Ricetta: vellutata di fagiolini

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Nei regimi alimentari ipocalorici, i fagiolini occupano da sempre un posto d'onore. La loro coltura, infatti, avviene prima della piena maturazione e ciò riduce drasticamente l'apporto calorico dei fagiolini nella dieta di tutti i giorni. Al contempo, rimangono comunque un alimento ricco di vitamina A da dover assumere quotidianamente. È possibile cucinare i fagiolini in moltissimi modi, basti pensare ai classici fagiolini lessi e patate, oppure come condimento alla pasta al pesto. Come ogni verdura che si rispetti, è anche possibile ricavarne una vellutata. Questa ricetta a base di fagiolini è l'ideale per chi desidera consumare un piatto caldo, cremoso e saporito. In questa guida, vi spiegherò come ottenere una vellutata di fagiolini.

26

Occorrente

  • 300 gr di fagiolini
  • 300 gr di patate
  • 1 cipolla
  • 1 noce di burro
  • panna da cucina
  • sale e pepe q.b.
  • lessate i fagiolini e le patate.
  • paprika (facoltativo)
36

Spuntare i fagiolini

Iniziate la vostra ricetta preparando tutti gli ingredienti necessari. Spuntate e sbucciate i fagiolini e fate lo stesso anche per le patate. Dopo aver fatto ciò, prendete una pentola a pressione e riempitela con abbondante acqua calda, quindi aggiungete i fagiolini e le patate e mettete la pentola sul fuoco. Fate cuocere le verdure per circa 30 minuti. Mentre i fagiolini e le patate lessano, procedete con la preparazione degli altri ingredienti. Tagliate finemente la cipolla, prendete una padella antiaderente e mettetela sul fuoco con una noce di burro. Aggiungete la cipolla precedentemente tagliata e lasciatela rosolare per qualche minuto.

46

Amalgamare tutti gli ingredienti insieme

Quando la cipolla sarà sufficientemente dorata, rimuovetela dal fuoco, mettetela da parte e, nel frattempo, preparate il mixer. A questo punto, i fagiolini e le patate per la nostra vellutata saranno pronti. Scolateli ed inseriteli nel contenitore del mixer. Oltre a ciò, unite anche la cipolla rosolata, la panna, il sale ed il pepe quanto basta. Se gradite, potrete aggiungere alla vellutata anche un pizzico di paprika. Procedete a mixare il tutto fino ad ottenere una consistenza omogenea e cremosa.

Continua la lettura
56

Cuocere la vellutata

La ricetta è quasi completa. Rimettete il composto ottenuto sul fuoco, utilizzando la padella dove avete rosolato la cipolla. L'importante è che abbia i bordi alti. Continuate a cuocere e riscaldare la vellutata di fagiolini. Nel frattempo, aggiungete a poco a poco il brodo e lasciate sul fuoco per circa 15 minuti, continuando a mescolare delicatamente. In questo caso, dovete far sì che la vellutata non si attacchi. Una volta inglobato tutto il brodo, la vellutata sarà pronta. Impiattatela e servitela preferibilmente assieme a dei crostini di pane croccante. Buon appetito!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Ricetta: pasta con fagiolini

Riscoprire il piacere di preparare delle ricette diverse dal solito, sono esperimenti che meritano una prova. Questo lo potete fare scegliendo di cucinare dei primi semplici e ricchi di gusto. La leggerezza del piatto è il segreto per riuscire a sorprendere...
Primi Piatti

Ricetta: farfalle con salsina di tonno e fagiolini

La ricetta delle farfalle con salsina di tonno e fagiolini è un piatto completo in quanto comprende sia i carboidrati della pasta che le proteine del tonno e dei fagiolini. Inoltre è un piatto ricco di vitamine e sali minerali. Vediamo insieme come...
Primi Piatti

Ricetta: caserecce con pesto genovese, fagiolini e patate

La ricetta che sto per darvi oggi è una ricetta tipica di alcune zone della Liguria. Può infatti capitare molto spesso che se in un ristorante ligure chiedete una piatto di pasta al pasto genovese, vi arrivi un bel piatto di pasta condito con pesto,...
Primi Piatti

Ricetta: zuppa di fagiolini e taccole al pomodoro

Durante l'inverno è necessario preparare sempre dei piatti caldi. I pasti devono risultare completi e nutrienti, perché il freddo richiede calorie. Ovviamente, ognuno in famiglia ha esigenze diverse. Come i ragazzi in crescita che vanno a scuola e hanno...
Primi Piatti

Ricetta: vellutata di carciofi

La vellutata di carciofi è un piatto semplice ma ricco, ideale da proporre per una serata tra amici o anche in occasione di una cenetta romantica. Si tratta essenzialmente di una ricetta veloce da preparare con un prodotto di stagione dal sapore deciso,...
Primi Piatti

Ricetta: vellutata di zucchine e piselli

L'inverno è la stagione perfetta per gustare deliziose vellutate, creme o zuppe da servire caldissime. In particolare, la vellutata di zucchine e piselli è un goloso primo a base verdure, arricchito con un pugno di riso, che dona cremosità e consistenza...
Primi Piatti

Ricetta: Maltagliati con pesto di fagiolini e ceci

Se volete preparare un pranzo domenicale con i fiocchi, provate a fare i maltagliati con pesto di fagiolini e ceci. Questo è un primo davvero stuzzicante e diverso dal solito. Poiché, vengono adoperati due legumi, che abbinati insieme daranno vita a...
Primi Piatti

Ricetta: vellutata di cipolle e patate

Cremosa e delicata, la vellutata è una ricetta semplice da preparare. Perfetta come piatto unico, soprattutto nei periodi più freddi dell'anno, accompagnata da croccanti crostini di pane. Una vera delizia adatta anche ai più piccoli. Le vellutate possono...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.