Ricetta: ziti alla norma di mare

tramite: O2O
Difficoltà: media
Ricetta: ziti alla norma di mare
15

Introduzione

La ricetta degli ziti (in dialetto 'nziti) alla Norma di mare sono un primo piatto quanto mai gustoso e gradevole, che si presta a essere preparato nel periodo estivo.
Un gusto fresco, speziato quanto basta e aromatizzato dal profumo del pesce ne fa una pietanza completa, da presentare agli ospiti come uno dei piatti tipici della tradizione culinaria siciliana.

25

Occorrente

  • Ingredienti per 4 persone: 2 melanzane medie, 50 gr. di mandorle, qualche foglia di menta, 500 gr. di pomodorini pachino, 2 spicchi d'aglio, un bicchiere di vino bianco secco, una manciata di uvetta, olio extravergine di oliva q.b.,300 gr. di pesce spada, sale q.b.
35

Prima di procedere con la preparazione vera e propria, mettere l'uvetta ad ammorbidire in un recipiente con acqua per circa 30 minuti, mentre le mandorle dovranno essere trasformate in granella con una passata brevissima nel frullatore.
In una pentola antiaderente versate l'olio extravergine di oliva, i 2 spicchi d'aglio tagliati a pezzetti, e aggiungete subito il pesce spada spezzettato con le mani e ripulito della pelle.
Lasciate cuocere per circa 2 minuti e, appena il vino si sarà consumato, aggiungete subito i pomodori, che avrete precedentemente tagliato in 4 parti.

45

Gli ziti sono una pasta tipica siciliana molto somigliate ai rigatoni, ma lisci e lunghi circa 6 cm, e in questa ricetta vanno spezzati a metà per facilitarne la cottura. Preparate prima di tutto le melanzane, che potrete scegliere se fare grigliate o fritte: nel primo caso sono nella versione "light", mentre nel secondo sono molto più saporite. Lavatele quindi, tagliatele a rondelle sottili e cuocetele su una piastra se volete grigliarle, mentre dovrete tagliarle a cubetti e metterle nell'olio a friggere, leggermente impanate nel secondo caso. Se saranno fritte, fate in modo che si liberino dall'olio in eccesso su qualche foglio di carta assorbente. I pomodorini invece dovrete scottarli in acqua bollente salata, attendere che si siano intiepiditi e poi spellarli per passare alla cottura.

Continua la lettura
55

A parte mettere a bollire abbondante acqua salata e versate gli ziti facendoli cuocere per circa 8-10 minuti, senza coprire.
Terminata la cottura, la ricetta degli ziti alla Norma di mare prevede che li scoliate e lasciate da parte un po di acqua di cottura, che vi servirà per mantecare. Versateli direttamente nella pentola a fuoco spento e unite le melanzane, la granella di mandorle, l'uvetta scolata, e qualche foglia di menta spezzettata. Mescolate per circa un minuto finché gli ingredienti non si saranno amalgamati, unendo anche l'acqua di cottura e aggiustando di sale.
Se non gradite la menta potete tranquillamente sostituirla con del prezzemolo tritato da mettere a crudo, ed ecco pronti i vostri ziti alla Norma di mare.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pesce

Ricetta: sformato di mare

Amare il cibo di mare significa anche poterlo cucinare in tantissimi modi, così da deliziare il palato con gusto ed al contempo stupire gli ospiti in occasione di un invito a cena proponendo ricette sempre innovative e stuzzicanti. Tra le innumerevoli...
Pesce

Ricetta: soutè di cannolicchi di mare

Quella che state per leggere è una ricetta a base di frutti di mare eccezionali e gustosissimi: i cannolicchi di mare. Chi ama questi sapori sarà deliziato di poter assaggiare questo sauté e non potrà fare a meno di invitare ospiti per passare con...
Pesce

Ricetta: merluzzo sfogliato su crema di cicale di mare

Il merluzzo è uno dei pesci più utilizzati in cucina e per la sua carne delicata viene molto amato anche dai più piccoli. Si presta ad essere cucinato davvero in tantissimi modi ma la ricetta che vi propongo oggi è un piatto un po' particolare che...
Pesce

Ricetta: ciotoline di carciofi con insalata di mare

Le ciotoline di carciofi, con insalata di mare, sono una festa per gli occhi e per i palati più esigenti. Questo piatto allieterà le tavole in ogni occasione. Sono ideali come antipasto. All'occorrenza, possono diventare un secondo piatto molto gustoso....
Pesce

Cartoccio di orata ai frutti di mare

Il cartoccio di orata ai frutti di mare è un'idea originale e sfiziosa. Un trionfo di profumi. Un connubio di sapori. La delicatezza dell'orata si sposa perfettamente con il delizioso gusto dei gamberetti, vongole e cozze. La ricetta è molto semplice...
Pesce

Come insaporire l'insalata di mare

Tra le ricette dedicate al mondo marino, sicuramente la più fresca e semplice da preparare è l'insalata di mare. Un'idea perfetta per un pranzo leggero e sfizioso, ma capace di racchiudere tutta la profumata essenza del mondo acquatico. Per insaporire...
Pesce

Come preparare l'amatriciana di mare

Il sugo all'amatriciana è uno dei piatti più tipici e più conosciuti della cucina italiana. Caratterizzata dalla presenza del guanciale e dal sugo di pomodori freschi, è una ricetta che però possiamo anche trasformare in un piatto di mare. Mischiando...
Pesce

Come pulire i ricci di mare

Il pesce è indubbiamente un alimento pieno di sostanze nutritive ideali per la salute dell'essere umano e, prime fra tutte, è l'omega 3: esse si fondono anche con un'ulteriore caratteristica, ovvero la dolcezza del prodotto. Pur conoscendo bene le proprietà...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.