Ricetta: zuppa di quinoa e spinaci

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Ricetta: zuppa di quinoa e spinaci

Se intendiamo preparare una gustosa e nutriente ricetta, possiamo utilizzare due ingredienti davvero salutari come ad esempio i semi di quinoa e gli spinaci; infatti, entrambi sono ricchi di proprietà nutritive a dir poco fondamentali per il corpo umano. In riferimento a ciò, ecco dunque una guida con le istruzioni su come preparare al meglio una zuppa di quinoa e spinaci.

26

Occorrente

  • Semi di quinoa 200 gr.
  • Spinaci a foglia 300 gr.
  • Cipolle 2
  • Aglio 2 spicchi
  • Olio extravergine d'oliva q.b.
  • Carote 150 gr.
  • Sale e pepe q.b.
  • Dado vegetale o granuli per zuppe
36

Lessare i semi di quinoa

Per iniziare ci preoccupiamo di acquistare i semi di quinoa, ovvero di una pianta erbacea molto simile al grano per il suo tipico aspetto; infatti, si tratta di veri e propri chicchi. I semi sono ricchi di proprietà benefiche, in quanto contengono tantissimi aminoacidi importanti per combattere il colesterolo cattivo. Una volta acquistati, li lessiamo in una pentola con acqua e sale, per poi scolarli e metterli da parte.

46

Preparare la zuppa

A questo punto prepariamo la zuppa, per cui in una padella versiamo dell'olio extravergine d'oliva e vi aggiungiamo la cipolla tritata, dopodiché attendiamo che diventi dorata, prestando attenzione a tenere la fiamma bassa per evitare che si bruci. Fatto ciò, inseriamo anche delle carote tagliate a rondelle e l'aglio, e le facciamo saltare per circa 5 minuti. Durante questa fase di cottura aggiungiamo dell'acqua, e di seguito dei cubetti di pomodoro e dei semi di quinoa precedentemente lessati. Adesso facciamo cuocere il tutto a fuoco lento per almeno 20 minuti, fino a quando la quinoa non risulta tenera. In questo lasso di tempo, ci preoccupiamo di pulire gli spinaci foglia per foglia, lavandole accuratamente per poi lessarle. Gli spinaci rendono ancora più gustosa la ricetta, e soprattutto sono salutari per l'organismo perché ricchissimi di ferro.

Continua la lettura
56

Aggiungere gli spinaci

Dopo averli lessati e fatti diventare molli, li aggiungiamo al composto a base di quinoa, e lasciamo cuocere il tutto per altri 3 minuti, usando un coperchio e tenendo sempre la fiamma bassa. Una volta pronta la zuppa va regolata di sale, e con l'aggiunta anche di un po' d'acqua se risulta troppo densa. In tal caso si può usare anche un dado vegetale, oppure il classico composto granuloso specifico per le zuppe. Infine se è gradito, si può mettere anche un pizzico di pepe o di paprika per esaltare maggiormente il sapore. La zuppa adesso può essere servita in tavola accompagnata da alcuni crostini, ed oltre ad essere gustosa si rivela preziosa per l'organismo visto che contiene (grazie alla quinoa e agli spinaci) poche calorie, grassi e carboidrati, ma invece è ricchissima di fibre e di sodio.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Ricetta: sformato di quinoa e pomodori secchi

La quinoa è un super alimento che non dovrebbe mai mancare nelle nostre case. Questo perché è ricca di fibre, senza glutine e a basso indice glicemico. Ma le proprietà della quinoa sono davvero infinite. Per sfruttarle a pieno, prepariamo uno sformato...
Primi Piatti

Ricetta: quinoa con crema ai carciofi

La quinoa è un alimento estremamente ricco di proteine, utilizzato per realizzare piatti davvero squisiti, apprezzati sia dagli adulti che dai bambini. Molte ricette risultano essere davvero semplici da preparare, proprio per questo potrete provare voi...
Primi Piatti

Ricetta: quinoa con zucca e ceci

Coppette di quinoa, su dadi di zucca al forno aromatizzato al rosmarino, con humus di ceci. Un antipasto sfizioso, ideale a tutte le situazioni e per tutti i palati, vegetariani e celiaci compresi.Un piatto semplice e delicato, ma che saprà stupire i...
Primi Piatti

3 ricette semplici con la quinoa

Grazie ad una maggiore attenzione per stili alimentari bio, anche in occidente ha preso piede la quinoa. Questa pianta, stretta parente degli spinaci, è estremamente particolare. I "semi" di quinoa sono un concentrato di proprietà benefiche, come quelle...
Primi Piatti

Come fare una minestra di quinoa

La quinoa è ormai entrata a far parte della nostra alimentazione e in commercio la possiamo trovare sotto forma di farina o di piccoli granelli. La quinoa è una pianta erbacea e appartiene alla stessa famiglia degli spinaci. Priva di glutine, la quinoa...
Primi Piatti

Ricetta: risotto nocciole e spinaci

Il risotto è uno dei piatti più amati e utilizzati nella cucina italiana. Ottenere un buon risotto non è facile e richiede una buona praticità in cucina. Esistono svariati tipi di risotti. In questa guida vedremo una ricetta davvero gustosissima e...
Primi Piatti

Ricetta: crema di spinaci

La crema di spinaci è un buon modo per fare il pieno di ferro e minerali. Questo piatto invernale è ottimo da gustare caldo, accompagnato da crostini. Sappiamo che gli spinaci sono ricchi di sali minerali e buoni da gustare anche al naturale. Come vedremo,...
Primi Piatti

Ricetta: zuppa di farro con funghi porcini e patate

Se non desiderate rinunciare a portare in tavola un piatto genuino e naturale, invece dei soliti piatti invernali tipicamente grassi e particolarmente calorici potete preparare una zuppa di legumi e verdure. Gli esempi di zuppe tradizionali che offre...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.