'ideale. Il sapore avvolgerà morbidamente il palato dei nostri commensali. Mentre il gusto piccante del gorgonzola si fonderà perfettamente con quello dolce...
Primi Piatti

Come preparare le bavette al pesto di lattuga

Se amate la cucina tradizionale ma vi piace aggiungere sempre qualcosa di nuovo alle vostre ricette, ecco a voi un’irresistibile specialità che ben coniuga tradizione e modernità: le bavette al pesto di lattuga. È una specialità semplicissima da...
Primi Piatti

Ricetta: trofie con salsiccia, pomodorini e porcini

Se si pensa alla gastronomia ligure, non si può non pensare alle trofie: tipiche infatti di questa regione, le trofie sono un tipo di pasta fresca adattissime ad esaltare e a catturare al loro interno qualsiasi condimento o salsa proprio grazie alla...
Primi Piatti

Ricetta: trofie con zucchine e speck

Le trofie sono un tipo di pasta alimentare sottile, di forma allungata ed attorcigliata di origine ligure. Simili a trucioli di legno, le trofie trovano nel termine genovese strufuggià ("strofinare") la propria origine etimologica: tale termine indica...
Primi Piatti

Ricetta: trofie ai porri, salsiccia e radicchio

Quando la fame inizia a farsi sentire, un buon piatto di pasta è sempre la soluzione ideale. La pasta è senza dubbio la regina delle nostre tavole. Piace praticamente a tutti, grazie alla sua caratteristica migliore: abbinarsi a tanti condimenti diversi....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.