Trofie alle castagne e uva: ricetta

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: difficile
15

Introduzione

La ricetta delle trofie alle castagne e uva è perfetta per la stagione fredda. Il sapore deciso delle castagne si sposa alla perfezione con la dolcezza della frutta. Particolare e raffinato, questo piatto andrà bene anche per le occasioni importanti. La preparazione è abbastanza complicata, quindi fate attenzione a tutti i passaggi. Serviranno circa due ore.

25

Occorrente

  • manzo 300 gr
  • farina di castagne 200 gr
  • uva nera 200 gr
  • uova 3
  • concentrato di pomodoro
35

Iniziamo subito a preparare la ricetta delle trofie alle castagne e uva. Se non trovate le castagne di stagione, optate per quelle surgelate. Le trovate in tutti gli ipermercati forniti. In una terrina versate la farina di castagne. Per addolcire il sapore, aggiungete un cucchiaio o due di farina 00. Mescolate con un cucchiaio di legno. Incorporate quindi le uova intere e 130 ml di acqua tiepida. Mescolate nuovamente. In seguito, trasferite il composto sul piano di lavoro. Impastate con le mani in maniera energica. Lavorate l'impasto delle trofie fino a quando non sarà compatto ed elastico. Formate una palla di pasta e rivestitela con la pellicola trasparente. Sistemate l'impasto in frigorifero, dove lo lascerete per almeno un'ora di tempo. Nel frattempo, preparate il ragù alle castagne e uva. Togliete il grasso alla carne e tagliatela a pezzettini. Sminuzzateli con la mezzaluna in modo da ottenere un trito perfetto.

45

Lavate e mondate la cipolla. Togliete la buccia e tagliatela a fettine sottilissime. Lavate e tagliate a rondelle anche un gambo di sedano e una carota. Se vi piacciono i sapori forti, aggiungete uno spicchio di aglio. Scaldate un filo di olio in una padella anti aderente. Rosolate in essa le verdure. Trasferitele poi in una casseruola. Versate mezzo bicchiere di acqua e cuocete per una decina di minuti. Intanto, abbrustolite la carne in una padella. Aggiustate di sale e pepe. Fatto questo, sfumate la carne con un po' di vino rosso fermo, ideale per la ricetta delle trofie alle castagne e uva. Abbassate la fiamma e proseguite con la cottura per altri cinque minuti. Versate quindi il sugo nella casseruola con le verdure.

Continua la lettura
55

Ora mettete nella casseruola un cucchiaio raso di concentrato di pomodoro. Versate 750 ml di acqua tiepida e proseguite con la cottura. Servirà circa un'ora e mezza. Mentre il sugo cuoce, preparate le vostre tofie. Riprendete l'impasto e prelevate una quantità simile ad un gnocco. Arrotolate la pasta su se stessa. Strisciatela delicatamente sul piano di lavoro, in modo da ottenere la classica forma della trofia. Portate ad ebollizione una pentola di acqua salata. Buttate le trofie e cuocetele per massimo tre minuti. Scolate la pasta e conditela con il sugo alle castagne. Infine, decorate la pasta con gli acini di uva che avrete tagliato a metà. Come vedete, la ricetta delle trofie alle castagne e uva è abbastanza complicata, ma il suo gusto vi ripagherà dell'impegno.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Ricetta: trofie con pancetta, noci e gorgonzola

Per un primo piatto veloce e goloso, la ricetta delle trofie con pancetta, noci e gorgonzola è l'ideale. Il sapore avvolgerà morbidamente il palato dei nostri commensali. Mentre il gusto piccante del gorgonzola si fonderà perfettamente con quello dolce...
Primi Piatti

Ricetta: trofie al pesto di rucola

In questo articolo vogliamo aiutare i nostri lettori a realizzare una nuova ricetta, da poter preparare in cucina e con degli ingredienti che siano veramente molto semplici da trovare. Stiamo parlando del come riuscire a creare un buon ed originale piatto...
Primi Piatti

Ricetta: trofie al forno con salsiccia zucchina e provola

Se volete portare in tavolo un piatto completo, provate a fare le trofie al forno con salsiccia, zucchina e provola. Questo è un formato di pasta particolare, che si può condire in molti modi. Inoltre, ha una consistenza tale da riuscire a mantenersi...
Primi Piatti

Ricetta: trofie con zucchine e speck

Le trofie sono un tipo di pasta alimentare sottile, di forma allungata ed attorcigliata di origine ligure. Simili a trucioli di legno, le trofie trovano nel termine genovese strufuggià ("strofinare") la propria origine etimologica: tale termine indica...
Primi Piatti

Ricetta: trofie con salsiccia, pomodorini e porcini

Se si pensa alla gastronomia ligure, non si può non pensare alle trofie: tipiche infatti di questa regione, le trofie sono un tipo di pasta fresca adattissime ad esaltare e a catturare al loro interno qualsiasi condimento o salsa proprio grazie alla...
Primi Piatti

Ricetta: trofie al pesto di lattuga e noci

Le trofie sono un formato di pasta proveniente dalla Liguria. Vengono preparate con la farina di grano duro e con l'acqua. Le trofie tengono molto bene la cottura e sono ottime da gustare accompagnate con svariati condimenti. Uno di questo sicuramente...
Primi Piatti

Ricetta: trofie cremose broccoli e stracchino

Riuscire a trovare una ricetta che metta d'accordo tutti i palati dei commensali non sempre è un'azione facile. Fortunatamente esistono tantissime pietanze che possono essere cucinate in poco tempo, quando magari si hanno tante commissioni da compiere....
Primi Piatti

Ricetta: trofie ai porri, salsiccia e radicchio

Quando la fame inizia a farsi sentire, un buon piatto di pasta è sempre la soluzione ideale. La pasta è senza dubbio la regina delle nostre tavole. Piace praticamente a tutti, grazie alla sua caratteristica migliore: abbinarsi a tanti condimenti diversi....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.