Ricetta vegana: polpettine di lenticchie e patate

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Se intendete preparare un secondo piatto completo utilizzando una ricetta tipicamente vegana, potrete farlo con le polpettine di lenticchie e patate. La preparazione è molto semplice ed il gusto è davvero particolare e soddisfacente, tanto da essere considerato sia un contorno che un secondo, quindi adatto per chi decide di fare questo tipo di dieta. Nei passi successivi di questa guida, vi spiegherò nel dettaglio come avviene la preparazione.

26

Occorrente

  • 300 gr di lenticchie
  • 5 patate
  • Sale q.b.
  • 50 ml di olio extravergine di oliva
  • Spezie varie q.b.
  • 100 gr di farina di mais
  • Prezzemolo q.b.
36

Pulire le lenticchie

Innanzitutto, la prima operazione da compiere sarà quella di pulire accuratamente le lenticchie, dopodiché dovrete farle bollire per circa 25 minuti, anche se ciò dipenderà dalla qualità che utilizzerete, dalla grandezza e dal colore. In un pentola, metterete a bollire le patate per circa una ventina di minuti, o fino a quando la forchetta non affonderà senza problemi e le patate saranno morbide a sufficienza. Ritornando alla cottura delle lenticchie, vi consiglio aggiungere qualche foglia di alloro secco, ideale per donare sapore alle lenticchie senza necessariamente far ricorso al sale nell'acqua utilizzata per cuocerle.

46

Preparare l'impasto

A cottura ultimata e con l'acqua completamente asciugata, dovrete schiacciare le lenticchie utilizzando un forchetta o, in alternativa, un frullatore ad immersione, per poi aggiungere del prezzemolo finemente tritato e le patate che, nel frattempo, avrete sbucciato e schiacciato riducendole in purea. Con le mani, proprio come se fossero delle polpettine di carne, dovrete amalgamare perfettamente tutti gli ingredienti, fino a realizzare delle palline di circa due centimetri di diametro e spesse almeno due, dopo aver aggiunto anche della farina di mais come aggregante, in particolare per renderle più sode e non farle rompere durante la fase successiva che, in linea di massima, riguarderà la frittura.

Continua la lettura
56

Cuocere le polpettine

Per quest'ultima operazione, dopo un'altra passata nella farina di mais, dovrete inserire le polpettine di lenticchie e patate in una padella con un filo di olio extravergine di oliva, in maniera tale da friggerle quanto basta per renderle croccanti oppure, in alternativa, inserendole in una teglia ed infornarla a 180 gradi per circa 10 minuti. In entrambi i casi, le polpettine di lenticchie e patate potranno essere servite in tavola per essere gustate come contorno insieme ad un'insalata verde, delle carote lesse oppure altre patate con l'aggiunta di sale, un filo di olio extravergine di oliva ed un pizzico di origano. Arrivati a questo punto, non mi resta che augurarvi buon appetito!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Cucina

Bimby: come cucinare le lenticchie

Nelle fredde giornate invernali cosa c'è di meglio che un bel piatto di lenticchie condite con pochi ingredienti, sani genuini e saporiti? Le lenticchie sono le protagoniste di questa ricetta che prevede l'uso del Bimby. In pochi minuti preparerete un...
Consigli di Cucina

5 modi per cucinare le lenticchie

I legumi sono molto consigliati per chi segue una dieta sana, ricca di ferro e di sostanze utili all'organismo. Tra i vari legumi spiccano sicuramente le lenticchie, che possono essere preparate in svariati modi, tutti assolutamente gustosi ed invitanti....
Consigli di Cucina

5 insalate estive con le lenticchie

I legumi, sono una vera fonte di vitamine, fibre, carboidrati, sali minerali e proteine vegetali. Per le caratteristiche nutrizionali complete, sin dai tempi remoti, le lenticchie venivano chiamate "la carne dei poveri". Proprio in virtù dei loro numerosi...
Consigli di Cucina

Come sostituire le patate nelle ricette

Spesso in cucina ci troviamo sprovvisti di alcuni ingredienti o semplicemente per pigrizia non vogliamo sporcare pentole e stoviglie. Cosa fare se la ricetta che vogliamo preparare oggi prevede delle patate? La patata è un tubero molto nutriente e ricco...
Consigli di Cucina

Cucina vegana: come preparare un hamburger di soia

La cucina vegana è entrata di prepotenza nelle nostre vite, cambiando i nostri stili di vita in maniera più profonda di quanto possa sembrare ad una prima, superficiale occhiata. Vista come una versione più rigida della dieta vegetariana, si tratta...
Consigli di Cucina

Ricette adatte alle patate americane

Quante volte nei supermercati o nei mercati rionali avete visto delle patate differenti da quelle che siete abituati a mangiare e cucinare, dalla forma irregolare e più allungata e dal colore vicino al rossastro? Queste patate sono dette patate americane...
Consigli di Cucina

Come fare le patate ripiene utilizzando il microonde

Tra le ricette tipicamente autunnali con le quali coccolare e riscaldare il palato, una delle più gustose è senza dubbio quella delle patate ripiene. Le patate ripiene sono un piatto perfetto per l'autunno e l'inverno, da personalizzare con gli ingredienti...
Consigli di Cucina

10 modi per cucinare le patate

In cucina esistono alcuni alimenti che possiamo preparare in molti modi. Nonostante provengano da una cultura "povera", sanno adattarsi a più metodi di cottura. Il tutto diventando ogni volta squisiti e invitanti. È il caso delle patate, un tubero che...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.