Ricetta: vellutata di lattuga

tramite: O2O
Difficoltà: media
Ricetta: vellutata di lattuga
16

Introduzione

Esistono diverse varietà di lattuga, ma quelle più coltivate e più conosciute, sono 5 e differenti tra loro. Qualsiasi tipo di lattuga viene consumata, sia cruda che cotta. Generalmente cruda si utilizza per la preparazione di insalate. Mentre cotta è ottima per le minestre e per le zuppe. Anche se cucinata, la lattuga rimane comunque un pasto leggero. Per un primo piatto ricco di vitamine, fibre e sali minerali, vi suggerisco una ricetta tutta vegetariana. La vellutata di lattuga.

26

Occorrente

  • Lattughe 2 grandi
  • Cipollotto 1
  • Pomodorini 5
  • Dado vegetale q.b.
  • Olio extravergine d'oliva q.b.
  • Sale - Pepe
  • Crostini di pane
  • A scelta: frutta secca - scaglie di parmigiano
36

Il soffritto

Preparare la vellutata di lattuga vi ruberà pochissimo tempo. Un piatto veloce adatto per chi è a dieta o semplicemente, non vuole appesantirsi. E allora iniziamo. Scegliete la varietà di lattuga che preferite. Sbucciatela, lavatela in abbondante acqua fredda e lasciatela asciugare un pochettino. Nel frattempo, tritate finemente il cipollotto. Quindi mettetelo in una padella antiaderente con un filo di olio, i pomodorini e fateli soffriggere leggermente. Infine aggiungete il sale e il pepe.

46

Cottura della lattuga

Tagliate la lattuga a striscioline e buttatela dentro la padella con il soffritto preparato precedentemente. Mescolate e fate appassire. Aggiungete mentre il brodo vegetale fino ad ammorbidire il composto. Non mettetelo tutto insieme perché comunque, la lattuga butta acqua. Infine fate cuocere il tutto, per un cinque minuti e con il coperchio, a fiamma alta.

Continua la lettura
56

Preparazione della vellutata

Trascorso il tempo di cottura richiesto, togliete la padella dal fuoco e fate intiepidire. Di seguito, con una schiumarola, uscite la lattuga e trasferitela dentro un frullatore. Azionate e riducete il tutto a crema. Se vi risulta troppo denso, potete ammorbidirlo aggiungendo ancora un poco di brodo vegetale. Potete effettuare questa operazione anche con l'aiuto di un frullino elettrico. La lattuga è molto tenera e quindi si "macina" facilmente. Se non volete utilizzare il brodo vegetale, potete sostituirlo con l'acqua di cottura della lattuga. Quindi, in caso, non buttatela via, ma mettetela da parte.

66

Realizzazione del piatto

Quando la lattuga avrà raggiunto la giusta consistenza, ovvero risulterà liscia e cremosa, è pronta. A questo punto non vi resta che concludere la vellutata. Distribuitela nei piatti e mettete sopra ad ognuno, un filo di olio extravergine di oliva a crudo. Servite la vellutata di lattuga calda e accompagnata con dei crostini di pane. A scelta potete arricchire il vostro piatto con una spolveratina di noci o mandorle, tritate grossolanamente. Oppure con l'aggiunta di una manciata di scaglie di parmigiano.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Ricetta: risotto con crema di lattuga

Il risotto con crema di lattuga non è solo un piatto gustoso ma anche curativo. La presenza della lattuga garantisce un apporto importante di vitamine e sali minerali come il potassio, il calcio, il sodio ed il cloro. Inoltre questo ortaggio può aiutare...
Primi Piatti

Ricetta: trofie al pesto di lattuga e noci

Le trofie sono un formato di pasta proveniente dalla Liguria. Vengono preparate con la farina di grano duro e con l'acqua. Le trofie tengono molto bene la cottura e sono ottime da gustare accompagnate con svariati condimenti. Uno di questo sicuramente...
Primi Piatti

Ricetta: fusilli con lattuga e pistacchi

La cucina è sperimentazione! Spesso infatti allontanarci dai piatti canonici può riservare inaspettate e golose sorprese. Per portare in tavola un primo piatto originale e gustoso, non servono grandi doti da chef. Sorprendiamo allora i nostri ospiti...
Primi Piatti

Ricetta: vellutata di carciofi

La vellutata di carciofi è un piatto semplice ma ricco, ideale da proporre per una serata tra amici o anche in occasione di una cenetta romantica. Si tratta essenzialmente di una ricetta veloce da preparare con un prodotto di stagione dal sapore deciso,...
Primi Piatti

Ricetta: vellutata di zucchine e piselli

L'inverno è la stagione perfetta per gustare deliziose vellutate, creme o zuppe da servire caldissime. In particolare, la vellutata di zucchine e piselli è un goloso primo a base verdure, arricchito con un pugno di riso, che dona cremosità e consistenza...
Primi Piatti

Ricetta: vellutata di cipolle e patate

Cremosa e delicata, la vellutata è una ricetta semplice da preparare. Perfetta come piatto unico, soprattutto nei periodi più freddi dell'anno, accompagnata da croccanti crostini di pane. Una vera delizia adatta anche ai più piccoli. Le vellutate possono...
Primi Piatti

Ricetta: vellutata di fagiolini

Nei regimi alimentari ipocalorici, i fagiolini occupano da sempre un posto d'onore. La loro coltura, infatti, avviene prima della piena maturazione e ciò riduce drasticamente l'apporto calorico dei fagiolini nella dieta di tutti i giorni. Al contempo,...
Primi Piatti

Ricetta: vellutata di cipollotti

La vellutata di cipollotti è una deliziosa zuppa depurativa, ideale da gustare calda nei freddi periodi autunnali ma, servita fredda, è indicata anche come benvenuto nelle raffinate cene estive. La preparazione richiederà circa un'ora, tuttavia l'ottimo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.