Ricetta: ziti alla norma di mare

tramite: O2O
Difficoltà: media
Ricetta: ziti alla norma di mare
15

Introduzione

La ricetta degli ziti (in dialetto 'nziti) alla Norma di mare sono un primo piatto quanto mai gustoso e gradevole, che si presta a essere preparato nel periodo estivo.
Un gusto fresco, speziato quanto basta e aromatizzato dal profumo del pesce ne fa una pietanza completa, da presentare agli ospiti come uno dei piatti tipici della tradizione culinaria siciliana.

25

Occorrente

  • Ingredienti per 4 persone: 2 melanzane medie, 50 gr. di mandorle, qualche foglia di menta, 500 gr. di pomodorini pachino, 2 spicchi d'aglio, un bicchiere di vino bianco secco, una manciata di uvetta, olio extravergine di oliva q.b.,300 gr. di pesce spada, sale q.b.
35

Prima di procedere con la preparazione vera e propria, mettere l'uvetta ad ammorbidire in un recipiente con acqua per circa 30 minuti, mentre le mandorle dovranno essere trasformate in granella con una passata brevissima nel frullatore.
In una pentola antiaderente versate l'olio extravergine di oliva, i 2 spicchi d'aglio tagliati a pezzetti, e aggiungete subito il pesce spada spezzettato con le mani e ripulito della pelle.
Lasciate cuocere per circa 2 minuti e, appena il vino si sarà consumato, aggiungete subito i pomodori, che avrete precedentemente tagliato in 4 parti.

45

Gli ziti sono una pasta tipica siciliana molto somigliate ai rigatoni, ma lisci e lunghi circa 6 cm, e in questa ricetta vanno spezzati a metà per facilitarne la cottura. Preparate prima di tutto le melanzane, che potrete scegliere se fare grigliate o fritte: nel primo caso sono nella versione "light", mentre nel secondo sono molto più saporite. Lavatele quindi, tagliatele a rondelle sottili e cuocetele su una piastra se volete grigliarle, mentre dovrete tagliarle a cubetti e metterle nell'olio a friggere, leggermente impanate nel secondo caso. Se saranno fritte, fate in modo che si liberino dall'olio in eccesso su qualche foglio di carta assorbente. I pomodorini invece dovrete scottarli in acqua bollente salata, attendere che si siano intiepiditi e poi spellarli per passare alla cottura.

Continua la lettura
55

A parte mettere a bollire abbondante acqua salata e versate gli ziti facendoli cuocere per circa 8-10 minuti, senza coprire.
Terminata la cottura, la ricetta degli ziti alla Norma di mare prevede che li scoliate e lasciate da parte un po di acqua di cottura, che vi servirà per mantecare. Versateli direttamente nella pentola a fuoco spento e unite le melanzane, la granella di mandorle, l'uvetta scolata, e qualche foglia di menta spezzettata. Mescolate per circa un minuto finché gli ingredienti non si saranno amalgamati, unendo anche l'acqua di cottura e aggiustando di sale.
Se non gradite la menta potete tranquillamente sostituirla con del prezzemolo tritato da mettere a crudo, ed ecco pronti i vostri ziti alla Norma di mare.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Ricetta: ziti pomodori e acciughe

In estate la cucina torna ad essere minimal e leggera, con preparazioni poco elaborate che premiano la freschezza. Per portare in tavola un delizioso pranzo last minute, lasciamoci conquistare dal profumo estivo degli ziti con pomodoro e acciughe! Una...
Primi Piatti

Ricetta: ziti spezzati con finferli al bacon

Comporre dei primi piatti è molto semplice perché solitamente, sono più facili da condire con diverse tipologie di sughi succulenti e sfiziosi. Trai i vari tipi di pasta che possono essere utilizzati per creare una ricetta davvero particolare, è possibile...
Primi Piatti

Ricetta: zuccotto di ziti alla zucca

La ricetta dello zuccotto di ziti alla zucca serve ha preparare un ottimo piatto da consumare per un invito improvviso, da poter preparare e mettere in tavola con un effetto scenico importante. Può essere usato anche per piatto unico a cui fa seguito...
Primi Piatti

Ricetta: ziti ai calamari

Se al mercato abbiamo acquistato dei calamari freschi, ed intendiamo cucinarli in un modo diverso dalla classica frittura, possiamo pulirli e poi preparare un gustoso sugo, ideale per condire della pasta possibilmente rigata come ad esempio gli ziti....
Primi Piatti

3 primi a base di piselli

I piselli sono un buon ingrediente con cui è possibile preparare svariati piatti: dai primi, ai secondi, ai contorni. In questa breve guida voglio proporvi tre primi piatti a base di questo squisito legume con cui conquistare grandi e piccini. La prima...
Primi Piatti

Le 10 migliori ricette di pasta al forno

La pasta al forno è un primo piatto estremamente gustoso e saporito. Particolarmente amato, è una pietanza tipica della tradizione culinaria italiana. Si può realizzare in diversi modi, utilizzando la giusta dose di ingredienti ed un pizzico di fantasia....
Primi Piatti

Ricetta: zitoni al forno con melanzane

Il piatto proposto in questa guida, si può consumare sia caldo che freddo, dipende dalle vostre esigenze e dai vostri gusti. Chi ha particolari intolleranze può sostituire gli ingredienti ed ottenere un primo piatto adatto anche ai palati più esigenti....
Antipasti

10 stuzzichini finger food

Aperitivi e rinfreschi di vario genere, stanno prendendo largamente piede anche nel nostro paese, tradizionalmente legato di solito a pietanze più formali e da tavola. Grazie al loro gusto, alla loro varietà e anche alla possibilità di essere realizzati...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.