Savarin allo yogurt: la ricetta tradizionale

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

La ricetta tradizionale del Savarin allo yogurt è perfetta per la stagione estiva. Avrete un dolce fresco e delizioso da gustare in ogni momento senza troppi sensi di colpa. Il Savarin allo yogurt infatti non ha molte calorie ed è quindi adatto anche ai più attenti alla propria linea. La preparazione è di media difficoltà e richiede circa un'ora di tempo.

25

Occorrente

  • 500 grammi frutti rossi
  • 500 grammi zucchero semolato
  • 400 grammi yogurt naturale
  • 5 uova
  • 300 grammi di farina
  • 1 bustina di lievito per dolci
35

L'impasto base

Per realizzare la ricetta tradizionale del Savarin allo yogurt, dovete montare a neve le uova. A differenza di molti altri dolci, in questo caso non separate i tuorli dagli albumi. Versate le uova in una terrina capiente ed aggiungete un pizzico di sale rosa. Servirà per una montatura veloce e spumosa. Incorporate lo zucchero, meglio se di canna. Verificate che non abbia grumi e nel caso eliminateli con il dorso di una forchetta. Fatto questo, montate le uova e lo zucchero con le fruste elettriche. Lavate poi i frutti di bosco. Per la ricetta del Savarin allo yogurt sono perfetti i lamponi e le more. Eliminate i semini e frullateli con un po' di zucchero. Realizzata la purea di frutta, amalgamatela al resto degli ingredienti.

45

Lo yogurt

A questo punto prendete lo yogurt, meglio se bianco e naturale. Travasatelo in una pentola capiente e mettetelo a bollire. Tenete la fiamma molto bassa. Mescolate di tanto in tanto e attendete che arrivi ad ebollizione. Spegnete il fuoco e unite la miscela base realizzata in precedenza. Cuocete per qualche minuto, in modo che il composto si rapprenda. Quando è abbastanza asciutto, incorporate le uova montate a neve. Setacciate quindi la farina e il lievito e aggiungeteli al resto degli ingredienti. Miscelate per bene con una spatola da cucina. Successivamente, versate il Savarin allo yogurt in uno stampo circolare per dolci. Preriscaldate il forno ventilato per dieci minuti. Infornate il dolce e cuocetelo per 15 minuti a 150 gradi.

Continua la lettura
55

Lo sciroppo di frutta

Mentre il Savarin allo yogurt cuoce, preparate lo sciroppo di frutta che servirà per la farcitura. In una teglia versate la purea di lamponi e more. Aggiungete 300 grammi di zucchero semolato finissimo e 250 grammi di acqua. Versate infine il succo di un limone intero non trattato. Bollite lo sciroppo a fiamma bassissima per una ventina di minuti, mescolando di frequente. Trascorso il tempo necessario estraete il Savarin allo yogurt dal forno e attendete che si raffreddi. A questo punto non vi resta che farcirlo con lo sciroppo ai frutti rossi. La ricetta tradizionale consiglia di decorare il dolce con un po' di frutta fresca. Buon appetito!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Dolci

Ricetta dello yogurt greco

Lo yogurt greco è un alimento fresco, gustoso e dalla consistenza densa e cremosa. Per il suo ridotto apporto calorico, questo yogurt costituisce lo snack ideale per chi conduce un regime alimentare ipocalorico, ma non intende rinunciare alla bontà...
Dolci

Bavarese di cachi: ricetta tradizionale

La ricetta tradizionale della Bavarese di cachi consente di realizzare un dolce davvero squisito. Perfetta per Natale, la Bavarese accontenta qualsiasi tipologia di gusto. La preparazione è abbastanza complicata e laboriosa. Seguite dunque tutti i passaggi...
Dolci

Pavlova al pepe rosa: la ricetta tradizionale

Se cercate un piatto originale, la ricetta tradizionale della Pavlova al pepe rosa è quello che fa per voi. Il dolce si unisce al salato, creando un mix perfetto da gustare fino all'ultimo morso. La preparazione è abbastanza complicata e richiede tempo,...
Dolci

Biscotti ai datteri: ricetta tradizionale

I biscotti ai datteri sono dei dolci di antichissima tradizione. Perfetti per le festività di Natale, regalano un gusto deciso e pieno di carattere. Sono ottimi da soli o accompagnati ad una calda e fumante tazza di thè. La preparazione è di media...
Dolci

Sospiri: la ricetta tradizionale

I sospiri, meglio conosciuti come 'dolci delle spose', sono tipici della tradizione pugliese. Si presentano dolcissimi al palato, grazie al pan di spagna e alla farcitura con crema pasticcera. La loro origine è antichissima, se si pensa che risalgono...
Dolci

Sbrisolona con crema e ananas: ricetta tradizionale

La ricetta tradizionale della sbrisolona con crema e ananas è perfetta per le feste e le occasioni speciali. La preparazione è piuttosto difficile e laboriosa. Seguendo però tutti i passaggi, il risultato sarà perfetto. Per questa ricetta utilizzeremo...
Dolci

Ricetta: torta della nonna allo yogurt

La torta allo yogurt è uno dei dolci che ci fa ricordare la merenda preparata dalla nonna. La sua particolarità è di essere morbida e leggera. Piace a grandi e piccini ma soprattutto è veloce da realizzare. Buona al naturale, la base ricavata da questa...
Dolci

Ricetta: semifreddo allo yogurt

Se per deliziare le vostre serate o gli ospiti in occasione di un pranzo o una cena, potete facilmente preparare un semifreddo allo yogurt davvero gustoso. Per ottimizzare il risultato, nei passi successivi di questa guida, ci sono alcuni consigli utili...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.