Stufato di coniglio in agrodolce

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Stufato di coniglio in agrodolce

Con la carne tenera e bianca, è possibile davvero realizzare dei piatti veramente succulenti e molto speciali, adatti per essere serviti per le grandi occasioni. Con il coniglio ad esempio, è possibile preparare la classica ricetta del coniglio alla cacciatora, ma è anche possibile realizzare un ottimo stufato di coniglio in agrodolce. Per preparare lo stufato di coniglio in agrodolce, dovrete sempre procurarvi un coniglio di dimensioni medie e dovrete già farvelo tagliare dal vostro macellaio di fiducia in pezzi. Il coniglio condito nella giusta maniera, acquisirà un gusto davvero singolare, speciale per i palati più raffinati. È inoltre importante seguire i vari passaggi che vi indicheranno come creare questo piatto.

27

Occorrente

  • 1,5 kg di coniglio a pezzi
  • 100 ml di salsa Worcestershire
  • Farina q.b.
  • Sedano q.b
  • 1 l di acqua
  • Pepe q.b.
  • Sale q.b.
  • Alloro q.b.
  • Carote q.b.
  • 2 cucchiaini di zucchero
  • 500 g di cipolle
  • 3 cucchiai di aceto bianco
37

Infarinare e soffriggere il coniglio

Iniziate la preparazione dello stufato immergendo i pezzi di coniglio uno alla volta all'interno di una ciotola piena di farina 00. Dovrete far penetrare la farina sulla carne, in modo tale da creare una panatura compatta che non si sfalderà durante la cottura. Una volta che avrete panato tutti i pezzi di coniglio, dovrete lasciarli rosolare all'interno di una padella con dell'olio extravergine d'oliva. Non appena il coniglio si sarà ben rosolato, risulterà molto più morbido e dorato. Il coniglio cotto dovrà poi essere posizionato da parte in un piatto.

47

Preparare le verdure

Adesso dovrete preparare le verdure che accompagneranno il coniglio in agrodolce. Dovrete posizionare all'interno di una capiente pentola antiaderente dell'olio extravergine d'oliva e dovrete aggiungere poco per volta le cipolle e un trito composto di sedano, carote e foglie di alloro. Lasciate soffriggere il tutto a fiamma bassa per circa 15 minuti con un coperchio e intanto, dedicatevi alla preparazione del condimento del vostro coniglio che, dovrà essere creato con la salsa Worcestershire, l'aceto e lo zucchero. Mescolate questi tre ingredienti e create l'agrodolce. Solo alla fine, aggiungete il pomodoro e l'acqua.

Continua la lettura
57

Terminare il piatto

Adesso il coniglio dovrà essere immerso all'interno della pentola piena di verdure e dovrà essere mescolato e cotto per circa un'ora a fuoco basso ricoperto dalla miscela di agrodolce appena creata. Quando il coniglio comincerà cuocersi, la salsa di agrodolce e le verdure diventeranno leggermente più asciutte e formeranno una deliziosa cremina densa che avvolgeva i pezzi di coniglio. Una volta terminata la cottura del coniglio in agrodolce, dovrete servirlo sempre ben caldo per gustarlo al meglio e accompagnarlo ad un buon bicchiere di vino rosso.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Dosate gli ingredienti in base alle quantità di coniglio da cuocere.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Carne

Ricetta: stufato di pollo

La ricetta dello stufato di pollo è semplice da preparare e permette di preparare un piatto saporito e apprezzato dai commensali. La carne di pollo è nutriente, magra e apporta all'organismo un discreto contributo di proteine e di elementi nutrienti...
Carne

Come preparare uno stufato

Lo stufato è un piatto tipico di molte regioni del nord Italia; viene qualche volta confuso con il brasato, dal quale si distingue perché, in quest'ultimo, la carne viene cotta aggiungendo verdura, la cui acqua consente di ottenere, a fine cottura,...
Carne

Come cucinare lo stufato di lepre

La lepre è un animale che per anatomia somiglia moltissimo al coniglio ma presenta una carne più morbida. Nella guida vedremo come preparare lo stufato di lepre: è un piatto che può presentarsi completo se viene accompagnato da alimenti come le patate...
Carne

Come intenerire lo stufato di carne

Lo stufato di carne è un piatto che si prepara a partire dai tagli minori, che hanno caratteristiche in generale non ottimali per essere usate per la piastra, ma che restano comunque assolutamente deliziose. Lo stufato di carne viene preparato tagliando...
Carne

Ricetta: stufato di salsiccia con verdure

Tra gli alimenti tipici, sopratutto nel Su Italia, figura un'insaccato che ha una storia antichissima: la salsiccia. Questo alimento, che deriva dalla carne del maiale, si presta a mille e mille usi, in quanto si può utilizzare per preparare antipasti,...
Carne

Ricetta: coniglio alla boscaiola

Il coniglio è un tipo di carne bianca molto leggera e saporita, in quanto è ricca di proteine ma nel contempo contiene pochi grassi ed è adatta a chi vuole rimanere in linea. Esso può essere cucinato in tante maniere differenti, con le patate, con...
Carne

Ricetta: stufato leggero con verdure

Durante la stagione fredda, a causa delle temperature piuttosto rigide, ci sentiamo sempre più attratti da piatti che prevedono una cottura piuttosto lunga e che, per il loro sapore e la loro consistenza, ci aiutano a sentirci riconfortati dalle fredde...
Carne

Come fare la tagliata con cipolle in agrodolce

La carne è sicuramente un alimento che ben si adatta a qualsiasi condimento. Tuttavia, essa diventa una ricetta succulenta se viene preparata con gli abbinamenti giusti: in questo caso una tagliata in agrodolce accompagnata dalle cipolle rosse, ortaggi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.