Riso mantecato al riccio

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Se ci piace la buona cucina e vogliamo provare a preparare con le nostre mani pietanze sempre differenti, tutto quello che dovremo fare sarà ricercare su internet, fra le moltissime ricette che gli utenti di ogni parte del mondo ogni giorno caricano, quella che più ci piace e che abbiamo intenzione di provare a preparare. In questo modo sarà sufficiente acquistare tutti gli ingredienti indicati e seguire le indicazioni presenti nella ricetta per poter cucinare la pietanza che abbiamo scelto. Nei passi successivi di questa guida, in particolare, vedremo come fare per riuscire a preparare correttamente un gustosissimo e particolarissimo riso mantecato al riccio. Anche se non siamo degli esperti ai fornelli, seguendo tutti i passaggi riportati di seguito riusciremo a cucinare questa pietanza molto facilmente.

25

Occorrente

  • riso, burro, sale, dado vegetale, ricci, vino bianco, aglio
35

La prima cosa che bisogna fare è imparare come mantecare il risotto. Per un riso mantecato preparato nel modo corretto, bisogna versare, in una pentola dai bordi alti, un bicchiere d'acqua, un pizzico di sale ed un dado da brodo, mantenendo la fiamma media. Quando l'acqua bolle, bisogna versare la quantità desiderata di riso nella pentola, lasciandolo cuocere per circa 20 minuti, mescolando regolarmente con un cucchiaio di legno. A questo punto, il riso è quasi mantecato al punto giusto: basterà aggiungere una noce di burro per ammorbidirlo un po', e poi passare alla preparazione del condimento per questo ottimo risotto mantecato.

45

Ecco come preparare il condimento al riccio di mare per questo squisito riso mantecato. In primo luogo, bisogna lasciare i ricci a bagno, in una casseruola con abbondante acqua tiepida, precedentemente salata. Durante l'attesa, per far sì che i ricci si ammorbidiscano e si inumidiscano bene, in una grande padella dal fondo antiaderente bisogna far rosolare olio extravergine di oliva, prezzemolo e peperoncino, con la fiamma media. Sarà possibile aggiungere un pizzico di aglio, in base ai gusti personali. Dopo uno o due minuti, bisognerà abbassare un po' la fiamma ed aggiungere mezzo bicchiere di vino bianco nella padella. Poi si dovranno versare i ricci ammorbiditi, e lasciarli cuocere nel condimento della padella per almeno 5 minuti.

Continua la lettura
55

A questo punto, il riso mantecato al riccio di mare è quasi pronto. Bisogna versare il riso, precedentemente cotto, all'interno della padella con il condimento alle spezie, al vino ed al riccio di mare. In base ai gusti personali, in questo momento della cottura sarà possibile aggiungere, eventualmente, un ulteriore pizzico di sale, per un po' di sapore in più. Dopo qualche altro minuto di cottura, per far insaporire il riso, si potrà spegnere la fiamma e servire in tavola..

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Come preparare riso bianco, limone e parmigiano

L'ideale ricetta da preparare durante le giornate calde è il riso bianco, limone e parmigiano. Questo è una pietanza arricchita con ingredienti semplici e digeribili. Inoltre, in questo periodo può sostituire qualsiasi primo e diventare un piatto unico...
Primi Piatti

Ricetta: riso venere al sugo di ostriche e gamberetti

In questa guida, illustrerò una ricetta molto appetitosa: il riso venere con sugo di ostriche e gamberetti. Il riso venere è un riso integrale che ha origini italiane, ed è caratterizzato dal colore nero dei chicchi. Esso è molto ricco di ferro, antiossidanti...
Primi Piatti

5 consigli per cuocere il riso

Il riso è un antichissimo cereale asiatico - le sue origini sembrano risalire a 4000 anni Avanti Cristo - e ancora oggi soddisfa all'incirca il 50% delle richieste alimentari mondiali. Rispetto alla pasta, il carboidrato per eccellenza, è più magro...
Primi Piatti

Ricetta: il riso all'orientale

Il riso è il cereale più apprezzato al mondo. Inoltre il suo sapore versatile e delicato rendono il riso abbinabile ad ingredienti molto diversi tra loro. Il riso viene mangiato quotidianamente in Oriente. Il riso può sostituire la pasta, cioè il...
Primi Piatti

Come speziare il riso basmati

Le ricette a base di riso basmati sono numerosissime anche se sono poco conosciute. Può essere un ottimo sostituto al classico chicco di riso (come, per esempio, il riso roma o l'arborio). Molte volte, però, non si hanno idee su come utilizzare o come...
Primi Piatti

Ricetta: riso al limone, gamberi e mandorle

Il riso è un primo piatto davvero delizioso. Esistono tantissimo modi differenti per cucinare il riso per ottenere dei risultati ottimi al palato ma anche molto vari tra loro. Il riso freddo, il riso lesso e il risotto sono i tre modi più classici e...
Primi Piatti

Consigli per mantenere al dente il riso basmati

Se vogliamo mantenerci in forma e diminuire i carboidrati ingeriti senza rinunciare al gusto possiamo optare per il riso. Il riso è un alimento completo ma leggero, che si presta ad innumerevoli preparazioni. Esistono molti tipi di riso, ognuna con caratteristiche...
Primi Piatti

Ricetta: riso Venere e gamberetti

Il riso venere è un riso dall'aspetto stravagante e dal gusto appagante. Infatti questa tipologia di riso, diversamente da altri, ha un bellissimo color nero e un gusto ricco al palato. Oltre ad essere bello alla vista, questo riso, è anche molto sano...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.