Succo di frutta per bambini: come prepararlo

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Molte mamme non gradiscono a trovare facilmente qualcosa che i bambini possano bere in tutta sicurezza, che sia del tutto naturale e contemporaneamente molto gradito ai bambini stessi. Un'idea può essere quella di fare del succo di frutta noi stessi in casa, in modo del tutto artigianale e genuino. In questa guida infatti ci occuperemo di come prepararlo, in modo tale che sia perfetto per la consumazione da parte di tutta la famiglia.

25

Occorrente

  • 1 l di acqua
  • 1 limone
  • 500 grdi polpa di frutta (già sbucciata)
  • 6 - 8 cucchiai di zucchero
35

Preparazione dello sciroppo di base

Mettete sul fuoco una pentola della portata di cinque litri, precedentemente riempita con un litro di acqua, quattro cucchiai di zucchero ed il succo di mezzo limone; portate il tutto in ebollizione, dunque spegnete il gas e lasciate raffreddare il vostro sciroppo. Dopo di che, travasatelo in una brocca e mettete da parte la pentola senza lavarla però, vi servirà nuovamente. Se lo preferite di sapore meno dolce, anzi un pizzico più aspro, basterà ridurre la dose di zucchero da quattro a tre cucchiai.

45

Cottura della frutta

Prendete adesso 800 grammi di frutta a vostro piacimento, il consiglio è quello di adoperare le rimanenze presenti in frigo da più tempo ma ancora buone, al fine di evitare eventuali sprechi. Più l'assortimento di frutta è vario, più ne guadagnerà il sapore del vostro succo. Dopo aver sbucciato la frutta, mettetela nella stessa pentola adoperata precedentemente per lo sciroppo, aggiungendo zucchero e succo limone, sempre secondo le proporzioni indicate in precedenza per lo sciroppo. Fate cuocere il tutto a fiamma media, per dieci minuti circa, girando frequentemente la frutta per farla caramellare in maniera omogenea, senza che però si attacchi al fondo della pentola.

Continua la lettura
55

Preparazione del succo

Tolta la pentola dal fuoco, diluite la frutta cotta con un bicchiere dello sciroppo preparato in precedenza, aiutandovi con un frullino ad immersione miscelare il tutto, fino ad ottenere una densa purea di frutta. A questo punto andate ad aggiungere tutto il restante sciroppo non ancora utilizzato, e frullate per miscelare al meglio gli ingredienti. Per renderlo più simile a quelli reperibili normalmente in commercio, e renderlo più accattivante per i bambini, potrebbe essere necessario usare un colino per filtrare il succo, in questo modo si escluderanno i pezzi più grandi di polpa rimasti. A differenza però di quelli commerciali, il succo di frutta appena preparato non contiene la minima traccia di conservanti: è doveroso ricordare la velocità con cui si può degradare il succo, meglio prepararne un po' per volta e consumarlo entro pochissimi giorni.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Analcolici

Succo di frutta di mele e prugne

I succhi di frutta possono vantaggiosamente sostituire qualsiasi bibita analcolica e qualsiasi sciroppo fabbricato artificialmente. Vi sono frutti che basta spremere leggermente affinché cedano tutto il loro succo che si può gustare senza aggiungere...
Analcolici

Come fare un succo naturale per bambini

Qualunque madre desidera che la dieta alimentare del proprio bambino sia ricca di proteine e prodotti naturali necessari al fabbisogno energetico e che aiutino il suo corpo a crescere e diventare sano e sempre più forte. Tuttavia spesso quando si è...
Analcolici

Come fare il succo di frutta al mirtillo

Il mirtillo è un piccolo frutto molto ricco di benefici. Possiede le vitamine A, C ed E. Inoltre, grazie al suo contenuto di antiossidanti, aiuta a ritardare i tipici segnali di invecchiamento. Come, ad esempio, le rughe o la caduta dei capelli. Il consumo...
Analcolici

Come fare centrifugati di frutta per bambini

Capita che si faccia fatica a far mangiare ai bambini la frutta e la verdura. E capita che l'unico modo in cui la consumino sia attraverso i succhi di frutta acquistati e quindi non di certo al 100% naturali, privi di zuccheri eccessivi, coloranti e conservanti....
Analcolici

Come fare il succo di mela e uva

L'uva e la mela, che connubio perfetto! Alcuni tipi di frutta, infatti, se combinati, acquisiscono un sapore ancor piú gustoso. Le mele aggiungono corpositá al succo d'uva ed una spruzzatina di limone rende la combinazione ancor piú rinfrescante. In...
Analcolici

Come preparare il succo di mela

Il succo di mela casalingo, da non confondere con il succo di frutta, non contiene conservanti né zuccheri aggiunti. È utilissimo in pasticceria, come bagna per il pan di Spagna oppure per aromatizzare le creme. Se piace, puoi servirlo tranquillamente...
Analcolici

Come fare il succo di uva

Quando la frutta abbonda non c'è cosa migliore che conservarla creando delle prelibatezze come marmellate, confetture o succhi. Quello che stiamo per mostrarvi oggi è come ottenere il succo di uva. Il succo di uva, anche se non molto conosciuto e utilizzato,...
Analcolici

Come fare il succo di barbabietola

Bere è fondamentale per il corretto funzionamento del nostro organismo. L'acqua ci aiuta infatti a mantenere in salute i nostri organi interni, a sfoggiare una pelle soda e radiosa e a eliminare correttamente tutte le scorie nocive. Per rendere ancora...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.