Strangolapreti alla trentina

Tramite: O2O 09/04/2020
Difficoltà: media
16
Introduzione

Gli strangolapreti alla trentina sono pieni di virtù ed al tempo stesso facilissimi da realizzare. Essi danno la possibilità di poter riciclare il pane avanzato. Oltre a questo sono un sistema efficace per far aumentare il consumo di verdure a foglie a chi non le predilige. La prima volta che si fanno si può incontrare qualche difficoltà al momento di dare loro la forma. Leggendo questa breve guida si possono avere alcuni utili consigli e delle corrette informazioni su come preparare gli strangolapreti alla trentina.

26
Occorrente
  • Pane raffermo
  • Spinaci
  • Grana
  • Cipolla
  • Noce moscata
  • Olio extravergine di oliva
  • Sale
  • Pepe
  • Burro
36

Pane

All'inizio bisogna prendere il pane raffermo e tagliarlo a dadini. In alternativa si può tritare molto grossolanamente utilizzando un mixer. Se il pane però è troppo secco bisogna tagliarlo con il coltello. In questo caso infatti se si utilizza il mixer si corre il rischio di trasformarlo in pane grattugiato e ciò non va bene. In seguito si deve scaldare il latte a fuoco lento. Successivamente bisogna mettere il pane in una terrina per ammorbidirlo con il latte. Quest'ultimo va distribuito in modo omogeneo sul pane. Infine, bisogna aspettare per circa mezzora in modo che l'operazione vada a buon fine.

46

Impasto

Nel frattempo si devono lessare gli spinaci in pochissima acqua leggermente salata. Poi, si devono scolare e strizzare. È consigliabile raffreddarli velocemente sotto il getto d'acqua fredda. Successivamente si lasciano saltare nel burro, avendo cura di insaporirli con sale, pepe e noce moscata. In un altro pentolino si fa rosolare nell'olio la cipolla che è stata precedentemente tritata. Adesso si devono sminuzzare gli spinaci ed aggiungerli ai dadini che sono "a riposo" nel latte. Poi, bisogna versare nella terrina anche la cipolla rosolata, le uova, il grana grattugiato, il sale, il pepe e la noce moscata. Infine, bisogna amalgamare tutti gli ingredienti fino a quando non si crea un composto compatto.

Continua la lettura
56

Cottura

Ora è il momento di mettere l'impasto su una spianatoia. Bisogna creare dei cilindri (come si fa per gli gnocchi) e si devono tagliare a pezzi uguali. A questo punto bisogna formare delle sfere da allungare con le mani per ottenere la tipica forma degli strangolapreti. Successivamente bisogna mettere l'acqua a bollire. Quando giunge ad ebollizione si devono buttare gli strangolapreti. Bisogna lasciarli cuocere fino a quando non riaffiorano in superficie. Una volta scolati si devono adagiare su un piatto di portata. La ricetta va completata annaffiando gli strangolapreti con del burro caldo ed aggiungendo qualche scaglia di formaggio di capra oppure del grana grattugiato.

66
Consigli
Alcuni link che potrebbero esserti utili:
Potrebbe interessarti anche
Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Come preparare il ragù di fagioli

Il fagiolo è un legume molto nutriente in grado di accompagnare anche primi piatti molto appetitosi. Ideale dunque non solo come contorno, il fagiolo può essere utilizzato in cucina per la preparazione di speciali salse con le quali condire fettuccine...
Primi Piatti

Come preparare il risotto al pesto

In cucina, il risotto è sicuramente tra i piatti più invitanti e preferiti da preparare e gustare. Questo piatto appena citato, richiede un po' di pratica e, soprattutto, l'utilizzo di un brodo di buona qualità. Solitamente assaporiamo questa salsa...
Primi Piatti

Come fare la pasta con crema di zucca speck e pistacchi

La pasta con crema di zucca, speck e pistacchi è una portata gustosa ed invitante. È un primo dai colori e dai sapori tipici dell'autunno. È perfetto per una cena tra amici. È ottimo da portare in tavola per il pranzo della domenica. La dolcezza della...
Primi Piatti

Ricetta: zuppa di tonno, lenticchie e curcuma

La zuppa di lenticchie è, di per sé, una ricetta semplice, salutare e gustosa, tipica della cucina mediterranea ed ottima da gustare nelle fredde giornate invernali. L'aggiunta del tonno la rende un piatto unico e le dona un gusto ricco e delizioso,...
Primi Piatti

Ravioli con burro e nocciole

I ravioli sono una tipologia di pasta ripiena, appartenente, da sempre, alla tradizione culinaria italiana. Le varianti del loro ripieno sono molteplici e i più mangiati sono sicuramente quelli con ricotta e spinaci. Gli utilizzeremo anche per la ricetta...
Primi Piatti

Come preparare gli spaghetti al limone con polpo

Se volete proporre in tavola un piatto delizioso, ecco a voi la ricetta che vi spiega come preparare gli spaghetti al limone con polpo. È una specialità semplice da realizzare e ottiene sempre l’approvazione di chi la assaggia. Il gusto aromatico...
Primi Piatti

Come preparare le tagliatelle al sugo di erbe

Avete mai assaggiato delle golose tagliatelle al sugo di erbe, aromatizzate alla cipolla? Ecco a voi la ricetta che vi spiga come preparare questo primo piatto semplice e gustoso. Le tagliatelle al sugo di erbe hanno un piacevole aroma di cipolla che...
Primi Piatti

Come preparare il farro freddo olive e pomodori

Se desiderate preparare un’insalata da portare in spiaggia o da servire durante un pranzo estivo, questa a base di farro freddo, olive e pomodori fa proprio al caso vostro. È semplice da realizzare e può essere preparata anche il giorno prima a patto...