Tronchetto freddo con wafer ricotta e cioccolato

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

L'estate si avvicina a grandi passi e, con essa, la voglia di gustare qualcosa di fresco e gustoso. Il tronchetto freddo con wafer a base di ricotta e cioccolato rappresenta un dessert senz'altro appetibile, consigliato in particolar modo durante il periodo della grande calura estiva. Gli ingredienti sono indicati per un minimo di dieci porzioni ed il livello di difficoltà è medio. In questo articolo, passo dopo passo, ti darò tutte le indicazioni utili su come preparare nel migliore dei modi il tronchetto freddo con wafer ricotta e cioccolato.

27

Occorrente

  • 500 gr di ricotta fresca
  • 300 gr di cioccolato fondente
  • 250 gr di wafer al cioccolato
  • 200 gr di panna
37

Per prima cosa, dopo esserti accertato di avere tutti gli ingredienti a disposizione per questa ricetta, procurati un recipiente adeguato ed inserisci all'interno dello stesso i wafer al cioccolato e tritali, facendo in modo di ottenere dei pezzetti né troppo fini, né troppo grossi. Successivamente, provvedi a mettere il restante cioccolato facendolo sciogliere per circa qualche minuto a bagnomaria. In seguito, potrai prendere la ricotta ed incorporarla. Mescola molto bene per il tempo massimo di due minuti, non di più.

47

A questo punto, noterai sicuramente che avrai ottenuto un composto piuttosto omogeneo: ricorda che quest'ultimo, deve essere ben amalgamato, prima ancora che tu possa prenderlo ben asciutto e metterlo in una ciotola. Fatto il tutto, non ti resta che prendere la panna fresca e montarla per un minuto circa per poi incorporarla al composto che avevi ottenuto in precedenza e che avevi lasciato da parte nella ciotola. Prendi quindi un cucchiaio di legno e mescola, avendo cura di farlo dal basso verso l'alto.

Continua la lettura
57

Ora dovrai prendere un apposito stampo da plumcake o, in alternativa, una tortiera di circa venti centimetri e foderala molto bene tramite una pellicola che sia piuttosto resistente e mettici quindi il primo strato di wafer. In seguito, prosegui nella preparazione mettendo ancora un po' di crema a base di cioccolato, nonché la giusta quantità di ricotta e panna, senza esagerare. Fatto il tutto, livella con un altro strato di wafer ed ancora la crema di cioccolato, più altri wafer. Poi, ricopri bene lo stampo o la tortiera con un'altra pellicola, facendo in modo che quest'ultima sporga dai lati. Il semifreddo così ottenuto, dovrai metterlo in frigorifero per sei, massimo otto ore prima di servirlo ai commensali. Una volta che l'avrai tirato fuori dal frigo, trascorso il tempo necessario, quando lo servirai, accompagnalo con delle salse a base di panna montata.

67

Guarda il video

77

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Dolci

Ricetta: tronchetto al cioccolato bianco e mirtilli

Arrivate le feste si vuole preparare un buon dolce, dalle dosi abbondanti. Se si vuole fare qualcosa di particolarmente cremoso e fresco si può realizzare un buon tronchetto. Nella ricetta che si propone in questa guida vedremo una versione fatta al...
Dolci

Ricetta: sbriciolona ricotta e cioccolato

La torta sbriciolona ricotta e cioccolato è un famoso dolce che ha come ingrediente principale la frolla sbriciolata. La superficie croccante contrasta piacevolmente col morbido ripieno di ricotta e gocce di cioccolato. Sì tratta di una golosa variante...
Dolci

Come preparare i biscotti wafer

I wafer sono un tipico biscotto formato da delle sfoglie intramezzate da crema alla nocciola o alla vaniglia. Anche se tutti conoscono i wafer, pochi conoscono l'origine del loro nome. Il nome wafer deriva dall'antico inglese "waba" che stava ad indicare...
Dolci

Ricetta: crostata di ricotta e scaglie di cioccolato

Per un giorno importante è d'obbligo chiudere un menù con un dolce delizioso! Quindi prendetevi tempo e preparate una crostata di ricotta e scaglie di cioccolato. Questo dessert di solito viene sempre apprezzato da tutti i commensali. Mentre, per farlo...
Dolci

Ricetta: sbriciolata con cioccolato e ricotta

In questa guida vi propongo una ricetta semplice ma estremamente gustosa: sbriciolata con cioccolato e ricotta. Questa torta è in grado di fondere la freschezza della ricotta con l'avvolgente sapore di cioccolato, così che possano essere accontentati...
Dolci

Come preparare la torta al doppio cioccolato con ricotta

La torta al doppio cioccolato con ricotta è un dolce realizzato con uno strato base di cacao e la glassa con cioccolato al latte o fondente, arricchito con della crema di ricotta al proprio interno. Da tutto questo si deduce che rappresenta un dessert...
Dolci

Come preparare la torta ricotta e cioccolato

La ricotta è un latticino ottenuto riscaldando il siero residuato dalla lavorazione del formaggio. Dato che non viene prodotta dalla cagliata ma da un suo sottoprodotto (il siero di latte), la ricotta non può essere considerata un vero e proprio formaggio....
Dolci

Come preparare la crostata sbriciolata con ricotta e cioccolato fondente

La crostata sbriciolata con ricotta e cioccolato è un dolce della cucina tradizionale italiana. Ci si può cimentare nella preparazione anche chi non ha dimestichezza in cucina. Nonostante ciò il risultato finale è comunque ottimo. In questo semplice...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.