Sformato di zucchine e provola

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Lo sformato di zucchine e provola è un classico piatto della cucina italiana, molto saporito e al tempo stesso leggero. Inoltre, è di facile preparazione, sia per quanto riguarda la reperibilità di tutti gli ingredienti, che per la praticità nella realizzazione. Con questa breve guida, anche il più inesperto ai fornelli potrà cimentarsi in questa deliziosa preparazione.

26

Occorrente

  • 400 gr di zucchine
  • 200 gr di provola
  • 3 uova
  • 1 spicchio d'aglio
  • Olio extravergine d'oliva
  • Sale e pepe
36

Lavare e tagliare le zucchine

Per prima cosa, dovrete lavare e tagliare le zucchine a fettine nel senso della lunghezza. Dopo aver fatto ciò, in un padella antiaderente, dovrete aggiungere un filo d'olio extravergine d'oliva con uno spicchio d'aglio, per poi iniziare a friggere le zucchine, stando attenti a non farle bruciare, altrimenti assumeranno un fastidioso sapore amaro. Il segreto sarà quello di immergerle quando l'olio sarà caldo, ma prima che inizi a fare fumo. Ovviamente, la qualità dell'olio sarà fondamentale, poiché un buon extravergine d'oliva darà sicuramente risultati eccellenti. Una volta fritte, le zucchine andranno adagiate su della carta assorbente, in modo da far asciugare tutto l'olio della frittura in eccesso.

46

Foderare lo stampo con carta da forno

Nel frattempo, potrete affettare la provola, le cui fette non dovranno essere troppo spesse, altrimenti faranno fatica a sciogliersi ed a diventare filanti. In un contenitore a parte, dovrete sbattere le uova insieme ad un pizzico di sale ed uno di pepe, dopodiché dovrete foderare una tortiera oppure uno stampo da plumcake con della carta da forno. In mancanza della carta da forno, potrete ungere lo stampo con dell'olio. Successivamente, potrete iniziare a creare lo sformato vero e proprio, mettendo sul fondo dello stampo il primo strato di zucchine, seguito da uno strato di provola, e ripetendo questa operazione sino al termine degli ingredienti.

Continua la lettura
56

Cuocere lo sformato

Le uova preparate in precedenza andranno colate in cima all'ultimo strato. A piacere, potrete aggiungere anche una spruzzata formaggio parmigiano grattugiato. Arrivati a questo punto, dovrete infornare il vostro sformato in forno preriscaldato a 200 gradi per circa 30 minuti. I tempi di cottura potranno ovviamente variare in base al tipo di forno utilizzato, ma sarà comunque importate conoscere il vostro forno per stabilire i tempi e le temperature più corrette. Non appena lo sformato di zucchine e provola sarà pronto, dovrete lasciarlo riposare per qualche minuto fuori dal forno, prima di toglierlo dallo stampo e procedere al taglio. Adesso, non vi resterà altro da fare che gustarvi questa deliziosa pietanza. Buon appetito!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Antipasti

Ricetta: rotolini di zucchine con provola affumicata e speck

Un ottimo aperitivo fra amici va accompagnato sempre con antipasti sfiziosi e saporiti, meglio se da mangiare in 'un boccone' (d'altronde il finger food nasce proprio per questo scopo). Questo tipo di portata risulta essere molto versatile, sposandosi...
Antipasti

Ricetta: zucchine ripiene con prosciutto e provola

Negli ultimi tempi, le verdure sono passate ala ribalta, riscuotendo un notevole successo. Si possono creare fantasiosi e gustosi piatti, con pochissimi grassi e altrettanto poche calorie che, permettono di unire in un felice connubio le esigenze dietetiche...
Antipasti

Come preparare lo sformato filante di zucca

La zucca è uno dei vegetali più ricchi di carotenoidi, pigmenti con la funzione di proteggere la nostra pelle dai radicali liberi stimolati dai raggi solari. Il nostro organismo, assorbendoli, li trasforma in vitamina A, contrastando l'invecchiamento...
Antipasti

Come fare uno sformato di patate e funghi

Il forno è un elettrodomestico molto utile che aiuta a preparare delle ricette di cucina veramente gustose e splendide da guardare. Grazie ad esso, possiamo organizzare velocemente un pasto completo e realizzare veri e propri capolavori. Fra le diverse...
Antipasti

Come preparare lo sformato di patate ripieno di tonno e olive verdi

Lo sformato di patate ripieno di tonno e olive è un piatto molto saporito da servire come antipasto o o come secondo. Si tratta di un morbido purè di patate, facile da preparare, arricchito da formaggio grattugiato, tonno sottolio e olive verdi. Questo...
Antipasti

Ricetta sformato di miglio con besciamella alla senape

Il Miglio è un cereale originario dell'Asia orientale e generalmente viene utilizzato per l'alimentazione degli animali. È però stato rivalutato dall'uomo non solo perché privo di glutine, ma anche perché possiede un alta percentuale di minerali...
Antipasti

Come preparare lo sformato di bietole al parmigiano

Per una speciale cena invernale, può essere una brillante idea quella di preparare una pietanza calda, profumata, saporita e perfetta per ogni tipologia di dieta, anche per quella vegetariana e vegana: uno sformato di bietole al parmigiano. Lo sformato...
Antipasti

Gateau di patate con funghi e provola

Morbido, versatile e ricco di sapore, il gateau  di patate è fra i piatti unici più gustosi della tradizione culinaria italiana. Realizzato con patate, uova e formaggio grattugiato, può essere farcito con ingredienti sapidi, come i salumi, e con ortaggi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.