Trucchi per un perfetto vin gelèe

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il vin gelèe è un budino a base di vin brulè, tipico drink invernale al vino rosso aromatizzato con cannella, fiori di garofano, anice, noce moscata, zucchero, scorza di arancia e limone. Questo originale dessert al cucchiaio si presta come goloso e fresco fine pasto. Va presentato nella tradizionale forma, oppure in altre più divertenti e particolari. Si accompagna perfettamente ad una ricca varietà di biscotti, preferibilmente secchi. È ideale per l'inverno, come anche per rinfrescare le calde cene estive. La realizzazione è molto semplice e veloce. Tuttavia, per ottenere un perfetto vin gelèe, a prova di chef, seguire alcuni semplici trucchi.

26

Selezionare gli ingredienti migliori

Per portare in tavola un perfetto vin gelèe, selezionare gli ingredienti migliori. Optare per un buon vino rosso corposo ed agrumi freschi, preferibilmente biologici ed a chilometro zero. Acquistare arance e limoni meno succosi, dalla buccia spessa ed i colori vivaci. Le spezie già essiccate non necessitano di particolari accorgimenti.

36

Dare al dolce la giusta consistenza

Un perfetto vin gelèe, non si sforma facilmente. Per stupire i commensali, dare al dolce la giusta consistenza. Non dovrà essere eccessivamente molle né troppo solido. Pertanto, ammollare la gelatina in acqua rigorosamente fredda per 10 minuti. A tempo debito, strizzarla con molta cura. Evitare residui di acqua per non compromettere la buona riuscita della ricetta.

Continua la lettura
46

Rispettare i tempi di cottura

Il segreto per un perfetto vin gelèe consiste nel rispettare i tempi di cottura. Pertanto, in un tegame, versare lo zucchero, le bucce degli agrumi, la cannella, i chiodi di garofano, l'anice stellato, la noce moscata ed infine il vino rosso. Accendere il fuoco. Cuocere per 10 minuti, mescolando con un cucchiaio in legno. Portare ad ebollizione e spegnere il fornello.

56

Sformare correttamente

Al vin brulè si aggiunge la gelatina per fornire la giusta consistenza al dessert al cucchiaio. Riempire gli stampini fino quasi all'orlo e lasciare in frigorifero per 3 ore. Trascorso il tempo indicato, sformare correttamente il vin gelèe. Per non compromettere irreversibilmente il lavoro, immergere per pochi secondi le formine in un tegame con acqua bollente.

66

Rispettare i tempi di conservazione

Il vin gelèe va servito fresco e con dei biscottini, preferibilmente secchi, da realizzare anche in casa. Difficilmente ne rimarranno avanzi, specie se si utilizzano gli stampini. Tuttavia, qualora dovesse accadere, il dessert si conserva in frigorifero per 3 o 4 giorni. Rispettare i tempi di conservazione per non incorrere in variazioni di sapore e d'aspetto.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Vino e Alcolici

Come preparare uno spritz perfetto

Tutti noi adulti dopo una giornata di lavoro o semplicemente per rilassarci sogniamo di sdraiarci su un comodo divano a sorseggiare indisturbati un buon cocktail. Se ne possono preparare davvero di tutti i tipi, l'importante è scegliere in base ai gusti....
Vino e Alcolici

5 regole per un Mojito perfetto

Il mojito è un famoso cocktail di origine cubana, molto fresco e leggero, per questo le occasioni per gustarne uno sono molteplici. Questo drink, infatti, si presta molto bene ad essere consumato a qualsiasi ora della giornata: sia per aperitivo che...
Vino e Alcolici

Come fare i cocktail invernali

Se amate sorseggiare un cocktail in compagnia di amici, magari a casa propria, allora troverete interessante l'argomento di cui tratteremo in questa guida, ovvero come fare i cocktail invernali. In questa stagione si sa, viste le basse temperature e la...
Vino e Alcolici

Come consigliare i vini

Alcuni paesi, fra i quali includiamo a pieno diritto l'Italia, possono vantare una tradizione vinicola centenaria e impareggiabile. Quando si tratta di consigliare i vini per un pasto in un ristorante Italiano c'è solo il proverbiale imbarazzo della...
Vino e Alcolici

Come abbinare i vini ai dolci

I principi con il quale si abbina un vino al cibo sono da relazionare alla sensazione olfattiva e gustativa che evocano sia i cibi che le bevande e il risultato è che nell'abbinamento ci deve essere un certo equilibrio. Ci sono regole precise che dirigono...
Vino e Alcolici

Come scegliere cocktail da abbinare al pasto

I cocktail rappresentano un ottimo modo per intrattenere gli ospiti in attesa che sia pronto in tavola: offrendone uno si crea subito un clima di amichevole goliardia e si socializza meglio con un bicchiere di profumata bevanda in mano ma bisogna fare...
Vino e Alcolici

Come preparare il vino cotto di fichi

I fichi sono i frutti della pianta del fico, un albero molto amato fin dai tempi antichi soprattutto dai greci e dai romani. In realtà i fichi contengono un alto contenuto di zuccheri, proteine, lipidi, fosforo, calcio, oligo-elementi e vitamina A, B...
Vino e Alcolici

Liquore alla frutta fatto in casa

Chi non conosce la bontà del liquore alla frutta fatto in casa? Si tratta di una prelibatezza semplice da realizzare che si presta bene a essere consumata nel periodo di Natale e comunque soprattutto nei mesi invernali. Profumatissimo agli agrumi, questo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.