Ricette salentine: baccalà e sponsali

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La bella Italia è ricca di ricette particolari, colme di gusto e tradizione. In questa guida parliamo di una delle ricette salentine più famose del sud Italia: il baccalà con gli sponsali. Il baccalà è il tipico merluzzo essiccato sotto sale, mentre gli sponsali, detti anche cipolle porraie, sono una specie, appunto, di cipollotto fresco. Vediamo dunque come preparare, seguendo pochi e semplici passaggi, il salentino baccalà e sponsali.

26

Occorrente

  • 1 Kg di baccalà sotto sale
  • 300 g di sponsali
  • 500 g pomodorini rossi
  • 3-4 cucchiai di olio extravergine d'oliva
  • 1 cucchiaio di capperi
  • 10 olive nere snocciolate
  • pepe nero q.b.
  • un pizzico di sale se necessario
36

Per prima cosa bisogna mettere il baccalà in ammollo. Di solito per questa ricetta, si usa la parte di baccalà più alta, quella quindi più ricca di polpa. Si mette in un recipiente con abbondante acqua e si lascia dissalare per 3 o 4 giorni, ricordando di cambiare l'acqua la mattina e la sera, in pratica ogni 12 ore. Trascorso tale tempo, si fa un piccolo assaggio, se il baccalà risulterà ben dissalato allora è possibile procedere con la ricetta, altrimenti meglio tenere in ammollo ancora 12 ore.

46

A questo punto si passa alla pulizia degli sponsali. Se sono freschi e comprati dall'ortolano di fiducia, saranno molto sporchi di terreno. Lavare quindi bene sotto acqua corrente e privare, se necessario, della prima sfoglia esterna. Dopodiché bisogna tagliarli a rondelle di regolare dimensione. Disporre gli sponsali in una padella con i bordi larghi, può andar bene anche un tegame, l'importante è che sia antiaderente cosicché in cottura non si attaccherà nulla sul fondo.

Continua la lettura
56

Far appassire gli sponsali con 3 o 4 cucchiai di olio extravergine d'oliva, lasciando la fiamma non troppo forte (gli sponsali devono ammorbidirsi, ma non bruciare). Dopo circa 5 minuti vanno aggiunti i pomodorini, lavati e tagliati a metà, e a questo punto bisogna lasciar cuocere i pomodorini per qualche minuto ancora. Prima di aggiungere poi il pezzo forte, il baccalà, si uniscono ancora i capperi e le olive, e a piacere anche una manciata di pepe nero. La ricetta originale porta il pepe nero in grani, ma se si preferisce va benissimo quello in polvere oppure il pepe nero macinato al momento.

66

A questo punto bisogna adagiare sul letto di sponsali e pomodorini, il baccalà tagliato a pezzettoni grandi (è possibile tagliare il baccalà già da prima di dissalarlo). Aggiungere acqua fino a quando il baccalà non sarà completamente ricoperto di liquido e coprire con un coperchio. La cottura è molto lenta, bisogna infatti abbassare la fiamma e lasciar cuocere per circa un'ora e mezza. Di tanto in tanto i pezzi di baccalà vanno girati per permettere una cottura uniforme. Trascorso il tempo indicato, valutare se il sugo che si è formato sia denso e cremoso, in questo caso il baccalà con gli sponsali è pronto per essere servito. È importante assaggiare a fine cottura, perché è probabile che, se il baccalà è stato ben dissalato, va aggiunto un pizzico di sale.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pesce

5 modi per cucinare il baccalà

Il pesce è uno degli alimenti che fa bene al nostro organismo. Il baccalà, in particolare, è un tipo di pesce sotto sale. Concretamente si tratta di merluzzo proveniente perlopiù dalla Norvegia, dove viene sapientemente trattato ed esportato ovunque....
Pesce

Ricetta: filetto di baccalà fritto

Il baccalà è un alimento che si ottiene dalla salatura e stagionatura del merluzzo.Questo pesce viene pescato maggiormente nelle acque dell'atlantico settentrionale e conservato ed essiccato all'aria aperta.È di largo consumo in cucina anche grazie...
Pesce

Ricetta: baccalà alla livornese

La cucina italiana è ricca di ricette che deliziano il palato. Una tra queste è quella del baccalà alla Livornese, tipica della cucina toscana. Sicuramente questo può essere definito piatto invernale, adatto nelle fredde giornate di pioggia perché...
Pesce

Ricetta: baccalà in umido con l'uvetta

Capita spesso di dover preparare un cenetta perché si hanno degli ospiti a cena. Che siano essi dei parenti in visita oppure semplicemente il proprio compagno o la propria compagna, è bene avere le idee chiare su cosa preparare in modo da stupire i...
Pesce

Come cucinare il baccalà

Il baccalà è una delle pietanze più apprezzate della cucina italiana e da nord a sud possiamo trovare numerose ricette che soddisfano tutti i palati. Scopriamo insieme una delle preparazioni più famose e saporite che possiamo realizzare, soprattutto...
Pesce

Ricetta: terrina di baccalà al radicchio

Pesce e verdura si sa sono un binomio perfetto. Come perfetta è la ricetta che vi propongo oggi: terrina di baccalà al radicchio. Niente di più saporito e sfizioso. Ideale per le nostre cene sia come antipasto che come secondo piatto. Possiamo servirlo...
Pesce

Ricetta: baccalà in umido con patate

La guida che svilupperemo nei passi che seguiranno ci permetterà di addentrarci nella preparazione di una ricetta che, sono sicura, vi interesserà particolarmente: il baccalà in umido con patate. Possiamo immediatamente incominciare con le nostre argomentazioni...
Pesce

Come preparare il baccalà in casseruola

Diciamo pure che il baccalà è una delle pietanze emblematiche di tante cucine popolari e soprattutto delle abitudini culinarie dei luoghi più lontani dal mare, nei quali veniva trasportato già in epoche molto antiche grazie alla salatura, eccellente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.