Trofie con crema di patate e speck

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Le trofie sono un formato di pasta molto apprezzato. Questa pasta è tipica della cucina ligure, infatti la ricetta più conosciuta è quella delle trofie con il pesto. In questa semplice guida vogliamo scoprire insieme una variante abbastanza semplice ma al tempo stesso molto gustosa: le trofie con crema di patate e speck. Un piatto ideale per riscaldare il pranzo della stagione fredda e che mostra come ben si sposano due sapori così diversi. Vediamo ora come preparare insieme questa ricetta.

26

Occorrente

  • Per il brodo vegetale: -1 patata; -1 zucchina; -1 carota; -1 cipolla; -1 costa di sedano;
  • -300 g di patate; -1/2 cipolla; -200 g di speck; -400 g di pasta; -sale q.b.; -pepe nero q.b.; -50 g di formaggio grattugiato; -olio extravergine di oliva q.b.;
36

Preparare il brodo vegetale

Per prima cosa bisogna preparare il brodo vegetale, si può scegliere semplicemente di portare a bollore dell'acqua e aggiungere un cubetto di dado già pronto, altrimenti si può optare per la preparazione del brodo vegetale con della verdure fresche, in modo che risulti più genuino e dal sapore decisamente più delicato. Nel caso in cui lo vogliate preparare voi dovete mettere in una pentola una patata tagliata a metà, una carota tagliata a pezzi non molto piccoli, una zucchina tagliata grossolanamente, una cipolla intera e una costa di sedano. Aggiungete dell'acqua e mettete sul fuoco, facendo bollire il tutto per circa 30 minuti.

46

Cuocere le patate

Mentre bolle il brodo vegetale, potete iniziare a tagliare le patate a cubetti piuttosto piccoli. Prendete una pentola abbastanza larga e versate al suo interno mezza cipolla tritata molto finemente e un filo di olio extravergine di oliva, mettetela sul fuoco a fiamma moderata e fate soffriggere finché la cipolla non si sarà dorata per bene. A quel punto versate le patate precedentemente tagliate a cubetti e girandole di tanto in tanto con un cucchiaio di legno, lasciatele cuocere qualche minuto prima di aggiungere qualche mestolo di brodo vegetale e continuare con la cottura per altri 20 minuti. In una padella rosolate lo speck e tenetelo da parte.

Continua la lettura
56

Cucinare la pasta

Nel frattempo che si cucinano le patate, si può mettere sul fuoco una pentola con dell'acqua. Non appena l'acqua bolle, tuffate le trofie, salatele e scolatele prima che siano completamente cotte. Una volta scolate, versatele nella pentola con le patate, aggiungete qualche mestolo di brodo vegetale e terminate la cottura, rigirando di tanto in tanto. A cottura ultimata, versate un filo d'olio extravergine d'oliva, aggiungete lo speck, una macinata di pepe nero e una manciata di formaggio grattugiato. Se è di vostro gradimento, potrete aggiungere anche dei funghi o dello zafferano. Servite le trofie con crema di patate e speck, abbastanza calde.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Ricetta: trofie con zucchine e speck

Le trofie sono un tipo di pasta alimentare sottile, di forma allungata ed attorcigliata di origine ligure. Simili a trucioli di legno, le trofie trovano nel termine genovese strufuggià ("strofinare") la propria origine etimologica: tale termine indica...
Primi Piatti

Ricetta: trofie al forno con speck, scamorza e noci

Se state cercando l'idea giusta per un primo piatto invitante, sostanzioso e facile, da proporre ad una cena tra amici, potete sicuramente optare per le trofie al forno con speck, scamorza e noci. In questo articolo troverete tutti i passi necessari per...
Primi Piatti

Come preparare le trofie alla crema di peperoni

Avete degli ospiti a cena ma non avete molto tempo a disposizione per preparare piatti raffinati? Oppure i fornelli non sono proprio il vostro forte? Bene, allora siete capitati nella guida giusta. In questa guida infatti vi mostreremo come preparare...
Primi Piatti

Come fare la pasta con crema di zucca speck e pistacchi

La pasta con crema di zucca, speck e pistacchi è una portata gustosa ed invitante. È un primo dai colori e dai sapori tipici dell'autunno. È perfetto per una cena tra amici. È ottimo da portare in tavola per il pranzo della domenica. La dolcezza della...
Primi Piatti

Come fare il risotto alla crema di gorgonzola e speck

Il risotto alla crema di gorgonzola e speck è un piatto gustoso e invitante. Si prepara velocemente e riempie lo stomaco con facilità. Non tutti amano il gorgonzola, ma chi lo ama non potrà fare a meno di questo piatto. Questo formaggio, infatti, si...
Primi Piatti

Come fare le lasagne alla crema di noci e speck

Se cercate un primo guatoso, sfizioso ma che non si arrenda alla tradizionalità allora dovete provare la ricetta delle lasagne alla crema di noci e speck. Non ve ne pentirete, il sapore sarà molto delicato ma deciso. Ecco come fare le lasagne in tre...
Primi Piatti

Ricetta: cannelloni ripieni di speck e patate

I cannelloni fanno parte del vasto repertorio dei piatti tipici del bel Paese: insieme a lasagne, tortellini e spaghetti, infatti, sono tra i formati di pasta più diffusi al mondo. Questi, vengono venduti in versione precotta ma, possono essere realizzati...
Primi Piatti

Ricetta: ciambella salata con zucchine, patate e speck

La ciambella salata rappresenta una preparazione rustica che prende spunto dalla più rinomata ciambella di tipo dolce. Tuttavia, grazie alla sua versatilità ed al fatto che si adatta ad essere farcita con degli ingredienti molto semplici e freschi,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.