Ricetta: zuppa di porri e carciofi

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Il carciofo è una verdura che si caratterizza per il suo sapore piuttosto amaro, ma anche perché è ricca di proprietà, sia terapeutiche che benefiche, ed è in grado di prevenire l'insorgere di diverse malattie e disturbi. A tavola può essere consumato sia crudo (per ottenere i migliori benefici) che cotto, come ingrediente principale di primi, secondi sia di carne che di pesce e, naturalmente, come contorno. Il suo utilizzo è indicato, in particolare, per poter godere delle sue proprietà antiossidanti, digestive e diuretiche. In questa guida verrà descritto come creare una zuppa di porri e carciofi, una ricetta da preparare e gustare in una fredda giornata invernale.

25

Occorrente

  • 6 carciofi
  • 1porro
  • succo di mezzo limone
  • 1,5 l di brodo vegetale
  • 1 tuorlo d'uovo
  • 50 g di grana grattugiato
  • olio d'oliva
  • sale e pepe
35

Prendere i carciofi, eliminare le foglie più dure (quelle più esterne) e spuntarli; tagliare i cuori a spicchi piuttosto sottili togliendo il fieno al loro interno e immergerli in acqua precedentemente acidulata con il succo del mezzo limone. Lavare il porro, levare il velo esterno e tagliare a rondelle sottili, poi farlo rosolare in una padella con uno strato di olio d'oliva. Una volta che inizia ad essere dorato aggiungere i carciofi ben scolati e farli insaporire per qualche istante. Successivamente bagnare con il brodo, salare e portare a cottura.

45

Una versione arricchita di questa zuppa può essere ottenuta aggiungendo agli ingredienti 150 grammi di pancetta affumicata tagliata a dadini. Soffriggere la pancetta per qualche minuto insieme al porro nell'olio extravergine fino a farla diventare croccante. Successivamente aggiungere i carciofi e proseguire come descritto in precedenza. Se, invece, si vuole una versione della zuppa con più verdure, unire ai carciofi 200 grammi di piselli surgelati e lasciarli cuocere coprendoli con il brodo. I piselli, con il loro sapore dolce, toglieranno alla zuppa parte dell'amaro dei carciofi, con un risultato più apprezzabile soprattutto da parte dei bambini.

Continua la lettura
55

In una ciotola a parte sbattere il tuorlo d'uovo con del grana grattugiato e una spolverata di pepe. Incorporare alla zuppa bollente, mescolare con cura e distribuire nei piatti. Pochi minuti prima di servire la zuppa preparare dei crostini, utilizzando del pane raffermo oppure, per maggiore comodità, del pane a fette tostato. In quest'ultimo caso mettere le fette nel tostapane, lasciarle dorare per qualche minuto, poi tagliarle a quadratini e riporle in una piccola padella. Aggiungere olio extravergine e del rosmarino secco. Far saltare il pane per qualche istante e, appena prima di spegnere, unire del parmigiano grattugiato.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Come preparare la zuppa di carciofi e patate

In questa guida verranno date utili informazioni su una gustosa ricetta, facile da preparare a casa vostra, adatta per una serata con amici o con il vostro compagno o compagna. È un piatto salutare che consiste di una zuppa di patate con l'aggiunta dei...
Primi Piatti

Zuppa di asparagi e porri

Durante il periodo invernale l'ideale è preparare un buon piatto di zuppa. Nella ricetta che segue si propone infatti di gustare un'ottima zuppa di asparagi e porri: si tratta di un piatto piuttosto semplice da preparare e il risultato sarà una crema...
Primi Piatti

Ricetta: minestra con i porri

Tra i primi piatti da consumare molto caldi, ci sono le zuppe e le minestre. Successivamente andremo ad elencare tutti gli ingredienti e il procedimento da seguire per intero per realizzare la ricetta della minestra con i porri. Anche se non siamo degli...
Primi Piatti

Ricetta: vellutata di porri e patate

La vellutata di porri e patate è un primo piatto dal sapore unico e genuino. La cremosità delle patate si mescola gradevolmente con la sapidità dei porri, per un risultato sublime. Si tratta di una ricetta semplice, preparata con ingredienti sani...
Primi Piatti

Ricetta: minestra di zucca porri e patate

La minestra è un'ottima soluzione per accontentare tutti a tavola, durante la stagione fredda. È un piatto che riscontra molti consensi e si può preparare in mille modi. Si passa all'accostamento con ortaggi, i legumi e le verdure di ogni genere. Tutto...
Primi Piatti

Ricetta: crema di porri

I porri sono delle verdure comunemente utilizzati per la preparazione di condimenti per piatti a base di verdure, oppure ottimi per sughi e preparati vari. Ma da questo ingrediente si possono preparare delle deliziose ricette, basta trovare le giuste...
Primi Piatti

Ricetta: minestra di orzo e porri

Se intendiamo preparare una buona minestra, non c'è niente di meglio che optare per quella a base di orzo e porri. Si tratta infatti, di una ricetta che tra l'altro è anche molto semplice da elaborare, e se ben eseguita piace sia agli adulti che ai...
Primi Piatti

Ricetta: zuppa di cavolo nero

La zuppa di cavolo nero è uno dei piatti più antichi e gustosi dell'antica tradizione culinaria toscana. La preparazione di questa prelibatezza dal sapore rustico richiede circa tre ore e la presenza molte verdure e molti legumi da tenere in ammollo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.