Ricetta: zuppa pavese

tramite: O2O
Difficoltà: media
Ricetta: zuppa pavese
16

Introduzione

La zuppa è un vero e proprio toccasana per le rigide giornate invernali. Questo piatto molto versatile può essere preparato con numerosi ingredienti: fagioli, ortiche, verdure varie e perfino cozze. È una pietanza della tradizione culinaria contadina, che si va sempre più riscoprendo anche al giorno d'oggi. La zuppa pavese, ovvero la ricetta che vi sarà spiegata in seguito, viene cucinata generalmente con ingredienti avanzati da giorni prima, preziosi perché permettono di far risparmiare e allo stesso tempo di non gettare il cibo. Il pane raffermo, per esempio, e il brodo, rimasto il giorno prima, possono essere benissimo impiegati per questa gustosissima pietanza. Continuate a leggere per scoprire come preparare la zuppa pavese.

26

Occorrente

  • 6 fette di pane raffermo
  • 4 uova grandi
  • 100 gr di burro
  • formaggio grattugiato grana q.b
  • 1 cipolla bianca
  • 1 spicchio di aglio
  • 3 carote
  • 1 zucchina genvese
  • 1 costa di sedano
  • 200 gr di carne
36

Sciogliete il burro

Come prima cosa mettete sul fuoco una pentola contenente acqua, poi cominciate a inserire al suo interno la cipolla, le carote, la zucchina, l'aglio, il sedano e la carne. Aggiungete una manciata di sale e lasciate cuocere il tutto per circa un'ora e mezza. Questo è un lasso di tempo puramente indicativo, tutto dipenderà dalla tenerezza del tipo di carne impiegata. Nel frattempo prendete una padella e fate sciogliere al suo interno il burro a fuoco lento, evitando che si bruci. Una volta che il busso si sarà completamente liquefatto, inserite nella padella le sei fette di pane raffermo, facendoli rosolare lievemente per qualche minuto, da ambedue le parti.

46

Assaggiate il brodo

Non appena il pane assumerà una certa doratura, tirate fuori dalla padella quattro fette e adagiatele nelle quattro ciotole, che avrete precedentemente messo a portata di mano. A questo punto prendete le uova e, facendo molta attenzione a non rompere il tuorlo, adagiateli delicatamente sopra ogni fetta di pane. Quando finalmente il brodo sarà pronto, servendovi di un mestolo da cucina, versatelo ancora bollente, attraverso un colino, in un contenitore particolarmente capiente. Assaggiatelo e controllate se è il caso di aggiungere un altro po' di sale.

Continua la lettura
56

Cospargete con il formaggio grattugiato

Successivamente rimuovete le due fette di pane abbrustolito dalla padella, tagliatele a metà e sistematele accanto alle fette che si trovano già all'interno delle ciotole. Ora non vi rimane che versare, con l'aiuto del mestolo, il brodo tutto attorno al crostino, evitando di metterlo sopra l'uovo. Infine prendete il formaggio grana e cospargete in maniera abbondante ognuna delle ciotole. La zuppa è pronta! In alternativa, chi non gradisce il brodo di carne, può evitare di aggiungerla, realizzando un semplice brodo vegetale. Non mi resta quindi che augurarvi buon appetito.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • In alternativa, chi non gradisce il brodo di carne, può evitare di aggiungerla, realizzando un semplice brodo vegetale.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Ricetta: zuppa con ricotta

La zuppa di ricotta è un piatto appartenente alla tradizione popolare Toscana, molto popolare sia in Maremma che sul Monte Amiata. Questo piatto, fa parte sicuramente dei piatti più poveri di questa cucina poiché è legato strettamente alla vita nomade...
Primi Piatti

Ricetta: zuppa di pesce

La zuppa di pesce è una ricetta figlia della tradizione povera, preparata con il pescato invenduto o con gli scarti. Ciononostante è un piatto prelibato, ricco dei sapori e dei profumi legati al mondo del mare. La zuppa di pesce è perfetta per portare...
Primi Piatti

Ricetta: zuppa di farro con funghi porcini e patate

Se non desiderate rinunciare a portare in tavola un piatto genuino e naturale, invece dei soliti piatti invernali tipicamente grassi e particolarmente calorici potete preparare una zuppa di legumi e verdure. Gli esempi di zuppe tradizionali che offre...
Primi Piatti

Ricetta: zuppa con funghi e castagne

Esistono dei cibi prelibati che riescono ad arricchire molti piatti. I funghi e le castagne fanno parte di questa lunga lista. Infatti, con questi alimenti si possono preparare un'infinità di ricette. Pregiati e profumati i primi, più economici e delicati...
Primi Piatti

Ricetta: zuppa di castagne alla valdostana

Con l'arrivo dell'autunno, è possibile preparare molte ricette utilizzando le dolcissime castagne. Attraverso le castagne, è infatti possibile realizzare moltissime ricette particolari. Oltre alle classiche torte a base di castagne, è anche possibile...
Primi Piatti

Ricetta: zuppa di ceci e castagne

Un'ottima ricetta per profumare l'aria di montagna con un piatto aromatico e completo dal punto di vista nutrizionale ricco di fibre e proteine, utile anche al cuore perché aiuta il colesterolo, è la ricetta zuppa di ceci e castagne. Questo piatto gustoso...
Primi Piatti

Ricetta: zuppa di fagiolini e taccole al pomodoro

Durante l'inverno è necessario preparare sempre dei piatti caldi. I pasti devono risultare completi e nutrienti, perché il freddo richiede calorie. Ovviamente, ognuno in famiglia ha esigenze diverse. Come i ragazzi in crescita che vanno a scuola e hanno...
Primi Piatti

Ricetta: zuppa di barbabietole

La zuppa di barbabietole è un piatto adatto, soprattutto, a tutte le persone che seguono una dieta vegetariana. La barbabietola è una pianta erbacea ricca di acqua, sali minerali, vitamine e antiossidanti. Questi ultimi sono utilissimi nella lotta contro...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.