Zucca al gratin

tramite: O2O
Difficoltà: media
Zucca al gratin
17

Introduzione

La zucca è un tipico ortaggio autunnale ricco di vitamine. È l'ideale per affrontare al meglio questa stagione fredda, ma non eccessivamente. La zucca si presta molto bene alla preparazione di molteplici ricette: dagli antipasti, ai primi piatti e contorni. Il suo gusto dolce, per essere apprezzato al meglio, deve però essere affiancato da un ingrediente che vada a contrastare questa sua caratteristica. Si abbina bene perciò a formaggi dal sapore un po' acidulo, come può esserlo ad esempio il taleggio. In questa guida sarà spiegata la procedura per realizzare un contorno, ma che all'occorrenza può diventare un piatto unico: la zucca al gratin. Gli ingredienti richiesti in questa ricetta sono davvero pochi e facilmente reperibili. È inoltre un piatto davvero economico, con poca spesa riuscirete a preparare una cena veloce. Vediamo insieme come preparare la zucca al gratin.

27

Occorrente

  • 1 kg di zucca
  • burro q.b
  • 4 fette di formaggio filante
  • 200 g di mozzarella
  • grana grattugiato q.b
  • sale q.b
37

Come prima cosa prendete una zucca e mondatela. Privatela essenzialmente della buccia e tagliatela a fette. Cercate di fare parti dello stesso spessore, per quanto sia possibile. Fate sbollentare le fette di zucca in acqua bollente, precedentemente salata, per qualche minuto. Fatto ciò scolate la zucca e procuratevi una teglia da forno che andrete a imburrare. Disponete poi le fette nella teglia, facendole leggermente sovrapporre. Messa tutta la zucca nella teglia, cuocetela in forno preriscaldato a duecento gradi. Lasciatela in forno per cinque minuti.

47

Trascorso il tempo necessario togliete la zucca del forno e salate leggermente la superficie. Mettete il parmigiano grattugiato e il burro a fiocchetti. Eseguita anche questa fase, prendete la mozzarella, tagliatela a fette e adagiate queste ultime sulla teglia. Badate a coprire bene tutta la zucca con la mozzarella. Infornate nuovamente la teglia e lasciate che cuocia ancora per almeno quindici minuti. Poco prima di sfornare la zucca, quando notate che la cottura è quasi ultimata, mettete sopra tutta la superficie il formaggio fondente o filante. Mettete in forno giusto il tempo che si formi la crosticina.

Continua la lettura
57

Potete servire la zucca al gratin direttamente con la pirofila di cottura, soprattutto se avete adoperato una teglia in terracotta. Avete inoltre la possibilità di accompagnare la zucca al gratin con del vino bianco, come ad esempio il Fiano di Avellino, che con il suo gusto fresco ed armonico, esalta tutto il sapore della zucca e dei formaggi usati. Come visto, con poca spesa e poche e semplici mosse avete preparato un piatto sano e gustoso. Buon appetito!

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Potete servire la zucca al gratin direttamente con la pirofila di cottura, soprattutto se avete adoperato una teglia in terracotta.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Antipasti

Come preparare una gratin dauphinois veloce

Ogni giorno prepariamo da mangiare per la nostra famiglia, ma anche per i nostri amici. Soprattutto quando abbiamo degli ospiti a pranzo o a cena. Tra le ricette che possiamo preparare, quindi tra primi e secondi piatti, troviamo anche i dolci. Il dessert...
Antipasti

Come preparare il gratin di aringhe con patate

Anche una cena estiva last minute può riservare delle inaspettate sorprese! Per portare in tavola tutto il profumo del mare, lasciamoci ispirare da una ricetta semplicissima ma ricca di sapore. Le aringhe al gratin sono una preparazione veloce e molto...
Antipasti

Come fare le patate al gratin

Le patate al gratin sono una tipica ricetta che ha origine in Francia. Successivamente, data la sua bontà, si è sviluppata in tutto il mondo, acquisendo diverse varianti a seconda delle tradizioni culinarie della zona in questione. La patata, un tubero...
Antipasti

Ricetta: patate veloci al gratin

Per una cena all'ultimo minuto perché non lasciarci tentare da una ricetta di grande versatilità e velocità di preparazione come potrebbe essere quella delle patate al gratin. Nonostante la sua apparenza semplice, questa ricetta è in grado di soddisfare...
Antipasti

Come preparare il gratin di scarola con acciughe

Il gratin di scarola con acciughe è un goloso secondo piatto a base di pesce e verdure. Può essere gustato caldo oppure freddo a seconda dei gusti personali. Assicuratevi di avere a portata di mano tutti gli ingredienti e iniziate subito a realizzare...
Antipasti

Come preparare il gratin di finocchietti con pane all'acciuga

Se desiderate preparare un insolito antipasto o un gustoso contorno da servire assieme a secondi a base di pesce, ecco qua il piatto che fa proprio al caso vostro: il gratin di finocchietti con pane all'acciuga. Si tratta di una ricetta molto semplice...
Antipasti

Come preparare i cavolfiori al gratin

Nell'orto invernale sboccia uno degli ortaggi più sorprendenti per bontà e proprietà nutritive. Stiamo parlando del cavolfiore, un vero e proprio elisir di benessere, perfetto per fare il pieno di vitamine e sali minerali. Le innumerevoli virtù nascoste...
Antipasti

Ricetta: asparagi al gratin

Cucinare piatti sempre differenti, al giorno d'oggi, è veramente molto semplice perché potremo trovare con molta facilità tantissime ricette diverse semplicemente effettuando una ricerca su internet. All'interno di queste ricette troveremo non solo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.